Ocean for Future

Ultima Clock Widget

  • :
  • :

che tempo che fa

Per sapere che tempo fa

Per sapere che tempo fa clicca sull'immagine
dati costantemente aggiornati

OCEAN4FUTURE

La conoscenza ti rende libero

su Amazon puoi trovare molti libri sulla storia del mare (ma non solo) e sulla sua cultura :) clicca sull'immagine ed entra in un nuovo mondo :)

i 100 libri da non perdere

NO PLASTIC AT SEA

NO PLASTIC AT SEA

Petizione OCEAN4FUTURE

Titolo : Impariamo a ridurre le plastiche in mare

Salve a tutti. Noi crediamo che l'educazione ambientale in tutte le scuole di ogni ordine e grado sia un processo irrinunciabile e che l'esempio valga più di mille parole. Siamo arrivati a oltre 4000 firme ma continuiamo a raccoglierle con la speranza che la classe politica al di là delle promesse comprenda realmente l'emergenza che viviamo, ed agisca,speriamo, con maggiore coscienza
seguite il LINK per firmare la petizione

  Address: OCEAN4FUTURE

Che cosa è dunque oggi la Voienno Moskoy Flot e quale minaccia rappresenta? – parte III

tempo di lettura: 6 minuti

.

livello medio
.
ARGOMENTO: GEOPOLITICA
PERIODO: XXI SECOLO

AREA: NA
parole chiave: USA, Russia, USN, VMF

 

Che cosa è dunque oggi la Voienno Moskoy Flot e quale minaccia rappresenta?
Dopo una iniziale e timida ripresa negli anni d’oro energetici, a partire dal 2008, gli stanziamenti russi per la difesa sono diminuiti drasticamente nel 2015 a causa della recessione economica e delle sanzioni multilaterali, e ad oggi i nuovi (ancora limitati) incrementi degli stanziamenti assicurano la possibilità di estendere e sostenere operazioni militari aggressive solo in una serie limitata di fronti regionali.

In questo contesto, inteso anche come allargamento della propria cintura di sicurezza, va ricordato l’unico punto in cui potrebbero generarsi attriti con gli Stati Uniti, l’Artico, su cui la Russia sta profondendo risorse. Al di là dell’esibizione dei muscoli, in cui rientra l’ancora limitato successo militare in Siria, quale riflesso della ripresa economica della Russia dopo la disintegrazione dell’Unione Sovietica, indice anche della strategia e della velocità con cui la Russia si ricostruisce, uno dei pochi veri segnali di allarme dovrebbe essere la riapertura delle basi aeree e radar militari ex sovietiche abbandonate sulle isole artiche, la costruzione di nuove, l’ impegno della VMF in quei mari. L’Artico racchiude (dati dell’US Geological Survey) riserve di petrolio e gas per 412 miliardi di barili di petrolio, circa il 22 per cento del petrolio e del gas ancora da scoprire a livello globale, che recuperati ed impiegati nell’economia della Russia, l’aiuterebbero a ridurre notevolmente l’onere economico causato dalle sanzioni occidentali, permettendo di rafforzarne la posizione nella regione e nel mondo, fattore che l’occidente ancora non considera e neanche accetta come dato di fatto.

L’espansione ha vaste implicazioni finanziarie e geopolitiche
L’Artico avrebbe più riserve di idrocarburi dell’Arabia Saudita e Mosca già traccia un serio confine militare nella competizione sul Grande Nord con i rivali di sempre, Canada e Stati Uniti. A tal fine, neutralizzare il dominio di Stati Uniti e alleati, la Russia rafforza la componente specializzata della VMF, costruendo tre rompighiaccio nucleari, i più grandi del mondo, quale potenziamento della flotta di circa quaranta rompighiaccio, sei dei quali nucleari.

Nessun altro Paese ha una flotta nucleare così grande, usata per aprire le rotta a navi militari e civili. La Flotta del Nord della Russia, basata a Murmansk nelle acque ghiacciate della Baia di Kola, ha ricevuto il proprio rompighiaccio, il primo, e due corvette rinforzate per la navigazione tra i ghiacci, armate di missili da crociera. A far da contrappunto alle analisi dell’US Geological Survey è da prendere in considerazione l’azione e la posizione della Società Geografica Russa, il cui presidente, il Professor Pavel Makarevic, è diventato portavoce dei nuovi indirizzi: “Sotto Gorbaciov e Eltsin, le nostre aree artiche furono smantellate … Ora vengono restaurate“. Il rafforzamento artico della Russia ha allarmato Washington anche se, nell’Era Obama, come per molte altre importanti questioni di politica estera, l’ufficio Artico del Dipartimento di Stato fu ridotto ad una stanza vuota, e non si conosce (al momento della scrittura del saggio non era noto NdR)  ancora una strategia al riguardo dell’Amministrazione Trump.

Il 9 giugno 2020, l’amministrazione Trump ha svelato una nuova strategia di sicurezza e difesa nazionale per le regioni polari con un documento intitolato “Memorandum sulla salvaguardia degli interessi nazionali degli Stati Uniti nelle regioni artiche e antartiche“, che, in estrema sintesi sottolinea che, “Per aiutare a proteggere i nostri interessi nazionali nelle regioni artiche e antartiche e per mantenere una forte presenza di sicurezza artica insieme ai nostri alleati e partner, gli Stati Uniti richiedono una flotta pronta, capace e disponibile di rompighiaccio per la sicurezza polare che sia testata dal punto di vista operativo e completamente dispiegabile entro l’anno fiscale 2029”. NdR

Trump ed Europa non sono allineati sulla Russia, costituendo un triangolo di azioni e confronto politico chiaramente identificabile e potenzialmente sfruttabile da parte russa, che può d’altra parte contare su una maggiore continuità nella strategia e conduzione al vertice. Mentre gli Stati Uniti non possono permettersi politicamente e strategicamente di abbandonare l’Europa, il danno che l’amministrazione Obama ha inflitto alla posizione statunitense in Medio Oriente, in particolare, e a livello internazionale, in generale, richiede il ripristino dei rapporti con la Russia. Ciò che rende Trump diverso da Obama, in questo contesto, è che invece di cercare la vittoria assoluta sulla Russia, Trump vorrebbe riavvicinarla e riaffermarsi su parte dello spazio perso negli ultimi anni.

Quanto sono reali le minacce alla supremazia navale statunitense? (19)
In parole semplici, mentre il dispiegamento della NATO è debitamente sostenuto dagli Stati Uniti, assicurando l’Europa del sostegno degli Stati Uniti, serve anche da carta di scambio degli Stati Uniti per accordarsi con la Russia sul suo rafforzamento nell’Artico e nel Medio Oriente, dove ha già acquisito una presenza militare solida. Pertanto, se la Russia si ricostruisce, la NATO affila le armi e Trump affila la sua ascia della contrattazione.

Il triangolo circoscrive un’area di confronto che forse distoglie da altre priorità e minacce più vicine e consistenti. Lo vedremo con il prossimo articolo.

 

Fine parte III – continua

in anteprima classe Buyan – autore Vitaly V. Kuzmin –  https://creativecommons.org/licenses/by-sa/4.0 File:International Maritime Defence Show 2011 (375-33).jpg – Wikimedia Commons

 

Riferimenti
(1) Laura Canali “http://www.limesonline.com – contenimento Cina

(2) Giorgio Cuscito, L’Attivismo navale della Cina, China Geopolitics
(3) Mediterranei – Editoriale del numero di Limes 6/17
(4) Laura Canali – cartina da Limes – ://www.limesonline.com
(5) United States Department of Defense. Annual Report To Congress: Military and Security Developments Involving the People’s Republic of China 2010 (PDF) (Report). pp. 3 (pp12 of PDF).
(6) Fisher, Richard D, Jr. (19 April 2015). “US upgrades assessment of China’s Type 094 SSBN fleet”. IHS Jane’s 360.
(7) United States Office of Naval Intelligence. The PLA Navy: New Capabilities and Missions for the 21st Century (PDF) (Report). p. 20.
(8) news.usni.org/2014/06/09/chinese-weapons-worry-pentagon
(9) Kristensen, Hans M. (5 July 2007). “New Chinese Ballistic Missile Submarine Spotted”. fas.org. Federation of American Scientists.
(10) Kristensen, Hans M. (4 October 2007). “Two More Chinese SSBNs Spotted”. fas.org. Federation of American Scientists.
(11) United States Department of Defense (May 2013). Annual Report To Congress: Military and Security Developments Involving the People’s Republic of China 2013 (PDF) (Report). pp. 6 (pp14 of PDF).
(12) “Does China have an effective sea-based nuclear deterrent?” China PowerCSIS.
(13) Fisher, Richard D., Jr. (16 December 2015). “China advances sea- and land-based nuclear deterrent capabilities”. Jane’s Defence Weekly. Surrey, UK: Jane’s Information Group. 53 (6). ISSN 0265-3818.
(14) National Air and Space Intelligence Center (2016). Ballistic & Cruise Missile Threat (PDF)
(15) www.globalsecurity.org/wmd/world/china/jl-2.htm
(16) Military Power of the People’s Republic of China ” (PDF). Office of the Secretary of Defense (PDF).
(17) Pike, John, ed. (20 January 2015). “Type 094 Jin-class Ballistic Missile Submarine”. globalsecurity.org.
(18) Pike, John, ed. (20 March 2014). “JL-2 (CSS-NX-14)”.
(19) www,globalsecurity.org
(20) Thomas, Brendan; Medcalf, Rory (September 2015). Nuclear-armed submarines in Indo-Pacific Asia: Stabiliser or menace? (PDF) (Report). Lowy Institute for International Policy.
(21) Office of Naval Intelligence (2009 to 2016). The People’s Liberation Army Navy,
(22) ONI report on a Modern Navy with Chinese Characteristics (PDF)
(23) Novichkov, Nikolai “Russia’s new maritime doctrine”. IHS Jane’s.
(24) Fisher, Richard D, Jr. (15 July 2016). “Images show possible new variant of China’s Type 094 SSBN”. IHS Jane’s 360.
(25) U.S. Navy | 2017 Index of U.S. Military Strengt http://index.heritage.org/military/2017/
(26) Kristensen, Hans M. (4 October 2007). “Two More Chinese SSBNs Spotted”. fas.org. Federation of American Scientists.
(27) United States Department of Defense (May 2013). Annual Report To Congress: Military and Security Developments Involving the People’s Republic of China 2013 (PDF) (Report). pp. 6 (pp14 of PDF).
(28) Pike, John, ed. (20 January 2015). “Type 094 Jin-class Ballistic Missile Submarine”. globalsecurity.org
(29) Pike, John, ed. (20 March 2014). “JL-2 (CSS-NX-14)”
(30) http://news.usni. Navy Faces Surface Modernization Delays Without Ukrainian Engines,
(31) www.globalsecurity.org/wmd/world/china/jl-2.htm
(32) Military Power of the People’s Republic of China ” (PDF). Office of the Secretary of Defense (PDF)
(33) Pike, John, ed. (20 January 2015). “Type 094 Jin-class Ballistic Missile Submarine”. globalsecurity.org.
(34) Pike, John, ed. (20 March 2014). “JL-2 (CSS-NX-14)”.
(35) www,globalsecurity.org
(36) Thomas, Brendan; Medcalf, Rory (September 2015). Nuclear-armed submarines in Indo-Pacific Asia: Stabiliser or  menace? (PDF) (Report). Lowy Institute for International Policy.
(37) Office of Naval Intelligence (2009 to 2016). The People’s Liberation Army Navy
(38) Kristensen, Hans M. (4 October 2007). “Two More Chinese SSBNs Spotted”. fas. org. Federation of American Scientists
(39) United States Department of Defense (May 2013). Annual Report To Congress: Military and Security Developments Involving the People’s Republic of China 2013 (PDF) (Report). pp. 6 (pp14 of PDF).
(40) Pike, John, ed. (20 March 2014). “JL-2 (CSS-NX-14)”

Alcune delle foto presenti in questo blog possono essere state prese dal web, pur rispettando la netiquette, citandone ove possibile gli autori e/o le fonti. Se qualcuno desiderasse specificarne l’autore o rimuoverle, può scrivere a infoocean4future@gmail.com e provvederemo immediatamente alla correzione dell’articolo

 

PAGINA PRINCIPALE

 

PARTE I PARTE II PARTE III

PARTE IV.PARTE V PARTE VI.

Loading

(Visited 190 times, 1 visits today)
Share
0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
vedi tutti i commenti

Translate:

Legenda

Legenda

livello elementare
articoli di facile lettura

livello medio
articoli che richiedono conoscenze avanzate

livello difficile
articoli di interesse specialistico

Chi c'é online

6 visitatori online

Ricerca multipla

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Filter by Categories
Archeologia
Associazioni per la cultura del mare
Astronomia e Astrofisica
Biologia
Cartografia e nautica
Chi siamo
Climatologia
Conoscere il mare
Didattica
Didattica a distanza
disclaimer
Ecologia
Emergenze ambientali
Fotografia
Geologia
geopolitica
Gli uomini dei record
I protagonisti del mare
Il mondo della vela
L'immersione scientifica
La pesca
La pirateria
La subacquea ricreativa
Lavoro subacqueo - OTS
Le plastiche
Letteratura del mare
Malacologia
Marina mercantile
Marine militari
Materiali
Medicina
Medicina subacquea
Meteorologia e stato del mare
Miti e leggende del mare
nautica e navigazione
Normative
Ocean for future
OCEANO
Oceanografia
per conoscerci
Personaggi
Pesca non compatibile
Programmi
Prove
Recensioni
Reportage
SAVE THE OCEAN BY OCEANDIVER campaign 4th edition
Scienze del mare
Sicurezza marittima
Storia contemporanea
Storia della subacquea
Storia della Terra
Storia Navale
Storia navale del Medioevo (post 476 d.C. - 1492)
Storia Navale dell'età antica (3.000 a.C. - 476 d.C,)
Storia navale dell'età moderna (post 1492 - oggi)
Storia navale della prima guerra mondiale (1914-1918)
Storia navale della seconda guerra mondiale (1939 - 1945)
Storia navale Romana
Subacquea
Subacquei militari
Sviluppi della scienza
Sviluppo compatibile
Tecnica
Uomini di mare
Video
Wellness - Benessere
 i nodi fondamentali

I nodi fanno parte della cultura dei marinai ... su Amazon puoi trovare molti libri sul mare e sulla sua cultura :) clicca sull'immagine ed entra in un nuovo mondo :)

Follow me on Twitter – Seguimi su Twitter

Tutela della privacy – Quello che dovete sapere

> Per contatti di collaborazione inviate la vostra richiesta a infoocean4future@gmail.com specificando la vostra area di interesse
6 visitatori online
6 ospiti, 0 membri
Complessivo: 742 alle 21-09--2018 06:47 pm
Numero max di visitatori odierni: 8 alle 12:00 am
Mese in corso: 53 alle 07-02--2024 03:01 am
Anno in corso: 53 alle 07-02--2024 03:01 am
Share
Translate »
0
Cosa ne pensate?x