Ocean for Future

Ultima Clock Widget

  • :
  • :

Vediamo che tempo fa o farà

Diamo un’occhiata al tempo meteorologico

Meteo facile per tutti: vediamo che tempo fa o farà prossimamente con un insieme di link per aggiornarvi in tempo reale sulle condizioni meteorologiche locali e marine 

  Address: OCEAN4FUTURE

Normativa: Normativa di riferimento per le attività subacquee ricreative – edito dalla Guardia Costiera Italiana

tempo di lettura: 7 minuti

.
livello elementare

 

 

Normativa di riferimento per le attività subacquee ricreative
I settori della subacquea professionale e ricreativa, profondamente interconnessi eppure tanto diversi nelle finalità e nelle dinamiche, rappresentano da sempre una delle componenti dell’orizzonte cui il Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera rivolge la propria attenzione, sia per i molteplici profili tecnico-amministrativi che gli Uffici marittimi sono chiamati a svolgere a beneficio del settore, sia – soprattutto – per gli aspetti legati alla sicurezza e alla salvaguardia della vita umana in mare. Occorre sottolineare come in Italia non esista alcun dispositivo normativo che regoli tali attività. Nel caso della subacquea ricreativa la carenza di una fonte giuridica primaria è ancor più stridente se accostata alla grandissima diffusione del fenomeno, un comparto di eccezionale vitalità e interesse dato l’appeal turistico delle nostre coste.

guard cost

Proprio relativamente ai profili di sicurezza – il fattore più importante per la Guardia Costiera,– visto il proprio compito istituzionale, in carenza di quadro normativo specifico, è che l’attività subacquea ricreativa debba ricondursi a quelle “norme tecniche” e agli standard qualitativi che oggi contraddistinguono il settore. Per tali motivazioni, al fine di generare quel necessario processo di consapevolezza negli operatori, incrementare la vicinanza del Corpo al mondo della Subacquea e migliorare gli aspetti sulla sicurezza delle immersioni, si riportano di seguito quelle norme emanate dagli Organismi Internazionali finalizzate a garantire la qualità del servizio e accrescere la sicurezza nelle attività subacquee ricreative che si sostanziano in documenti che precisano “come far bene le cose”, in linea con le basilari norme di prudenza. Ci si riferisce a quei precetti e regole di buona tecnica che gli organismi di normazione, internazionale, europea e nazionale (ISO, CEN, UNI), hanno elaborato e che, a oggi, rappresentano la sintesi delle professionalità e dell’elaborazione scientifica del settore, seppure con la valenza non giuridica che ad oggi conferisce loro il Regolamento (UE) 1025 del 2012. A tali regole non si può non segnalare, anche la speciale forma di responsabilità definita come “amministrativa”, delle persone giuridiche, delle società e delle associazioni prive di personalità giuridica, di cui al D. Lgs. 9 aprile 2008, n. 81 (clicca qui per consultarne il testo), in base al quale risulta essere necessario, il saper individuare le condizioni in cui applicare il testo unico per la salute e la sicurezza nei luoghi di lavoro.

 

guardia costiera

Norme tecniche sull’attività subacquea ricreativa
Norma numero : UNI EN 14467:2006 (*)
Titolo : Servizi per l’immersione ricreativa – Requisiti per i fornitori di servizi per l’immersione subacquea ricreativa
Data entrata in vigore : 09 marzo 2006
Sommario : La presente norma è la versione ufficiale della norma europea EN 14467 (edizione febbraio 2004). La norma specifica i requisiti per i fornitori dei seguenti servizi nell’ambito dei servizi per l’immersione:
– addestramento e formazione;
– immersioni guidate e organizzate;
– fornitura dell’attrezzatura per le immersioni.

I fornitori di servizio possono offrire uno o più dei precedenti servizi. La norma definisce la natura e la qualità dei servizi al cliente e si applica solamente in un ambito contrattuale.

NOVITÀ: La norma UNI EN ISO 34803:2018 sostituisce la UNI EN 14467:2006 

Norma numero : UNI EN ISO 24801-1:2014
Titolo : Servizi per l’immersione ricreativa – Requisiti per la formazione di subacquei ricreativi – Parte 1: Livello 1 – Subacqueo non autonomo e/o guidato (Supervised Diver). Data entrata in vigore : 27 maggio 2014
Sommario : La presente norma è la versione ufficiale in lingua inglese della norma europea EN ISO 24801-1 (edizione aprile 2014). La norma specifica le competenze che un subacqueo ricreativo deve acquisire affinché gli venga assegnata la qualifica di subacqueo ricreativo dall’Organizzazione di formazione, che indica che egli ha raggiunto o superato il livello 1 di subacqueo ricreativo “Subacqueo non autonomo” e/o guidato e specifica i criteri di valutazione di tali competenze.

Norma numero : UNI EN ISO 24801-2:2014
Titolo : Servizi per l’immersione ricreativa – Requisiti per la formazione di subacquei ricreativi – Parte 2: Livello 2 Subacqueo autonomo (Autonomous Diver) Data entrata in vigore : 27 maggio 2014
Sommario : La presente norma è la versione ufficiale in lingua inglese della norma europea EN ISO 24801-2 (edizione aprile 2014). La norma specifica le competenze che un subacqueo ricreativo deve acquisire affinché gli venga assegnata la qualifica di subacqueo ricreativo dall’Organizzazione di formazione, che indica che egli ha raggiunto o superato il livello 2 di subacqueo ricreativo “Subacqueo autonomo” e specifica i criteri di valutazione di tali competenze.

Norma numero : UNI EN ISO 24801-3:2014
Titolo : Servizi per l’immersione ricreativa – Requisiti per la formazione di subacquei ricreativi – Parte 3: Livello 3 – Guida subacquea (Dive leader)
Data entrata in vigore : 27 maggio 2014
Sommario : La presente norma è la versione ufciale in lingua inglese della norma europea EN ISO 24801-3 (edizione aprile 2014). La norma specifica le competenze che un subacqueo ricreativo deve acquisire affinché gli venga assegnata la qualifica di subacqueo ricreativo dall’Organizzazione di formazione, che indica che egli ha raggiunto o superato il livello 3 di subacqueo ricreativo “Guida subacquea” e specifica i criteri di valutazione di tali competenze.

Norma numero : UNI EN ISO 24802-1:2014
Titolo : Servizi per l’immersione ricreativa – Requisiti per la formazione degli istruttori subacquei – Parte 1: Livello 1
Data entrata in vigore : 27 maggio 2014
Sommario : La presente norma è la versione ufficiale in lingua inglese della norma europea EN ISO 24802-1 (edizione aprile 2014). La norma specifica le competenze che un istruttore subacqueo deve acquisire affinché gli venga assegnata la qualifica di istruttore subacqueo dall’Organizzazione di formazione, che indica che egli ha raggiunto o superato il livello 1 di istruttore subacqueo e specifica i criteri di valutazione di tali competenze.

Norma numero : UNI EN ISO 24802-2:2014
Titolo : Servizi per l’immersione ricreativa – Requisiti per la formazione degli istruttori subacquei – Parte 2: Livello 2
Data entrata in vigore : 27 maggio 2014
Sommario : La presente norma è la versione ufficiale in lingua inglese della norma europea EN ISO 24802-2 (edizione aprile 2014). La norma specifica le competenze che un istruttore subacqueo deve acquisire affinché gli venga assegnata la qualifica di istruttore subacqueo dall’Organizzazione di formazione, che indica che egli ha raggiunto o superato il livello 2 di istruttore subacqueo e specifica i criteri di valutazione di tali competenze.

Norma numero : UNI ISO 11107:2010
Titolo : Servizi per l’immersione ricreativa – Requisiti per i programmi di
addestramento per le immersioni con aria arricchita nitrox (EAN)
Data entrata in vigore : 24 giugno 2010
Sommario: La norma specifica il livello di competenza richiesto ad un subacqueo per conferirgli una certificazione di subacqueo con aria arricchita nitrox da parte di un’organizzazione di addestramento. La norma specifica, inoltre, le condizioni alle quali deve essere fornito questo addestramento, in aggiunta ai requisiti generali per i servizi di immersione ricreativa specificati nella ISO 24803.

Norma numero : UNI ISO 11121:2017
Titolo : Servizi per l’immersione ricreativa – Requisiti per i programmi di
addestramento introduttivi alle immersioni subacquee
Data entrata in vigore : 08 marzo 2017
Sommario : La norma specifica i requisiti minimi per le organizzazioni di
addestramento che offrono programmi di addestramento introduttivi all’esperienza di immersione subacquea, rivolti a non subacquei. Si applica a programmi che includono partecipanti che sono portati in un ambiente acquatico aperto. Essa non si applica a programmi che sono condotti esclusivamente in un ambiente acquatico confinato (per esempio le piscine).La norma specifica, inoltre, le condizioni alle quali
deve essere fornito questo servizio, in aggiunta ai requisiti generali per i servizi di
immersione ricreativa specificati nella ISO 24803.

Norma numero : UNI EN ISO 13293:2013
Titolo : Servizi per l’immersione ricreativa – Requisiti per programmi di formazione per miscelatore di gas – Data entrata in vigore : 16 maggio 2013
Sommario : La presente norma è la versione ufficiale in lingua inglese della norma europea EN ISO 13293 (edizione novembre 2012). La norma specifica i requisiti per i programmi di formazione per miscelatore di gas e le competenze richieste per una persona al fine di ottenere da una organizzazione di formazione un certificato di “Miscelatore di gas” attestante che soddisfa o eccede i requisiti specificati nella presente norma internazionale.
Essa specifica due livelli di qualifica di miscelatore di gas:
Miscelatore di gas di Livello 1;
Miscelatore di gas di Livello 2.

Norma numero : ISO 13289:2011
Titolo : Recreational diving services — Requirements for the conduct of snorkelling excursions
Data entrata in vigore : 29 novembre 2011

Norma numero : ISO 13970:2011
Titolo : Recreational diving services — Requirements for the training of recreational snorkelling guides
Data entrata in vigore : 29 novembre 2011

Norma numero : ISO 24803:2017
Titolo : Recreational diving services — Requirements for recreational scuba diving service providers – Data entrata in vigore : 08 marzo 2017

NOTE
ISO (International Organization for Standardization), con sede a Ginevra (Svizzera). I suoi membri sono gli organismi nazionali di standardizzazione di 164 paesi al mondo, riuniti allo scopo di razionalizzare e complementare l’insieme di standard vigenti, nonché favorire in tutto il mondo la normazione, elaborare e pubblicare le norme tecniche internazionali necessarie a favorire scambi di beni e servizi in tutti i campi ad eccezione di quello elettrotecnico. Le norme tecniche sviluppate dall’ISO vengono poi approvate dall’organismo di certificazione europeo CEN, e a sua volta tradotte e introdotte nel sistema italiano di certificazione dall’UNI.
CEN (Comité Européen de Normalisation), con sede a Bruxelles (Belgio). I suoi membri sono i 28 istituti di standard nazionali dei paesi UE, allo scopo di elaborare e pubblicare le norme tecniche europee necessarie a favorire scambi di beni e servizi in tutti i campi ad eccezione di quello elettrotecnico;
UNI (Ente di Unificazione Italiano) con sede a Milano. E’ un’associazione di diritto privato con personalità giuridica, allo scopo di elaborare e pubblicare le norme tecniche nazionali in tutti i campi ad eccezione di quello elettrotecnico.

(*) Per una rapida consultazione a favore dell’utenza, cliccando qui, si rende disponibile la traduzione, non ufficiale, delle norme che regolano le attività dei Centri di Immersione, significando che l’Ente Italiano di Normazione ha reso la stessa, norma nazionale a decorrere dall’anno 2006 (UNI/EN 14467). La paritetica ISO 24803 ha subito un aggiornamento in data 08 marzo 2017.

photo credit Guardia Costiera italiana

 

PAGINA PRINCIPALE - HOME PAGE

.

Alcune delle foto presenti in questo blog sono prese dal web, pur rispettando la netiquette, citandone ove possibile gli autori e/o le fonti. Se qualcuno desiderasse specificarne l’autore o chiedere di rimuoverle, può scrivere a infoocean4future@gmail.com e provvederemo immediatamente alla correzione dell’articolo

 

Loading

(Visited 13.417 times, 1 visits today)
Share
5 1 vota
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
vedi tutti i commenti

Translate:

Legenda

Legenda

livello elementare
articoli di facile lettura

livello medio
articoli che richiedono conoscenze avanzate

livello difficile
articoli di interesse specialistico

 

Attenzione: È importante ricordare che gli articoli da noi pubblicati riflettono le opinioni e le prospettive degli autori o delle fonti citate, ma non necessariamente quelle di questo portale. E’ convinzione che la diversità di opinioni è ciò che rende il dibattito e la discussione più interessanti, aiutandoci a comprendere tutti gli aspetti della Marittimità

Chi c'é online

14 visitatori online

Ricerca multipla

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Filter by Categories
Archeologia
Associazioni per la cultura del mare
Astronomia e Astrofisica
Biologia
Cartografia e nautica
Chi siamo
Climatologia
Conoscere il mare
Didattica
Didattica a distanza
disclaimer
Ecologia
Emergenze ambientali
Fotografia
Geologia
geopolitica
Gli uomini dei record
I protagonisti del mare
Il mondo della vela
L'immersione scientifica
La pesca
La pirateria
La subacquea ricreativa
Lavoro subacqueo - OTS
Le plastiche
Letteratura del mare
Malacologia
Marina mercantile
Marine militari
Materiali
Medicina
Medicina subacquea
Meteorologia e stato del mare
Miti e leggende del mare
nautica e navigazione
Normative
Ocean for future
OCEANO
Oceanografia
per conoscerci
Personaggi
Pesca non compatibile
Programmi
Prove
Recensioni
Reportage
SAVE THE OCEAN BY OCEANDIVER campaign 4th edition
Scienze del mare
Sicurezza marittima
Storia Contemporanea
Storia contemporanea
Storia della subacquea
Storia della Terra
Storia Navale
Storia navale del Medioevo (post 476 d.C. - 1492)
Storia Navale dell'età antica (3.000 a.C. - 476 d.C,)
Storia navale dell'età moderna (post 1492 - oggi)
Storia navale della prima guerra mondiale (1914-1918)
Storia navale della seconda guerra mondiale (1939 - 1945)
Storia navale Romana
Subacquea
Subacquei militari
Sviluppi della scienza
sviluppi tecnologici
Sviluppo compatibile
Tecnica
Uomini di mare
Video
Wellness - Benessere

I più letti in assoluto

Tutela della privacy – Quello che dovete sapere

> Per contatti di collaborazione inviate la vostra richiesta a infoocean4future@gmail.com specificando la vostra area di interesse
14 visitatori online
14 ospiti, 0 membri
Complessivo: 742 alle 21-09--2018 06:47 pm
Numero max di visitatori odierni: 19 alle 07:04 am
Mese in corso: 65 alle 12-05--2024 04:06 pm
Anno in corso: 118 alle 06-04--2024 04:33 am
Share
Translate »
0
Cosa ne pensate?x