If you save the Ocean You save the Planet

Eventi

  • No events

OCEAN4FUTURE

La conoscenza ti rende libero

su Amazon puoi trovare molti libri sulla storia del mare (ma non solo) e sulla sua cultura :) clicca sull'immagine ed entra in un nuovo mondo :)

i 100 libri da non perdere

NO PLASTIC AT SEA

NO PLASTIC AT SEA

Petizione OCEAN4FUTURE

Titolo : Impariamo a ridurre le plastiche in mare

Salve a tutti. Noi crediamo che l'educazione ambientale in tutte le scuole di ogni ordine e grado sia un processo irrinunciabile e che l'esempio valga più di mille parole. Siamo arrivati a oltre 4000 firme ma continuiamo a raccoglierle con la speranza che la classe politica al di là delle promesse comprenda realmente l'emergenza che viviamo, ed agisca,speriamo, con maggiore coscienza
seguite il LINK per firmare la petizione

Ultimi articoli

  Address: OCEAN4FUTURE

Un video realizzato da ricercatori dell’Università di Santa Cruz mostra come alcune murene abbiano imparato a nutrirsi fuori dall’acqua

Reading Time: 4 minutes

.

livello elementare

.

ARGOMENTO: BIOLOGIA MARINA
PERIODO: XXI SECOLO
AREA: DIDATTICA
parole chiave: murene
.

È stato recentemente pubblicato, il 7 giugno 2021, sul Journal of Experimental Biology un curioso studio sulla capacità di alcune specie di anguille (appartenenti alle Muraenidae) di fuoriuscire per breve tempo dall’ambiente marino, per catturare prede terrestri come i granchi sulla battigia. Due scienziati del Dipartimento di Ecology and Evolutionary Biology, dell’Università di Santa Cruz, California hanno effettuato una serie di esperimenti per studiare se le murene possano imparare (adattandosi) a consumare le loro prede fuori dall’acqua.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è snowflake-moray-eel-in-the-philippines-brandi-mueller.jpg

La murena fiocco di neve (Echidna nebulosa) è una specie di pesce di mare della famiglia Muraenidae. È diffuso in tutta l’area indo-pacifica dalla costa orientale dell’Africa in tutta la Micronesia, inclusi il Mar Rosso e le Hawaii. La specie si trova anche nel Pacifico centrale orientale dalla Bassa California meridionale, in Messico e dal Costa Rica alla Colombia settentrionale. Questa specie raggiunge una lunghezza di 100 centimetri, ma la sua dimensione comune è di 50 centimetri. Vive a profondità comprese tra 2 e 30 metri. da wikipedia

I test sono stati eseguiti con delle simpatiche murene fiocco di neve, Echidna nebulosa, ed hanno dimostrato come questi pesci, fuoriuscendo dall’acqua, siano in grado di afferrare le prede, mordendole e ingoiandole usando la mascella faringea. Sebbene le murene a fiocco di neve mostrino angoli di rotazione della mascella più piccoli a terra (quando catturano la loro preda) la cinematica del movimento, che coinvolge la flessione dorsoventrale della testa per protrarre le mascelle faringee, ed i tempi di alimentazione sembrano non differire con le predazioni normalmente effettuate in ambiente acquatico.

Le murene hanno una seconda serie di fauci nascoste che, osservandole da vicino, sono abbastanza inquietanti. Come in un film dell’orrore (ricorda il mostro di Alien), queste “ulteriori” mascelle possono scattare in avanti in un istante per bloccare la preda e trascinare l’animale nell’esofago dell’anguilla. Ciò consente a questo tipo di murena di fare qualcosa che è impossibile per la maggior parte dei pesci, ovvero ingoiare la loro preda mentre sono a terra. È uno spettacolo inquietante, con il video dei ricercatori che mostra la preda che viene lentamente strattonata nella gola dell’anguilla mentre la bocca della murena si apre.

I pesci in genere hanno bisogno di acqua in movimento per trasportare il cibo dalla loro bocca nelle loro viscere, ma le murene fiocco di neve (Echidna nebulosa) ma sembrerebbe possano tendere un’imboscata ai granchi a terra, divincolandosi dal mare (non potrebbero fare diversamente non avendo zampe) per catturare la loro preda durante la bassa marea. Quello che appare straordinario è che l’azione delle mascelle secondarie delle anguille è abbastanza forte da aiutare le murene a deglutire il loro pasto fuori dall’acqua senza dover rientrare in acqua.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è mascelle-delle-murene-1024x645.jpg

Tutti i pesci ossei – quelli con scheletri fatti principalmente di ossa, piuttosto che di cartilagine – hanno mascelle faringee oltre alle loro mascelle principali. Le mascelle faringee si trovano dietro la faringe. Sono più piccole di quelle che possiamo osservare nella bocca degli altri pesci e sono usate per afferrare e perforare o schiacciare il cibo.

In particolare, secondo Rita Mehta, professore associato presso il Dipartimento di ecologia e biologia evolutiva dell’Università della California di Santa Cruz (UCSC) e autrice di questo particolare studio con Kyle R. Donohoe, assistente di ricerca presso il Pinniped Cognition and Sensory Systems Laboratory dell’UCSC, quelle delle murene “sono altamente mobili” e possono elongarsi oltre la gola fuoriuscendo dalle bocche delle murene.

Lo studio, che descrive le metodologie impiegate per addestrare negli esperimenti di laboratorio le murene fiocco di neve a nutrirsi dall’acqua, ha necessitato ben sei anni. Come potrete vedere nel filmato, le murene sono state poste in acquari dotati di piattaforme e rampe al di sopra dell’acqua. Hanno quindi addestrato le anguille (per i curiosi chiamate Benjen, Marsh, Qani, Jetsom, Frosty, Flatsom e LB) a risalire sulle rampe per afferrare dei bocconcini di calamaro. Nel corso del tempo, il test si è specializzato, ed il cibo è stato spostato più in alto lungo la rampa, fino a quando alla fine le anguille sono uscite dall’acqua in maniera indipendente, scivolando su per le rampe per afferrare il cibo.

Per la maggior parte delle prove terrestri, le murene fiocco di neve hanno portato il terzo superiore del loro corpo dall’acqua per catturare la preda sulla rampa“, hanno riferito i ricercatori.

Non si è trattato di un esperimento di ammaestramento, ma per verificare che questi animali sono in grado di uscire dall’acqua, quindi in privazione temporanea di ossigeno, per potersi nutrire. Studi su un parente della murena fiocco di neve, la murena mediterranea (Muraena helena), hanno dimostrato che i lipidi e il muco nella loro pelle possono proteggerle dall’essiccamento quando sono esposte all’aria.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è muraena-helena-wd09-600x400.jpg

murena mediterranea (Muraena helena)

Questa scoperta suggerisce che le murene potrebbero combinare tratti anfibi, con la loro mascella estraibile, per renderle predatori versatili in ambienti umidi o asciutti come gli scogli o sul bagnasciuga. Questa capacità adattativa potrebbe consentire alle murene di trovare anche nuovi tipi di cibo in caso di mancanza di prede, evitando la competizione negli ecosistemi oceanici e permettendo loro di nutrirsi in habitat con caratteristiche fisiche diverse. Un’altra considerazione è legata all’estrema mobilità delle mascelle faringee, che si dimostrata altamente specializzata nelle murene. 

 

Una sorpresa per te su Amazon Music unlimited   Scopri i vantaggi di Amazon Prime

 

Alcune delle foto presenti in questo blog possono essere state prese dal web, citandone ove possibile gli autori e/o le fonti. Se qualcuno desiderasse specificarne l’autore o rimuoverle, può scrivere a infoocean4future@gmail.com e provvederemo immediatamente alla correzione dell’articolo

,

PAGINA PRINCIPALE

print
(Visited 188 times, 1 visits today)
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Legenda

Legenda

livello elementare articoli per tutti

livello medio articoli che richiedono conoscenze avanzate

livello difficile articoli specialistici

Traduzione

La traduzione dei testi è fornita da Google translator in 42 lingue diverse. Non si assumono responsabilità sulla qualità della traduzione

La riproduzione, anche parziale, a fini di lucro, e la pubblicazione per qualunque utilizzo degli articoli e delle immagini pubblicate è sempre soggetta ad autorizzazione da parte dell’autore degli stessi che può essere contattato tramite la seguente email: infoocean4future@gmail.com


If You Save the Ocean
You Save Your Future

OCEAN4FUTURE

Salve a tutti. Permettetemi di presentare in breve questo sito. OCEAN4FUTURE è un portale, non giornalistico, che pubblica articoli e post di professionisti e accademici che hanno aderito ad un progetto molto ambizioso: condividere la cultura del mare in tutte le sue forme per farne comprendere la sua importanza.

Affrontiamo ogni giorno tematiche diverse che vanno dalla storia alle scienze, dalla letteratura alle arti.
Gli articoli e post pubblicati rappresentano l’opinione dei nostri autori e autrici (non necessariamente quella della nostra redazione), sempre nel pieno rispetto della libertà di opinione di tutti.
La redazione, al momento della ricezione degli stessi, si riserva di NON pubblicare eventuale materiale ritenuto da un punto di vista qualitativo non adeguato e/o non in linea per gli scopi del portale. Grazie di continuare a seguirci e condividere i nostri articoli sulla rete.

Andrea Mucedola
Direttore OCEAN4FUTURE

Chi c'é online

2 visitatori online

Ricerca multipla

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Filter by Categories
archeologia
Archeologia
Associazioni per la cultura del mare
Astronomia e Astrofisica
astronomia e astrofisica
Biologia
biologia e ecologia marina
Cartografia e nautica
Chi siamo
Conoscere il mare
Didattica
Didattica a distanza
disclaimer
Ecologia
Emergenze ambientali
Fotografia
Geologia
geopolitica
geopolitica
Gli uomini dei record
I protagonisti del mare
Il mondo della vela
L'immersione scientifica
La pesca
La pirateria
La subacquea ricreativa
Lavoro subacqueo - OTS
Le plastiche
letteratura del mare
Malacologia
Marina mercantile
Marine militari
marine militari
Materiali
Medicina subacquea
meteorologia e climatologia
Meteorologia e stato del mare
nautica e navigazione
Normative
Ocean for future
OCEANO
Oceanografia
per conoscerci
Pesca non compatibile
Programmi
Prove
Recensioni
Relitti Subacquei
Reportage
SAVE THE OCEAN BY OCEANDIVER campaign 4th edition
Scienze del mare
scienze marine
Sicurezza marittima
storia
Storia della subacquea
storia della Terra
Storia Navale
subacquea
subacquea
Subacquei militari
Sviluppi della scienza
Sviluppo compatibile
Tecnica
Uncategorized
Uomini di mare
Video

I più letti di oggi

 i nodi fondamentali

I nodi fanno parte della cultura dei marinai ... su Amazon puoi trovare molti libri sul mare e sulla sua cultura :) clicca sull'immagine ed entra in un nuovo mondo :)

Follow me on Twitter – Seguimi su Twitter

Tutela della privacy – Quello che dovete sapere

> Per contatti di collaborazione inviate la vostra richiesta a infoocean4future@gmail.com specificando la vostra area di interesse
Share
Translate »