Ocean for Future

Ultima Clock Widget

  • :
  • :

Vediamo che tempo fa o farà

Diamo un’occhiata al tempo meteorologico

Meteo facile per tutti: vediamo che tempo fa o farà prossimamente con un insieme di link per aggiornarvi in tempo reale sulle condizioni meteorologiche locali e marine 

  Address: OCEAN4FUTURE

Dal diario di bordo di Nave Vespucci di Capitan Bitta: dal 5 al 9 ottobre

tempo di lettura: 5 minuti

 

livello elementare

.

ARGOMENTO: NAVIGAZIONE
PERIODO: XXI SECOLO
AREA: OCEANO ATLANTICO
parole chiave: Nave Vespucci

 

Giovedì 5 ottobre 2023

Nave Vespucci è all’ormeggio a Fortaleza. 

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è GIANNETTI-CAVI-DI-ORMEGGIO-b6c58c44-2338-4602-8852-f42cbfa8bac4-1024x978.jpeg

Le due foto di archivio, apparentemente identiche, ritraggono il Vespucci ormeggiato. Nella prima, la nostra Nave è in banchina come si può capire dai cavi di ormeggio in primo piano e nella seconda è all’ancora come si evince dalla catena dell’ancora filata a mare visibile in secondo piano, dal ‘jack’ issato alla base del bompresso e dal pallone nero ⚫ mostrato a riva, come previsto dalle regole dei segnali in mare. Ma c’è un altro particolare, nelle foto, che non convince il comandante Bitta. Possiamo aiutarlo? Nella foto di sinistra si vedono due ancore e in quella di destra una sola! Come è possibile?🤔

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è GIANNETTI-CAVI-DI-ORMEGGIO-2-73352587-1fd6-449b-be73-1a93895b04cc-1024x921.jpeg

Ecco la spiegazione: l’immagine a sinistra è stata ‘per scherzo’ ribaltata, facendo sembrare che le due ancore, in dotazione sul lato dritto del Vespucci, risultino a sinistra. Nella realtà il Vespucci, a prora, ha in totale tre ancore: una sulla sinistra e due sulla dritta (foto in basso correttamente orientata).

Venerdì 6 ottobre 2023

In porto a Fortaleza

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è GIANNETTI-JACK-b42c942a-36b9-4f75-b033-2dc3eff942e8-1024x855.jpeg

Parliamo oggi della BANDIERA DI BOMPRESSO, quella bandiera che sui vascelli viene issata sull’albero più inclinato (appunto il bompresso) o su un’asta posta all’estrema prora quando la nave NON è in navigazione, come ad esempio quando è in porto, all’ancora, alla boa, oppure quando viene esposto il gran pavese; i primi usi della bandiera di bompresso risalgono al XVI secolo in Inghilterra dove veniva anche usata per indicare la presenza a bordo del pilota. Solitamente il jack (così viene anche chiamata) è un’insegna di forma quadrata e più piccola rispetto alle altre bandiere di bordo. In Italia la bandiera di bompresso riporta gli stessi quadranti dello stemma della Marina Militare (foto) mentre in certi Paesi (ad esempio in Francia e nel Regno Unito) coincide con la bandiera nazionale. In altre Marine la bandiera di bompresso riprende i colori dello stemma di Stato (come in Portogallo o Perù), oppure può avere un disegno del tutto particolare come quella della Marina Brasiliana che è blu con 21 stelle bianche disposte in croce.

Sabato 7 ottobre 2023

Nave Vespucci continua la sua sosta in porto a Fortaleza. Lunghe file di visitatori si accalcano per salire a bordo dove una campana fa bella mostra di se durante le visite. Una domanda ricorrente è quale sia la sua funzione ai gironi nostri. Oltre a scandire gli orari dei turni ed il tempo che passa, la campana è uno strumento di segnalazione o di allarme. In parole semplici il suo uso è funzionale per segnalare la posizione o l’andatura della nave in caso di nebbia. La campana, come pure il fischio o il corno da nebbia, sono apparecchi di segnalazione sonora obbligatori a bordo per le unità di lunghezza superiore a 12 metri ma la campana può essere sostituita da un diverso dispositivo sonoro se l’unità/nave è inferiore a 50 metri. Il suo nome in italiano deriverebbe dal latino vasa, campana, espressione che indicava dei catini emisferici (crateri) in bronzo e poi in terracotta prodotti nella zona di Napoli.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è GIANNETTI-CAMPANA-VESPUCCI-84eef443-628f-4b53-aae3-f81c717842f9-964x1024.jpeg

Il suo uso è funzionale alla presenza di nebbia per segnalare la posizione o l’andatura della nave. La campana, come pure il fischio e corno da nebbia, sono apparecchi di segnalazione sonora obbligatori a bordo per le unità di lunghezza superiore a 12 metri ma la campana può essere sostituita da un diverso dispositivo sonoro se l’unità/nave è inferiore a 50 metri. Inoltre, la campana è anche utilizzata in caso di incendio; nel caso viene infatti suonata incessantemente con velocità per almeno cinque secondi. La consuetudine impone che allo scampanellio seguano uno, due o tre rintocchi per indicare la posizione dell’incendio: rispettivamente a prua, a mezza nave o a poppa. La campana viene suonata con 16 rintocchi alla mezzanotte del capodanno: otto per il vecchio e otto per il nuovo anno.

Chi lucida la campana?
Verrebbe da pensare ai nocchieri o allo stesso nostromo. Esiste invece una tradizione secondo la quale, per permettere al cuoco di dormire un pò di più, il nostromo o il nocchiere di guardia “accende le cucine” in modo che siano già pronte al risveglio del cuoco per preparare la colazione. In cambio il cuoco lucida la campana al posto del nostromo.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è GIANNETTI-MEZZASTA7fb7fa8e-7895-4d03-b2ca-e5e8b1ae59e4-1024x934.jpeg

Domenica 8 ottobre 2023

Oggi abbiamo una brutta notizia da trascrivere nel nostro diario, una di quelle che fanno molto male e colpiscono tutti i membri dell’equipaggio. Durante la sosta a Fortalesa, a causa di un incidente stradale le cui circostanze non sono ancora chiare, è deceduto il Tenente di Vascello Daniele Marino, imbarcato come medico di bordo per la campagna di istruzione dell’Accademia Navale. Ci uniamo all’equipaggio per le condoglianze alla famiglia.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è Daniele-Marino-medico-vespucci.jpeg

Lunedì 9 ottobre 2023

La nave ed i suo equipaggio è chiusa nel dolore … qualcuno recita in silenzio la preghiera del marinaio, una prece normalmente recitata sulle navi della Marina Militare in navigazione all’ora del tramonto, a volte con l’equipaggio schierato in coperta durante la cerimonia dell’ammaina bandiera. Per tradizione essa viene letta dall’ufficiale più giovane la PREGHIERA DEL MARINAIO.

La preghiera viene letta anche nelle caserme e negli stabilimenti della Marina e al termine delle funzioni religiose di suffragio. Una volta un ufficiale mi disse che pur essendo non credente, quelle parole semplici scaldavano il sui cuore al termine di una lunga giornata di mare. Molti la sentiranno nel cuore, ricordando il giovane medico del Vespucci, Daniele Marino, prematuramente scomparso.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è GIANNETTI-PREGHIERA-DEL-MARINAIO-ebabda3e-9259-4842-bf4d-fbc27f87435a-693x1024.jpg

Il testo della preghiera fu scritto da Antonio Fogazzaro allorché lo scrittore fu invitato a stendere una breve composizione che alimentasse lo spirito religioso dei marinai italiani. Il titolo originario fu “Preghiera Vespertina per gli equipaggi della Regia Marina da guerra”. Il manoscritto originale è ancora conservato presso l’Ufficio Storico della Marina.

Paolo Giannetti

 

Alcune delle foto presenti in questo blog possono essere state prese dal web, citandone ove possibile gli autori e/o le fonti. Se qualcuno desiderasse specificarne l’autore o rimuoverle, può scrivere a infoocean4future@gmail.com e provvederemo immediatamente alla correzione dell’articolo

 

PAGINA PRINCIPALE - HOME PAGE

 

Loading

(Visited 158 times, 1 visits today)
Share
5 2 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
vedi tutti i commenti

Translate:

Legenda

Legenda

livello elementare
articoli di facile lettura

livello medio
articoli che richiedono conoscenze avanzate

livello difficile
articoli di interesse specialistico

 

Attenzione: È importante ricordare che gli articoli da noi pubblicati riflettono le opinioni e le prospettive degli autori o delle fonti citate, ma non necessariamente quelle di questo portale. E’ convinzione che la diversità di opinioni è ciò che rende il dibattito e la discussione più interessanti, aiutandoci a comprendere tutti gli aspetti della Marittimità

Chi c'é online

7 visitatori online

Ricerca multipla

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Filter by Categories
Archeologia
Associazioni per la cultura del mare
Astronomia e Astrofisica
Biologia
Cartografia e nautica
Chi siamo
Climatologia
Conoscere il mare
Didattica
Didattica a distanza
disclaimer
Ecologia
Emergenze ambientali
Fotografia
Geologia
geopolitica
Gli uomini dei record
I protagonisti del mare
Il mondo della vela
L'immersione scientifica
La pesca
La pirateria
La subacquea ricreativa
Lavoro subacqueo - OTS
Le plastiche
Letteratura del mare
Malacologia
Marina mercantile
Marine militari
Materiali
Medicina
Medicina subacquea
Meteorologia e stato del mare
Miti e leggende del mare
nautica e navigazione
Normative
Ocean for future
OCEANO
Oceanografia
per conoscerci
Personaggi
Pesca non compatibile
Programmi
Prove
Recensioni
Reportage
SAVE THE OCEAN BY OCEANDIVER campaign 4th edition
Scienze del mare
Sicurezza marittima
Storia contemporanea
Storia Contemporanea
Storia della subacquea
Storia della Terra
Storia Navale
Storia navale del Medioevo (post 476 d.C. - 1492)
Storia Navale dell'età antica (3.000 a.C. - 476 d.C,)
Storia navale dell'età moderna (post 1492 - oggi)
Storia navale della prima guerra mondiale (1914-1918)
Storia navale della seconda guerra mondiale (1939 - 1945)
Storia navale Romana
Subacquea
Subacquei militari
Sviluppi della scienza
Sviluppo compatibile
Tecnica
Uomini di mare
Video
Wellness - Benessere

I più letti di oggi

I più letti in assoluto

Tutela della privacy – Quello che dovete sapere

> Per contatti di collaborazione inviate la vostra richiesta a infoocean4future@gmail.com specificando la vostra area di interesse
7 visitatori online
7 ospiti, 0 membri
Complessivo: 742 alle 21-09--2018 06:47 pm
Numero max di visitatori odierni: 10 alle 01:18 am
Mese in corso: 118 alle 06-04--2024 04:33 am
Anno in corso: 118 alle 06-04--2024 04:33 am
Share
Translate »
0
Cosa ne pensate?x