Ocean for Future

Ultima Clock Widget

  • :
  • :

Vediamo che tempo fa o farà


Meteo facile per tutti: vediamo che tempo fa o farà prossimamente con un insieme di link per aggiornarvi in tempo reale sulle condizioni meteorologiche locali e marine 

  Address: OCEAN4FUTURE

Riflessioni “ecologiche”

tempo di lettura: 3 minuti

.

livello medio

.

ARGOMENTO: ARCHITETTURA NAVALE
PERIODO: XXI SECOLO
AREA: DESIGN
parole chiave: architettura navale

 

Nell’ “Architettura senza Architetti“, il luogo (Topos) dell’architettura appare spesso spontaneo e casuale, ma ciò, almeno in moltissimi casi, non è vero!

Questi lontani “Artefici” delle scelte dei luoghi (non si pensi alla figura dell’architetto, come noi la conosciamo oggigiorno, ma di individui in possesso di antichi saperi e conoscenze) operavano sapienti “fondazioni“ dove la geologia, la scienza, la conoscenza del mare e la meteorologia assumevano un ruolo importantissimo che a volte nel tempo, purtroppo, si è perso.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è kon-tiki-1024x731.jpg

Expedition Kon-Tiki 1947 – Questa foto, originariamente in bianco e nero,  è stata colorata. Secondo l’esploratore Norwegian Broadcasting Corporation, Thor Heyerdahl realizzò il film in bianco e nero e anche un breve film a colori Kodak Kodachrome durante la spedizione nel 1947  – biblioteca nazionale norvegese File:Expedition Kon-Tiki 1947. Across the Pacific. (8765728430).jpg – Wikimedia Commons

Il luogo dell’Architettura è la scelta dello stesso 
Una prima riflessione è quella di considerare e riconoscere la barca come un edificio, un oggetto costituito da un meccanismo complesso di forme, strutture e impianti. Naturalmente dissipa e accumula energia in modo passivo (nel senso di approccio nell’utilizzo dell’energia solare, del vento e del mare) attraverso forme, materiali, tecniche costruttive e atteggiamenti culturali, e si apre al clima e ai flussi energetici attraverso la morfologia e la progettazione dei suoi componenti, utilizzando meccanismi per captare, convertire, accumulare e distribuire energia senza passare attraverso i soli impianti tradizionali ed energivori (pannelli fotovoltaici, sistemi eolici, timoni a vento, alternatori meccanici ).

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è Luna-rossa-prada-pirelli-vela-wikipedia.jpg

La barca va concepita come una “macchina”, un grande collettore, accumulatore di energie varie dove i flussi e il movimento stesso avvengono attraverso processi naturali di portanze, pressioni e depressioni, di irraggiamento, conduzione, convezione e idrodinamica.

Bisogna sfruttare al massimo le potenzialità “passive” del sistema nella forma e nelle funzioni, integrando ove necessario strategie “attive” da fonti energetiche comunque rinnovabili e non esauribili (come il sole, vento e onde), con l’obbiettivo di ridurre e minimizzare l’uso di combustibili di origine fossile inquinanti e limitati e garantire un elevato comfort interno ed autonomia di vita.

Ri-pensare, quindi, ad una sorta di “ritorno al futuro”, quando l’Architettura, rispettosa dei propri limiti, per proteggersi e aprirsi al tempo e al luogo scelto, utilizzava la Forma ed alcuni intelligenti accorgimenti costruttivi per realizzare le sue opere di ingegno. Credo che l’Architettura e il design contemporaneo stiano dimostrando lentamente la possibilità di realizzare interventi “sostenibili” dove gli aspetti del costruire non sono più incompatibili con i principi “sani” della costruzione. E non si tratterebbe quindi  di ricondursi solo al legno, alla paglia e al giunco!

Non saranno più principalmente la massa, il peso con l’inerzia e le proprietà fisiche dei materiali massivi a regolarne la vita e il comfort abitativo; non più solo lo “spessore” ed il “dislocamento” a garantire vivibilità in termini energetici, o meglio a gestire (anche formalmente) il controllo dei flussi, bensì la leggerezza, la trasparenza, l’immaterialità dei nuovi materiali innovativi. Questo attraverso anche un attento trasferimento tecnologico anche da altri settori industriali, in un combinarsi di forme che minimizzino sempre più l’impiego di materie costruttive … in un linguaggio formale, dunque, che esprima la contemporaneità e l’attualità dello stato dell’arte. Che piaccia o no!

Sacha Giannini

in anteprima e nell’articolo, volare sull’acqua si può … Luna Rossa ci ha fatto sognare – foto di Vittorio Nieri  –File:Luna-rossa-prada-pirelli-vela.jpg – Wikimedia Commons

 

Una sorpresa per te su Amazon Music unlimited   Scopri i vantaggi di Amazon Prime

 

Alcune delle foto presenti in questo blog possono essere state prese dal web, citandone ove possibile gli autori e/o le fonti. Se qualcuno desiderasse specificarne l’autore o rimuoverle, può scrivere a infoocean4future@gmail.com e provvederemo immediatamente alla correzione dell’articolo

 

PAGINA PRINCIPALE

Loading

(Visited 106 times, 1 visits today)
Share
3.7 3 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
vedi tutti i commenti

Translate:

Legenda

Legenda

livello elementare
articoli di facile lettura

livello medio
articoli che richiedono conoscenze avanzate

livello difficile
articoli di interesse specialistico

 

Attenzione: È importante ricordare che gli articoli da noi pubblicati riflettono le opinioni e le prospettive degli autori o delle fonti citate, ma non necessariamente quelle di questo portale. E’ convinzione che la diversità di opinioni è ciò che rende il dibattito e la discussione più interessanti, aiutandoci a comprendere tutti gli aspetti della Marittimità

Chi c'é online

30 visitatori online

Ricerca multipla

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Filter by Categories
Archeologia
Associazioni per la cultura del mare
Astronomia e Astrofisica
Biologia
Cartografia e nautica
Chi siamo
Climatologia
Conoscere il mare
Didattica
Didattica a distanza
disclaimer
Ecologia
Emergenze ambientali
Fotografia
Geologia
geopolitica
Gli uomini dei record
I protagonisti del mare
Il mondo della vela
L'immersione scientifica
La pesca
La pirateria
La subacquea ricreativa
Lavoro subacqueo - OTS
Le plastiche
Letteratura del mare
Malacologia
Marina mercantile
Marine militari
Materiali
Medicina
Medicina subacquea
Meteorologia e stato del mare
Miti e leggende del mare
nautica e navigazione
Normative
Ocean for future
OCEANO
Oceanografia
per conoscerci
Personaggi
Pesca non compatibile
Programmi
Prove
Recensioni
Reportage
SAVE THE OCEAN BY OCEANDIVER campaign 4th edition
Scienze del mare
Sicurezza marittima
Storia contemporanea
Storia Contemporanea
Storia della subacquea
Storia della Terra
Storia Navale
Storia navale del Medioevo (post 476 d.C. - 1492)
Storia Navale dell'età antica (3.000 a.C. - 476 d.C,)
Storia navale dell'età moderna (post 1492 - oggi)
Storia navale della prima guerra mondiale (1914-1918)
Storia navale della seconda guerra mondiale (1939 - 1945)
Storia navale Romana
Subacquea
Subacquei militari
Sviluppi della scienza
Sviluppo compatibile
Tecnica
Uomini di mare
Video
Wellness - Benessere

I più letti di oggi

I più letti in assoluto

Tutela della privacy – Quello che dovete sapere

> Per contatti di collaborazione inviate la vostra richiesta a infoocean4future@gmail.com specificando la vostra area di interesse
30 visitatori online
30 ospiti, 0 membri
Complessivo: 742 alle 21-09--2018 06:47 pm
Numero max di visitatori odierni: 33 alle 08:24 am
Mese in corso: 118 alle 06-04--2024 04:33 am
Anno in corso: 118 alle 06-04--2024 04:33 am
Share
Translate »
0
Cosa ne pensate?x