Ocean for Future

Ultima Clock Widget

  • :
  • :

Vediamo che tempo fa o farà

Diamo un’occhiata al tempo meteorologico

Meteo facile per tutti: vediamo che tempo fa o farà prossimamente con un insieme di link per aggiornarvi in tempo reale sulle condizioni meteorologiche locali e marine 

  Address: OCEAN4FUTURE

Recensione: un saggio che non può mancare nella vostra libreria, “Gestione del rischio per le operazioni subacquee” di Giorgio Caramanna

tempo di lettura: 5 minuti

 

livello elementare

.

ARGOMENTO: SUBACQUEA
PERIODO: XXI SECOLO
AREA: DIDATTICA
parole chiave: subacquea, sicurezza
,

Fra poco è Natale, tempo di regali e strenne per tutti. Come tutti gli anni abbiamo selezionato alcuni libri che riteniamo per i loro contenuti meritevoli di attenzione. Oggi recensiamo l’ultima fatica, per il momento, di Giorgio Caramanna, geologo marino, ricercatore subacqueo scientifico premiato con il prestigioso tridente d’oro dell’Accademia internazionale di Scienze e Tecniche Subacquee, ormai conosciuto internazionalmente per i suoi articoli e lavori nel campo della subacquea e della geologia marina.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è caramanna.jpg

Giorgio Caramanna, Ph.D., geologo e oceanografo romano, vive da anni negli Stati Uniti dove collabora con il WHOI

Il bel libro, che vado a recensire oggi, Gestione del rischio per le operazioni subacquee, scritto nella sua prima edizione in lingua inglese, è stato recentemente presentato negli eventi maggiori negli Stati Uniti e sarà presto disponibile anche in lingua italiana, ed è acquistabile direttamente sulla piattaforma Amazon. Nonostante la lingua originale, è di facile lettura anche per coloro che non hanno una grande dimestichezza con l’inglese ed è basato sulla pluriennale esperienza dell’autore che da anni opera nel campo della ricerca subacquea presso il Wood Hole Oceanographic Institution (WHOI) del Massachusetts. Il saggio, ma potremmo chiamarlo un manuale operativo, ha lo scopo di fornire al lettore informazioni sulle fonti di errore maggiori per chi opera nel mondo della subacquea e su come prevenirle.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è caramanna-libro-399895189_1318419076220802_5915212338632735168_n-976x1024.jpg

 

Come abbiamo spesso ricordato negli articoli di OCEAN4FUTURE, considerare fattori come l’impatto sulla sicurezza dell’approccio umano e la piena consapevolezza della situazione di contorno è fondamentale per la condotta in sicurezza delle immersioni. Come è noto il tipo di stress, sia fisico che psicologico, influisce sulle nostre prestazioni e su quali pericoli specifici derivano dai diversi ambienti di immersione e dagli effetti dell’immersione sulla fisiologia umana. Nell’attenta trattazione della materia sono stati analizzati alcuni incidenti subacquei utilizzando una procedura standard in modo che il lettore possa impararla e applicarla per i propri scopi. Infine, vengono presentate informazioni con chiari esempi delle procedure di valutazione e gestione del rischio nelle diverse situazioni. Il lettore può quindi utilizzare questi esempi per sviluppare metodi di lavoro centrati su diverse esigenze specifiche.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è caramanna-piramide.png

Nello scrivere questo libro, Caramanna ha seguito un approccio strettamente scientifico con una serie di referenze alla fine di ogni capitolo cui si rimanda il lettore per ulteriori dettagli. Gli aspetti biomedici sono stati curati da Brian Strickland, M.D., che si è specializzato in Expedition Medicine presso il Massachussetts General Hospital, dove lavora come medico di medicina d’urgenza. Il Dottor Strickland è anche l’autore di un capitolo incentrato sull’idoneità medica per le immersioni, che cerca di comprendere l’impatto delle condizioni mediche pregresse sulla sicurezza delle immersioni.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è caramanna-panico.png

Il saggio è diviso in 14 capitoli “a sé stanti”, ognuno dei quali ha un riassunto dei suoi contenuti principali all’inizio e una sezione delle “lezioni apprese” alla fine. Questo consente di poter concentrarsi solo sui capitoli relativi alle operazioni subacquee di specifico interesse (anche se le argomentazioni sono tali da affascinare comunque il lettore). Se vi immergete per motivi professionali o semplicemente perché praticate la subacquea come attività ricreativa, la lettura del libro vi aprirà nuove visioni su come condurre le vostre immersioni con maggiore sicurezza.

Di seguito è riportato un riassunto degli argomenti di ciascun capitolo:

Capitolo 1: un capitolo introduttivo alla gestione del rischio. Vengono spiegati i concetti di pericolo e rischio e vengono forniti schemi di valutazione del rischio.

Capitolo 2: viene fatta una panoramica dei fattori umani e organizzativi legati alle operazioni subacquee.

Capitolo 3: sulle caratteristiche della leadership e sulle questioni correlate. Il leader è una figura chiave in qualsiasi team, soprattutto quando opera “sul campo”.

Capitolo 4: l’importanza di una buona consapevolezza situazionale per i subacquei viene spiegata con esempi specifici.

Capitolo 5: alcune abilità chiave devono diventare quasi “istintive”. Questo capitolo descrive gli elementi essenziali del processo di apprendimento e come possiamo “sovra imparare” elementi chiave della gestione delle immersioni.

Capitolo 6: un certo grado di stress è inevitabile durante le immersioni, e in questo capitolo, il lettore imparerà come gestire lo stress per migliorare la competenza e la sicurezza.

Capitolo 7: questo è il capitolo più lungo e descrive diversi pericoli ambientali e fisiologici e come ridurre i rischi associati. Vengono analizzati i fattori di stress ambientale, il freddo, la scarsa visibilità, le acque inquinate, la pressione differenziale e la profondità di immersione in dettaglio. Vengono affrontati anche i rischi legati all’ipossia, all’ipossiemia e alla CO2. Infine, l’affaticamento, uno dei fattori di stress più comuni e sottovalutati dai subacquei.

Capitolo 8: affronta come creare le liste di controllo, uno strumento essenziale per migliorare la sicurezza, soprattutto quando si opera in condizioni di stress.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è caramanna-schema-rischio.png

Capitolo 9: tratta la “fault tree analysis” (FTA), una procedura logica che mira a identificare le cause principali degli incidenti. In questo capitolo, l’FTA verrà applicata alle situazioni subacquee.

Capitolo 10: offre una panoramica degli incidenti subacquei, analizzandone le cause principali e come tali incidenti avrebbero potuto essere evitati.

Capitolo 11: il capitolo analizza alcuni incidenti usando una procedura strutturata. L’obiettivo è quello di fornire al lettore conoscenze e metodi per analizzare potenziali incidenti o situazioni problematiche.

Capitolo 12: la struttura di una valutazione del rischio subacqueo.

Capitolo 13: informazioni sull’idoneità medica per le immersioni e la sua importanza per la gestione del rischio sono fornite qui.

Capitolo 14: infine in questo capitolo, il lettore capirà come sviluppare un piano di immersione solido e sicuro.

In estrema sintesi, un libro agile, di facile lettura, ricco di spunti per tutti i subacquei, di particolare applicazione per coloro che, per motivi professionali o di attività, si spingono oltre l’immersione ricreativa. Regalatevi questa strenna per Natale, un libro da leggere e assaporare con attenzione, ricordandoci sempre che la sicurezza va oltre ogni cosa. Buona lettura 

Andrea Mucedola

 

Risk Management for Diving Operations: How to enhance the safety and proficiency of diving teams : Caramanna, PhD Giorgio, Strickland, MD Brian: Amazon.it: Libri

 

Alcune delle foto presenti in questo blog possono essere state prese dal web, citandone ove possibile gli autori e/o le fonti. Se qualcuno desiderasse specificarne l’autore o rimuoverle, può scrivere a infoocean4future@gmail.com e provvederemo immediatamente alla correzione dell’articolo

 

[maxbutton id=”3″ text=”PAGINA PRINCIPALE – HOME PAGE” url=”http://www.ocean4future.org” linktitle=”tooltip” window=”new” nofollow=”true”

Loading

(Visited 136 times, 1 visits today)
Share
5 1 vota
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
vedi tutti i commenti

Translate:

Legenda

Legenda

livello elementare
articoli di facile lettura

livello medio
articoli che richiedono conoscenze avanzate

livello difficile
articoli di interesse specialistico

 

Attenzione: È importante ricordare che gli articoli da noi pubblicati riflettono le opinioni e le prospettive degli autori o delle fonti citate, ma non necessariamente quelle di questo portale. E’ convinzione che la diversità di opinioni è ciò che rende il dibattito e la discussione più interessanti, aiutandoci a comprendere tutti gli aspetti della Marittimità

Chi c'é online

12 visitatori online

Ricerca multipla

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Filter by Categories
Archeologia
Associazioni per la cultura del mare
Astronomia e Astrofisica
Biologia
Cartografia e nautica
Chi siamo
Climatologia
Conoscere il mare
Didattica
Didattica a distanza
disclaimer
Ecologia
Emergenze ambientali
Fotografia
Geologia
geopolitica
Gli uomini dei record
I protagonisti del mare
Il mondo della vela
L'immersione scientifica
La pesca
La pirateria
La subacquea ricreativa
Lavoro subacqueo - OTS
Le plastiche
Letteratura del mare
Malacologia
Marina mercantile
Marine militari
Materiali
Medicina
Medicina subacquea
Meteorologia e stato del mare
Miti e leggende del mare
nautica e navigazione
Normative
Ocean for future
OCEANO
Oceanografia
per conoscerci
Personaggi
Pesca non compatibile
Programmi
Prove
Recensioni
Reportage
SAVE THE OCEAN BY OCEANDIVER campaign 4th edition
Scienze del mare
Sicurezza marittima
Storia Contemporanea
Storia contemporanea
Storia della subacquea
Storia della Terra
Storia Navale
Storia navale del Medioevo (post 476 d.C. - 1492)
Storia Navale dell'età antica (3.000 a.C. - 476 d.C,)
Storia navale dell'età moderna (post 1492 - oggi)
Storia navale della prima guerra mondiale (1914-1918)
Storia navale della seconda guerra mondiale (1939 - 1945)
Storia navale Romana
Subacquea
Subacquei militari
Sviluppi della scienza
sviluppi tecnologici
Sviluppo compatibile
Tecnica
Uomini di mare
Video
Wellness - Benessere

I più letti di oggi

I più letti in assoluto

Tutela della privacy – Quello che dovete sapere

> Per contatti di collaborazione inviate la vostra richiesta a infoocean4future@gmail.com specificando la vostra area di interesse
12 visitatori online
12 ospiti, 0 membri
Complessivo: 742 alle 21-09--2018 06:47 pm
Numero max di visitatori odierni: 36 alle 06:47 pm
Mese in corso: 65 alle 05-07--2024 10:16 am
Anno in corso: 120 alle 20-06--2024 08:56 pm
Share
Translate »
0
Cosa ne pensate?x