Ocean for Future

Ultima Clock Widget

  • :
  • :

che tempo che fa

Per sapere che tempo fa

Per sapere che tempo fa clicca sull'immagine
dati costantemente aggiornati

OCEAN4FUTURE

La conoscenza ti rende libero

su Amazon puoi trovare molti libri sulla storia del mare (ma non solo) e sulla sua cultura :) clicca sull'immagine ed entra in un nuovo mondo :)

i 100 libri da non perdere

NO PLASTIC AT SEA

NO PLASTIC AT SEA

Petizione OCEAN4FUTURE

Titolo : Impariamo a ridurre le plastiche in mare

Salve a tutti. Noi crediamo che l'educazione ambientale in tutte le scuole di ogni ordine e grado sia un processo irrinunciabile e che l'esempio valga più di mille parole. Siamo arrivati a oltre 4000 firme ma continuiamo a raccoglierle con la speranza che la classe politica al di là delle promesse comprenda realmente l'emergenza che viviamo, ed agisca,speriamo, con maggiore coscienza
seguite il LINK per firmare la petizione

  Address: OCEAN4FUTURE

Dal diario di bordo di Capitan Bitta: dal 30 ottobre al 4 novembre

tempo di lettura: 5 minuti

.
livello elementare

.

ARGOMENTO: NAVIGAZIONE
PERIODO: XXI SECOLO 
AREA: VESPUCCI
parole chiave: vele, Vespucci

.

Lunedì 30 ottobre 2023

L’Amerigo Vespucci sta navigando in Oceano Atlantico alla latitudine di Porto Alegre (Brasile).

I “NUMERI” DEL VESPUCCI

Il trinchetto è l’albero che si trova a proravia della maestra ed è armato con cinque vele quadre. La più grande, in basso, è chiamata Trevo di Trinchetto ed ha una grandezza di 230 m², approssimativamente quella di un campo da tennis

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è GIANNETTI-VELA-VESPUCCI-a9779793-f7a3-4054-bb6f-136ad2e8d314-948x1024.jpeg

Martedì 31 ottobre 2023

Continua la navigazione del Vespucci verso il porto argentino de La Plata. A bordo vige l’ora del Fuso “P” (Papa) ovvero 4 ore in meno rispetto all’Italia.

ACCADDE OGGI

31 ottobre 1893. In Italia entra in vigore il sistema di mantenere l’ora collegata ai fusi orari. Il tempo convenzionale che conosciamo oggi è diverso da quello in essere fino al 31 ottobre 1893; a quella data infatti l’Italia aderì al trattato internazionale dei fusi orari e vennero portati in avanti di 10 minuti le lancette di tutti gli orologi per adeguare l’ora di Roma a quella dell’Europa Centrale. È il caso di dire che, anziché dell’ora legale, fu il giorno dei …”10 minuti legali“!

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è GIANNETTI-VERSO-ARGENTINAfef72e5a-638e-47ce-bbf0-9d13814f27b1-1024x992.jpeg

Prima di quel 31 ottobre il tempo veniva scandito dagli orologi solari, che determinavano il ritmo del lavoro e della vita quotidiana. Ogni località aveva un proprio tempo, basato sul moto apparente del Sole. Essendo misurato con le meridiane, era ‘mezzogiorno’ quando il Sole passava per il meridiano locale. Purtroppo il Sole, nel suo moto apparente, non è regolare e la durata del giorno, definita come l’intervallo tra due passaggi successivi del Sole al meridiano, è variabile durante l’anno. Inoltre, il mezzodì avviene in tempi diversi, ‘ritardando’ in quei luoghi che si trovano man mano più a Ponente. Nella notte di quel 31 ottobre gli orologi ufficiali (soprattutto quelli governativi e delle ferrovie) furono mandati avanti di 10 minuti, essendo questa la differenza fra il tempo di Roma e quello adottato per l’Europa Centrale (Fuso “A” Alfa): quest’ultimo basato su un sole ‘fittizio’ che viene immaginato muoversi con moto regolare uniforme durante tutto l’anno e che viene chiamato Sole medio. Il Tempo Medio di questo sole è il tempo ufficiale scandito dai nostri sofisticati congegni come orologi, computer e cellulari in qualsiasi parte ci troviamo nel territorio nazionale ma rimane, tra le varie località, la differenza degli orari del mezzodì. A ROMA oggi è avvenuto alle 11:53, a VENEZIA alle 11:54, a FIRENZE alle 11:58 e a GENOVA alle 12:07.

Mercoledì 1 novembre 2023

Ultimo giorno di navigazione prima dell’arrivo dell’Amerigo Vespucci in Argentina.

ACCADDE OGGI
1 novembre 1918

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è GIANNETTI-ANCORE-d182f679-1db4-4096-a6fa-83ae83c747c5-956x1024.jpeg

“LE ANCORE”

Le due ancore posizionate ai lati dell’ingresso del Palazzo della Marina a Roma appartenevano alle corazzate austro-ungariche Tegetthoff (a sinistra) e Viribus Unitis (a destra). Si tratta di ancore tipo “Tyzack” del peso di 8,2 tonnellate (8200 kg) e sono alte circa 5 metri

La Viribus Unitis fu affondata il 1 novembre 1918 nel porto di Pola in seguito all’incursione di una piccola unità italiana (Impresa di Pola). Gli ufficiali Raffaele Rossetti e Raffaele Paolucci, eludendo le difese portuali, riuscirono a entrare nel golfo con una torpedine inventata dallo stesso Rossetti e ad affondare la corazzata. La Tegetthoff, alla fine del conflitto, fu assegnata nel 1919 al Regno d’Italia come indennità di guerra e fu smantellata tra il 1924 e il 1925.
Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è GIANNETTI-ANCORA-8b25b262-491b-4392-9f45-2cc9b4cac133-1024x915.jpeg

CURIOSITÀ

Le rispettive seconde ancore di queste corazzate sono collocate ai lati dell’ingresso del Museo Storico Navale di Venezia.

Giovedì 2 novembre 2023
Nave Vespucci sta ora entrando nel Rio della Plata.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è GIANNETTI-VERSO-ARGENTINAfef72e5a-638e-47ce-bbf0-9d13814f27b1-1-1024x992.jpeg

Il Rio della Plata (tradotto dallo spagnolo Fiume dell’Argento) è l’estuario dei fiumi Uruguay e Paranà; si tratta di una rientranza a forma di imbuto della costa meridionale del Sud America, lunga ben 290 chilometri! Data questa estensione in passato si è dibattuto se questo estuario dovesse essere considerato un golfo dell’Oceano Atlantico. In forza della portata d’acqua dolce proveniente dai due fiumi e dai loro affluenti, che impedisce il flusso di marea dell’acqua salata, il Rio de la Plata è unanimemente considerato un fiume. Il fiume venne avvistato per la prima volta nel 1516 dal navigatore spagnolo Juan Díaz de Solís, Piloto Mayor di Castilla, successore di Amerigo Vespucci, che lo risalì nella ricerca di un passaggio verso occidente.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è GIANNETTO-DE-SOLISa69999b5-f69c-46c0-b5ac-ff284ea8dabb.jpeg

Venerdì 3 novembre 2023

Il Vespucci è arrivato a La Plata, città affacciata sul Rio de la Plata, 32 Km a Sud-Est di Buenos Aires. La nave, come previsto, vi sosterà per oltre quattro mesi (fino a metà marzo 2024) per effettuare gli annuali lavori di manutenzione. Una sosta prevista in quanto ogni anno, al termine della campagna di istruzione estiva a favore degli allievi dell’Accademia Navale e per tutto l’inverno, il Vespucci effettua una serie di manutenzioni e revisioni periodiche che sono programmate al fine di mantenere l’unità navale nella sua massima efficienza, ambasciatrice dell’Italia nel mondo.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è GIANNETTI-CANTIERI-ARGENTINIe5f56f41-e496-4ea9-8c74-92f66e8d578d-1024x796.jpeg

Quest’anno questi lavori, che di solito si svolgono presso l’Arsenale della Marina Militare di La Spezia, verranno effettuati in Argentina presso i cantieri Astillero Rio Santiago (ARS) di La Plata.

Sabato 4 novembre 2023

Nave Vespucci è in Argentina, ormeggiata nei pressi della città de La Plata ed il suo equipaggio festeggia la festa delle Forze Armate a similitudine dei colleghi in uniforme che prestano servizio in Italia e nel Mondo. Auguri anche a voi.

ACCADDE OGGI

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è GIANNETTI-VESPUCCI-A-TRIESTE-a56838b3-36e2-492f-816b-398fc6e30ba5-1024x954.jpeg

Dov’era il Vespucci il 4 novembre 1954? 69 anni fa il Vespucci entrò a Trieste in occasione della riunificazione della città all’Italia. Questo in virtù degli accordi post-bellici fra i governi d’Italia, del Regno Unito, degli Stati Uniti d’America e della Repubblica Jugoslavia sottoscritti (il 26 ottobre) con il Memorandum di Londra concernente lo status del Territorio Libero di Trieste.

Con quest’ultima curiosità vi saluto per quest’anno e riprenderemo il prossimo anno, continuando a seguire il giro del mondo dell’Amerigo Vespucci nel suo viaggio di ritorno in Italia. Vi ricordo che il diario è sempre leggibile su ocean4future (come tutti i miei articoli precedenti). 

Paolo Giannetti

 

Alcune delle foto presenti in questo blog possono essere state prese dal web, citandone ove possibile gli autori e/o le fonti. Se qualcuno desiderasse specificarne l’autore o rimuoverle, può scrivere a infoocean4future@gmail.com e provvederemo immediatamente alla correzione dell’articolo

 

PAGINA PRINCIPALE - HOME PAGE

 

Loading

(Visited 165 times, 1 visits today)
Share
0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
vedi tutti i commenti

Translate:

Legenda

Legenda

livello elementare
articoli di facile lettura

livello medio
articoli che richiedono conoscenze avanzate

livello difficile
articoli di interesse specialistico

Chi c'é online

4 visitatori online

Ricerca multipla

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Filter by Categories
Archeologia
Associazioni per la cultura del mare
Astronomia e Astrofisica
Biologia
Cartografia e nautica
Chi siamo
Climatologia
Conoscere il mare
Didattica
Didattica a distanza
disclaimer
Ecologia
Emergenze ambientali
Fotografia
Geologia
geopolitica
Gli uomini dei record
I protagonisti del mare
Il mondo della vela
L'immersione scientifica
La pesca
La pirateria
La subacquea ricreativa
Lavoro subacqueo - OTS
Le plastiche
Letteratura del mare
Malacologia
Marina mercantile
Marine militari
Materiali
Medicina
Medicina subacquea
Meteorologia e stato del mare
Miti e leggende del mare
nautica e navigazione
Normative
Ocean for future
OCEANO
Oceanografia
per conoscerci
Personaggi
Pesca non compatibile
Programmi
Prove
Recensioni
Reportage
SAVE THE OCEAN BY OCEANDIVER campaign 4th edition
Scienze del mare
Sicurezza marittima
Storia contemporanea
Storia della subacquea
Storia della Terra
Storia Navale
Storia navale del Medioevo (post 476 d.C. - 1492)
Storia Navale dell'età antica (3.000 a.C. - 476 d.C,)
Storia navale dell'età moderna (post 1492 - oggi)
Storia navale della prima guerra mondiale (1914-1918)
Storia navale della seconda guerra mondiale (1939 - 1945)
Storia navale Romana
Subacquea
Subacquei militari
Sviluppi della scienza
Sviluppo compatibile
Tecnica
Uomini di mare
Video
Wellness - Benessere
 i nodi fondamentali

I nodi fanno parte della cultura dei marinai ... su Amazon puoi trovare molti libri sul mare e sulla sua cultura :) clicca sull'immagine ed entra in un nuovo mondo :)

Follow me on Twitter – Seguimi su Twitter

Tutela della privacy – Quello che dovete sapere

> Per contatti di collaborazione inviate la vostra richiesta a infoocean4future@gmail.com specificando la vostra area di interesse
4 visitatori online
4 ospiti, 0 membri
Complessivo: 742 alle 21-09--2018 06:47 pm
Numero max di visitatori odierni: 16 alle 12:24 am
Mese in corso: 53 alle 07-02--2024 03:01 am
Anno in corso: 53 alle 07-02--2024 03:01 am
Share
Translate »
0
Cosa ne pensate?x