If you save the Ocean You save the Planet

NO PLASTIC AT SEA

NO PLASTIC AT SEA

Petizione OCEAN4FUTURE

Titolo : Impariamo a ridurre le plastiche in mare

Salve a tutti- Noi crediamo che l'educazione ambientale in tutte le scuole di ogni ordine e grado sia un processo irrinunciabile. Crediamo che l'esempio valga più di mille parole. Siamo arrivati a oltre 4000 firme ma continuiamo con la speranza che la classe politica comprenda l'emergenza in cui siamo, speriamo con maggiore coscienza
seguite il LINK per firmare la petizione

Ultimi articoli

  Address: OCEAN4FUTURE

su Amazon puoi trovare molti libri sul mare e sulla sua cultura :) clicca sull'immagine ed entra in un nuovo mondo :)

Shark finning … un’atrocità senza senso che continua nonostante tutto

livello elementare

shark-fin-2_custom-4c88c598b2e42487fae4670d609400bc05af1f8d-s900-c85

Shark finning … una pratica crudele che sta modificando la catena ecologica dei mari

What is shark finning?
What effect has shark finning had on shark populations

Molti avranno visto immagini relative a questa crudele pratica che si sta diffondendo anche in molti mari del mondo. Erroneamente, in passato, si riteneva che questa zuppa avesse virtù medicali. In realtà non solo non è salutare ma può essere tossica a causa degli alti livelli di mercurio e tossine ritrovate nelle carni impiegate per la sua preparazione. Ma torniamo alla pesca. In pratica lo shark finning consiste nel taglio delle pinne dello squalo, dopo la sua pesca, mentre è ancora vivo.

shark finning3Il resto viene ributtato in mare dove l’animale impiega a volte giorni per morire, contorcendosi nell’acqua in una lenta agonia. Alcuni squali vengono uccisi da altri pesci, altri letteralmente affogano, essendo ormai incapaci di muoversi, una azione necessaria per forzare l’acqua attraverso le loro branchie e potersi quindi ossigenare.

Un piatto da evitare  per tante ragioni
Le pinne di squalo sono utilizzate come ingrediente principale della zuppa di pinne di squali.La domanda per la zuppa di pinne di squali è aumentata negli ultimi anni a causa della crescente prosperità della Cina e di altri paesi Orientali. Un tale piatto può facilmente costare 100 dollari e viene spesso servito a celebrazioni di nozze in modo che gli ospiti possano impressionare i loro ospiti con la loro ricchezza. Poiché esiste una grande domanda questi commercianti possono guadagnare molto con le pinne di squali.


shark finning2taken in part by sharkfinning.net

Shark finning is the horrible practice of slicing off the shark’s fins while the shark is still alive and throwing the rest of its body back into the ocean where it can take days to die what must be an agonizing death. What this for? A soup is not so worthy, isn’it?

OCEAN4FUTURE: Shark fin soup has erroneously been associated with positive heath benefits. However there is no accepted scientific evidence that eating shark fin soup provides any medicinal or health benefit. Recent studies show that shark has among the highest levels of mercury and other dangerous toxins found in fish.

Eventually, some sharks starve to death, others are slowly eaten by other fish, and some drown, because sharks need to keep moving to force water through their gills for oxygen.

shark support

Something to avoid for many reasons
Shark fin soup, which can easily cost $100 a bowl, is often served at wedding celebrations so that the hosts can impress their guests with their affluence. 

Because there is such a high demand for shark fins, traders can make a lot of money from shark fin, but it is the restaurant owners who really “make a killing” in this foul trade.

 

 

I pescatori sono interessati solo alle pinne perché la carne degli squali è di basso valore economico e occupa troppo spazio nella stiva. Inoltre contiene urea, che si trasforma in ammoniaca una volta che lo squalo è morto e può contaminare altri pesci.

In realtà, la pinna dello squalo non è saporita e fornisce semplicemente la massa gelatinosa per la zuppa che viene poi aromatizzata con pollo e altri condimenti.

shark finning

 

shark-fin-soup

These Fishermen are only interested in the fins because shark meat is of low economical value and takes up too much space in the hold. It also contains urea, which turns to ammonia once the shark has died and contaminates other fish.

However, shark fin itself is tasteless, it just provides a gelatinous bulk for the soup which is flavoured with chicken or other stock.

 

20131123120049-ExtinctionSoup_112313_1000

extinction shark soup

graphiconend

Molte persone, in particolar modo i consumatori di questo piatto, non sono a conoscenza della sofferenza che lo shark finning causa agli squali e, soprattutto, quale effetto ha questa pratica sulle popolazioni degli squali che sono ormai state decimate a livello globale. Ogni anno nel mondo vengono massacrati decine di milioni di squali per soddisfare la domanda di zuppa di pinne di squali. Un massacro inutile che crea un danno ecologico incalcolabile. Pensate che almeno 8.000 tonnellate di pinne di squalo sono spedite ai ristoranti di tutto il mondo. 

I pescatori riferiscono che gli squali stanno diminuendo perché non gli viene dato tempo per riprodursi e crescere. 

Le popolazioni degli squali necessitano di molto tempo per riprendersi in quanto gli squali hanno bisogno di circa 7 anni per raggiungere la maturità e partoriscono pochi piccoli all’anno.

Un rapporto pesca – riproduzione non molto gestibile in quanto non si tratta di un fattore di pesca consapevole.  In questo caso non siamo di fronte ad una vera pesca ma ad un massacro inutile, basato su costumi antichi che sta assumendo dimensioni  non gestibili.

Sulla base di alcune relazioni dell’Unione internazionale per la conservazione della natura (IUCN), l’unico organismo scientifico internazionale che valuta il rischio delle specie vegetali e animali, un terzo di tutte le specie di squali sono minacciate di estinzione mentre l’80% delle specie di squali in mare  aperto sono minacciate dal rischio estinzione. Tutte le 14 specie di squali più diffuse nel commercio delle pinne di squali (tra cui squali martello, pinna bianca oceanici, mako, Carcarhinus falciformis, squali toro e tigre) sono fortemente minacciati di estinzione a causa della pesca indiscriminata per le loro pinne.

Attenzione questo video contiene immagini forti. Purtroppo è la realtà.

 

Many people, especially the consumers, are unaware of the suffering that finning causes. To put it bluntly, shark populations have been globally decimated. We all know sharks are in trouble.

This dramatic decline is a result of high catch rates for shark fin, and as bycatch in fisheries targeted at other species.

30DEBD1A00000578-3431489-image-a-22_1454584089930
Tens of millions of sharks are slaughtered every year to satisfy the demand for shark fin soup; at least 8,000 tonnes of shark fins are shipped to restaurants around the world. 
Fishermen report that sharks are getting smaller because they are not being given time to mature.

images

Shark populations take a long time to recover as they can take over seven years to reach maturity and they only raise one or two pups a year. Besides, it is a worldwide emergency, overfishing, thathas had profound effects on all coastal ecosystems. 

 shark finning

Based on reports of the International Union for Conservation of Nature (IUCN), the only international scientific body that assesses extinction risk for plant and animal species, 1/3 of all shark species are threatened with extinction, and 80% of open ocean shark species are threatened.

14 species as Hammerhead, Silky, Oceanic, Shortfin Mako, Bull and Tiger sharks, all predominant in the shark fin trade, have experienced population declines of 90-99% in several areas where they were naturally plentiful.

Be aware: this video may be disturbing. Regrettably this is real. 

Venti specie di squali sono elencati come minacciati dall’Unione mondiale di conservazione (IUCN). In pochi anni molte specie di squalo potrebbero diventare estinte se non si affronta il problema a livello globale. Le stime degli scienziati sono che popolazioni di molte specie di squali sono diminuite di oltre il 90%. Dal 1972 il numero degli squali pinna nera è diminuito del 93%, gli squali tigre del 97% e gli squali toro, i squali bruni e martello del 99%.

Twenty species of sharks are listed as endangered by the World Conservation Union (IUCN). In a few years many species of shark could become extinct if action is not taken immediately. 

Populations of many shark species have fallen by over 90%. Since 1972 the number of blacktip sharks has fallen by 93%, tiger sharks by 97% and bull sharks, dusky sharks and smooth hammerheads by 99%.

92fb2a8d4bb82622797518f030ac4187--racing-extinction-ocean-art

Cosa accadrà agli oceani se gli squali si estingueranno con questo rate?

Le conseguenze del declino delle popolazioni di squali sulla vita degli oceani sono immense. Le grandi specie di squali sono predatori all’apice della catena ecologica e  sono degli stabilizzatori ecologici. Per esempio, lungo la costa orientale degli Stati Uniti, dove squali come i pinna nera ed i tigre sono stati praticamente eliminati; inoltre si sono registrati cali nel numero dei molluschi con una conseguente riduzione della qualità dell’acqua (a causa della diminuzione dell’azione filtrante da parte dei molluschi). Insomma c’è poco da ridere.

shark-humor-shark-week

Questo è dovuto al fatto che scomparendo i grandi predatori, le popolazioni di piccoli squali e di razze sono aumentate rapidamente. Ciò ha comportato un consumo, di molluschi insostenibile con gli effetti che abbiamo citato.

Come abbiamo spesso detto piccole azioni possono causare effetti a palla di neve devastanti per l’ambiente. 

 

 

What will happen to the oceans of sharks become extinct?

hammer head

A smooth hammerhead shark (Sphyrna zygaena)

Consequences of the decline in shark populations on ocean life are huge. The large shark species are “apex” predators, they are ecological stabilizers, once they are gone, all hell will break loose.  

For example along the US East Coast where large sharks such as black tip and tiger sharks have been virtually eliminated, there have been declines in shellfish numbers and a reduction in water quality (as you know shellfish filter sea water and keep water clean).

shark massacre


Populations of small sharks, rays and skates have increased rapidly, consuming shellfish at an unsustainable rate.
If you remove apex predators from an ecosystem the result is the same as removing the foundations from a building – a total collapse.

‘>http://       ‘>http://       ‘>http://       ‘>http://

print
(Visited 243 times, 1 visits today)
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Legenda

Legenda

livello elementare articoli per tutti

livello medio articoli che richiedono conoscenze avanzate

livello difficile articoli specialistici

Translate:

Traduzione

La traduzione dei testi è fornita da Google translator in 37 lingue diverse. Non si assumono responsabilità sulla qualità della stessa

La riproduzione, anche parziale, a fini di lucro e la pubblicazione e qualunque altro utilizzo del presente articolo e delle immagini contenute è sempre soggetta ad autorizzazione da parte dell’autore che può essere contattato tramite

infoocean4future@gmail.com


If You Save the Ocean
You Save Your Future

OCEAN4FUTURE

Salve a tutti. Permettimi di presentare in breve questo sito. OCEAN4FUTURE è un portale, non giornalistico, che pubblica articoli e post di professionisti e accademici che hanno aderito ad un progetto molto ambizioso: condividere la cultura del mare in tutte le sue forme per farne comprendere la sua importanza.

Affrontiamo ogni giorno tematiche diverse che vanno dalla storia alle scienze, dalla letteratura alle arti.
Gli articoli e post pubblicati rappresentano l’opinione dei nostri autori e autrici (non necessariamente quella della nostra redazione), sempre nel pieno rispetto della libertà di opinione di tutti.
La redazione, al momento della ricezione degli stessi, si riserva di NON pubblicare eventuale materiale ritenuto da un punto di vista qualitativo non adeguato e/o non in linea per gli scopi del portale. Grazie di continuare a seguirci e condividere i nostri articoli sulla rete.

Andrea Mucedola
Direttore OCEAN4FUTURE

Chi c'é online

9 visitatori online

Ricerca multipla

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages
Filter by Categories
Archeologia
Associazioni per la cultura del mare
Astronomia e Astrofisica
Biologia
Cartografia e nautica
Chi siamo
Conoscere il mare
Didattica
disclaimer
Ecologia
Emergenze ambientali
Fotografia
Geologia
geopolitica
Gli uomini dei record
I protagonisti del mare
Il mondo della vela
L'immersione scientifica
La pesca
La pirateria
La subacquea ricreativa
Lavoro subacqueo - OTS
Le plastiche
Malacologia
Marina mercantile
Marine militari
marine militari
Materiali
Medicina subacquea
Meteorologia e stato del mare
Normative
Ocean for future
OCEANO
Oceanografia
per conoscerci
Pesca non compatibile
Programmi
Prove
Recensioni
Relitti Subacquei
Reportage
SAVE THE OCEAN BY OCEANDIVER campaign 4th edition
Scienze del mare
Sicurezza marittima
Storia della subacquea
Storia Navale
subacquea
Subacquei militari
Sviluppi della scienza
Sviluppo compatibile
Tecnica
Uncategorized
Uomini di mare
Video

For English readers

 


Do you like what you read and see on our site? OCEAN4FUTURE is a free blog, totally  independent, followed by million of people every year. Although mostly written in Italian Language,  ALL posts may be read in English, and other 36 languages.


We consistently publish Ocean news and perspectives from around the World that you may don’t get anywhere else, and we want to be able to provide you an unfattered reading.

Support us sharing our post links with your friends and, please consider a one-time donation in any amount you choose using one of the donation link in the portal.

Thanks  and stay with us.

OCEAN4FUTURE

 i nodi fondamentali

I nodi fanno parte della cultura dei marinai ... su Amazon puoi trovare molti libri sul mare e sulla sua cultura :) clicca sull'immagine ed entra in un nuovo mondo :)

Follow me on Twitter – Seguimi su Twitter

Tutela della privacy – Quello che dovete sapere

Share