Ocean for Future

Ultima Clock Widget

  • :
  • :

Vediamo che tempo fa o farà

Diamo un’occhiata al tempo meteorologico

Meteo facile per tutti: vediamo che tempo fa o farà prossimamente con un insieme di link per aggiornarvi in tempo reale sulle condizioni meteorologiche locali e marine 

  Address: OCEAN4FUTURE

Recensione: “L’Eden sommerso, viaggio nella scienza delle alghe: alimentazione longevità e sostenibilità” di Francesco Cinelli e Giovanni Scapagnini

tempo di lettura: 6 minuti

 

livello elementare

.

ARGOMENTO: RECENSIONE
PERIODO: XXI SECOLO
AREA: BIOLOGIA E NUTRIZIONISTICA
parole chiave: Alghe, proprietà, futuro

 

Recensiamo oggi l’ultima fatica del professor Francesco Cinelli, un saggio dedicato al magico mondo delle alghe che ci rivela le poco note proprietà di questi organismi viventi.  Il libro, scritto a quattro mani con il professor Giovanni Scapagnini, medico e neuroscienziato, ricercatore e volto noto della divulgazione televisiva nel campo dell’alimentazione e delle neuroscienze, svela i benefici che tutti possiamo ottenere in termini di salute e longevità ottenibili dal consumo delle alghe.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è IO-E-SCAPAGNINI-1-652x1024.jpg

il professor Cinelli e il professor Scapagnini al termine di un’immersione sui fondali dell’isola di Aran (Irlanda) 

Leggendo questo interessantissimo libro scopriamo come le alghe si possano dividere, secondo le loro dimensioni in macroalghe e microalghe; le prime sono osservabili ad occhio nudo e solitamente si trovano in acque salate, con una colorazione che può variare dall’azzurro al verde, dal rosso al bruno. In realtà le prime, chiamate alghe azzurre, sono batteri fotosintetici o cianobatteri ma di fatto non sono meno importanti. Le alghe azzurre sono infatti in grado di fissare l’azoto dall’aria e trasformarlo in composti utilizzabili, rendendole utili per migliorare la fertilità del suolo. Inoltre contengono anch’esse una vasta gamma di nutrienti, tra cui proteine, vitamine, minerali e antiossidanti e vengono già utilizzate nella produzione di biocarburanti e nel trattamento dei rifiuti e delle acque reflue. Tra di esse la spirulina, una microalga a forma di spirale considerata un alimento molto promettente per la sua alta concentrazione di nutrienti.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è 9a397721-8048-48fe-83ca-76d2a158646e-768x1024.jpg

Le alghe rosse sono una fonte naturale di agar e carragenina, sostanze colloidi molto pregiate dal punto dii vista alimentare, farmaceutico, industriale ed artistico (ne è un esempio la tecnica di pittura Ebru). Il professor Cinelli alle prese con la tecnica di pittura Ebru (Turchia), università di Kocaeli – da libro citato


Alghe: una speranza per il nostro futuro

Leggendo il libro scopriamo che le alghe si ritrovano in natura in diverse varietà, dalle unicellulari a quelle pluricellulari, e sono degli organismi che hanno un importante funzione per la vita sul nostro pianeta. In particolare producono energia chimica per fotosintesi, generando grandi quantità di ossigeno importanti per la nostra sopravvivenza. Inoltre studi recenti, effettuati su diverse tipologie di alghe, stanno rivelando che questi organismi possono aiutarci a salvare il nostro futuro per la possibilità di essere impiegate in campo energetico, dell’alimentazione e farmaceutico.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è Immagine-75-2-768x1024.jpg

raccolta a mano dell’alga Palmaria palmata durante la bassa marea nei pressi di Galway (Irlanda) da libro citato

Vediamo brevemente queste loro caratteristiche: la capacità delle microalghe di abbattere i gas serra è conosciuta da molti anni utilizzando l’anidride carbonica, resa ancora più appetibile dalla possibilità di produrne grandi quantità, percentualmente più elevate rispetto alle colture terrestri. Questo consente di produrne grandi masse, tra l’altro a basso costo, che possono essere utilizzate per la produzione di biocarburanti, per il sequestro del carbonio atmosferico e nella bonifica delle acque reflue. Non ultimo, dal punto di vista alimentare, le alghe presentano molti vantaggi legati alla biodisponibilità dei componenti chiave contenuti nella loro biomassa, tra cui proteine, lipidi, fibre alimentari e micronutrienti, che hanno rivelato anche effetti protettivi sull’omeostasi del glucosio e dei lipidi, un processo fondamentale per la nostra salute, nonché importanti proprietà antinfiammatorie e antitumorali. In sintesi sono organismi straordinari che devono essere ancora valorizzati e rappresentano un serbatoio naturale straordinario per la salvezza della specie umana.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è Immagine-87-1024x676.jpg

coltivazione e raccolta della Laminaria japonica nelle acque dell’isola di Hokkaido (Giappone) da libro citato


Una novità?

In realtà, leggendo questo avvincente libro, scopriamo che la conoscenza delle loro proprietà benefiche si perde nel tempo. Esistono popolazioni che ne fanno un uso da millenni. Cinelli e Scapagnini ci accompagnano in questo mondo poco conosciuto in un viaggio dall’Australia alla Turchia, dall’Irlanda al Mediterraneo, svelandoci i differenti utilizzi di questi organismi il cui utilizzo ha un’origine molto antica. Scopriamo come l’alimentazione con queste alghe, sull’isola giapponese di Okinawa, sia nota da sempre influendo nella longevità degli abitanti locali al punto da essere citata nelle leggende cinesi come “la terra degli immortali”. Leggende? Studi recenti confermano che la vita media odierna nell’arcipelago è di oltre 82 anni, la più alta del mondo, con una percentuale di ultracentenari pari al 20% della popolazione totale.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è Immagine-85-1.jpg

Laminaria japonica (kombu) nelle acque dell’isola di Hokkaido (Giappone) da libro citato

Ma la cosa che colpisce maggiormente e che gli abitanti, che si nutrono in abbondanza di alga kombu, mantengono, in piena salute fisica e mentale, uno stile di vita ed un’attività straordinaria fino a tardissima età. I ricercatori hanno scoperto che queste alghe sono caratterizzate da un alto contenuto di fucoidani (fino al 90%), potenti antiossidanti naturali che entrano nella dieta giornaliera degli abitanti dell’isola che si basa su molte verdure, legumi, cereali integrali e pesce. Inoltre, i nutrizionisti stanno scoprendo che i fucoidani causano un rallentamento nell’assorbimento degli zuccheri, regolando quindi la glicemia, un effetto importante per il trattamento del diabete e della sindrome metabolica. Inoltre, le ricerche hanno dimostrato che Okinawa sia la provincia giapponese in cui il cancro colpisce percentualmente meno persone. Le alghe kombu, note in occidente anche come kelp (Laminaria japonica), sono alghe brune, ricche di minerali come il ferro, il calcio, lo iodio e il magnesio e sono particolarmente raccomandate dai nutrizionisti di tutto il mondo per la cura di artriti, sclerosi, malattie cardiovascolari, malattie alla tiroide e del colon irritabile. In sintesi alghe estremamente interessanti e, cosa da non trascurare, sembrerebbe che abbiano anche un buon sapore.

Ma non sono le sole: da 10.000 anni il consumo di alghe è documentato in Asia orientale facendo parte integrante della tradizione culinaria del paese del Sol levante, chiamata washoku. Circa il 10% della  dieta giornaliera giapponese è infatti costituita da alghe; non solo il Kombu ma anche la Wakame (Undaria pinnatifida) e l’alga rossa Nori del genere Porphyra che è tra le alghe più nutrienti in assoluto con un contenuto proteico che varia dal 30 al 50%, contenente pochi zuccheri (0,1%) e un elevata quantità di vitamine (A, B1, B2, B6, B12, C, Acido folico, etc). L’alga Nori, forse senza saperlo, l’avrete assaggiata almeno una volta tutti, essendo usata principalmente in fogli sottili come involucro per il sushi.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è Immagine-75-1024x576.jpg

alga Saccorhiza polyschides sui fondali dell’isola “grande” di Aran (Irlanda)

Nel libro scopriamo che questo genere di alghe (Porphyra) cresce abbondante anche nel Galles dove viene raccolta e consumata. Le coltivazioni stanno sviluppandosi in diverse parti del mondo essendo economicamente conveniente e richiedendo un intervento umano minimo. Leggendo questo bel libro non possono non tornare alla memoria le pagine di Ventimila leghe sotto i mari di Jules Verne, con i marinai-palombari del Capitano Nemo che escono dal Nautilus per coltivare campi di alghe sul fondo del mare. Un libro per tante cose profetico.

Come gli autori scrivono: “in cerca di risposte, abbiamo compiuto un viaggio affascinante spesso muniti di bombole e pinne, alla scoperta del mondo delle alghe. Seguendoci in queste pagine potrete immergevi con noi in un incredibile regno di preziose risorse capaci di allungare la vita e quella del pianeta”. 

Io lo ho fatto ed ho scoperto tante cose che mi hanno avvicinato al mondo delle alghe, da molti erroneamente snobbato, che avrà una sempre maggiore importanza in futuro per la nostra salute e longevità. In sintesi, un libro, che non può mancare nella vostra libreria, da leggere ma anche da gustare con le appetitose ricette, preparate da Setenay1, che gli autori hanno inserito al termine di questo viaggio straordinario nel mondo delle alghe marine. 

Andrea Mucedola

 

1 Setenay, autrice delle ricette, ha soggiornato alcuni anni in Giappone apprendendone gli usi e costumi nonché la cucina nipponica e da anni collabora attivamente con il professor Cinelli 

 

il libro, edito da Mondadori, è acquistabile su Amazon e nelle migliori librerie
L’Eden sommerso. Viaggio nella scienza delle alghe: alimentazione, longevità e sostenibilità : Cinelli, Francesco, Scapagnini, Giovanni: Amazon.it: Libri



Alcune delle foto presenti in questo blog possono essere state prese dal web, citandone ove possibile gli autori e/o le fonti. Se qualcuno desiderasse specificarne l’autore o rimuoverle, può scrivere a infoocean4future@gmail.com e provvederemo immediatamente alla correzione dell’articolo

 

PAGINA PRINCIPALE - HOME PAGE

Loading

(Visited 195 times, 1 visits today)
Share
5 1 vota
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
vedi tutti i commenti

Translate:

Legenda

Legenda

livello elementare
articoli di facile lettura

livello medio
articoli che richiedono conoscenze avanzate

livello difficile
articoli di interesse specialistico

 

Attenzione: È importante ricordare che gli articoli da noi pubblicati riflettono le opinioni e le prospettive degli autori o delle fonti citate, ma non necessariamente quelle di questo portale. E’ convinzione che la diversità di opinioni è ciò che rende il dibattito e la discussione più interessanti, aiutandoci a comprendere tutti gli aspetti della Marittimità

Chi c'é online

2 visitatori online

Ricerca multipla

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Filter by Categories
Archeologia
Associazioni per la cultura del mare
Astronomia e Astrofisica
Biologia
Cartografia e nautica
Chi siamo
Climatologia
Conoscere il mare
Didattica
Didattica a distanza
disclaimer
Ecologia
Emergenze ambientali
Fotografia
Geologia
geopolitica
Gli uomini dei record
I protagonisti del mare
Il mondo della vela
L'immersione scientifica
La pesca
La pirateria
La subacquea ricreativa
Lavoro subacqueo - OTS
Le plastiche
Letteratura del mare
Malacologia
Marina mercantile
Marine militari
Materiali
Medicina
Medicina subacquea
Meteorologia e stato del mare
Miti e leggende del mare
nautica e navigazione
Normative
Ocean for future
OCEANO
Oceanografia
per conoscerci
Personaggi
Pesca non compatibile
Programmi
Prove
Recensioni
Reportage
SAVE THE OCEAN BY OCEANDIVER campaign 4th edition
Scienze del mare
Sicurezza marittima
Storia contemporanea
Storia Contemporanea
Storia della subacquea
Storia della Terra
Storia Navale
Storia navale del Medioevo (post 476 d.C. - 1492)
Storia Navale dell'età antica (3.000 a.C. - 476 d.C,)
Storia navale dell'età moderna (post 1492 - oggi)
Storia navale della prima guerra mondiale (1914-1918)
Storia navale della seconda guerra mondiale (1939 - 1945)
Storia navale Romana
Subacquea
Subacquei militari
Sviluppi della scienza
sviluppi tecnologici
Sviluppo compatibile
Tecnica
Uomini di mare
Video
Wellness - Benessere

I più letti di oggi

I più letti in assoluto

Tutela della privacy – Quello che dovete sapere

> Per contatti di collaborazione inviate la vostra richiesta a infoocean4future@gmail.com specificando la vostra area di interesse
2 visitatori online
2 ospiti, 0 membri
Complessivo: 742 alle 21-09--2018 06:47 pm
Numero max di visitatori odierni: 15 alle 02:04 am
Mese in corso: 66 alle 01-06--2024 10:29 am
Anno in corso: 118 alle 06-04--2024 04:33 am
Share
Translate »
0
Cosa ne pensate?x