If you save the Ocean You save the Planet

Eventi

  • No events

OCEAN4FUTURE

La conoscenza ti rende libero

su Amazon puoi trovare molti libri sulla storia del mare (ma non solo) e sulla sua cultura :) clicca sull'immagine ed entra in un nuovo mondo :)

i 100 libri da non perdere

NO PLASTIC AT SEA

NO PLASTIC AT SEA

Petizione OCEAN4FUTURE

Titolo : Impariamo a ridurre le plastiche in mare

Salve a tutti. Noi crediamo che l'educazione ambientale in tutte le scuole di ogni ordine e grado sia un processo irrinunciabile e che l'esempio valga più di mille parole. Siamo arrivati a oltre 4000 firme ma continuiamo a raccoglierle con la speranza che la classe politica al di là delle promesse comprenda realmente l'emergenza che viviamo, ed agisca,speriamo, con maggiore coscienza
seguite il LINK per firmare la petizione

Ultimi articoli

  Address: OCEAN4FUTURE

L’Iran sventa un tentativo di sequestro di una petroliera da parte della USN … ma di cosa stiamo parlando?

Reading Time: 3 minutes
 

.

livello elementare

.

ARGOMENTO: GEOPOLITICA
PERIODO: XXI SECOLO
AREA: OCEANO INDIANO

parole chiave: Iran
.

La notizia dei giorni scorsi che le forze navali iraniane avessero sventato il tentativo di confisca di una petroliera da parte della USN, dovrebbe indurre a pressanti preoccupazioni.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è iran-vietnam-us-oiler.jpg

Stando ai rilanci d’agenzia forze statunitensi prima “avrebbero” costretto (il condizionale è d’obbligo) una petroliera a deviare dalla sua rotta per una destinazione sconosciuta, salvo essere poi provvidenzialmente essere salvata dall’intervento delle forze navali pasdaran che l’hanno ricondotta verso acque “amiche”.

La versione fornita da Al Arabiya è tuttavia divergente, ed illustra un quadro completamente diverso, per cui le forze americane hanno solo impedito alla nave iraniana (battente bandiera vietnamita) di solcare il Mare Arabico, per tornare in acque nazionali; un resoconto diverso e più coerente rispetto a quanto registrato con l’attacco con droni esplosivi portato alla Mercer Street la scorsa estate. A corredo, gli iraniani hanno già provveduto a diffondere vignette (inedite ma stranamente già pronte), filmati (purtroppo per loro però già pubblicati circa un mese fa!) da cui nulla è possibile desumere.

Posto che gli USA non sembrano avere necessità né di greggio né di guerra di corsa, il tutto appare un’utile arma di distrazione di massa per un regime che comincia ad avvertire i colpi delle difficoltà indotte dalla crisi economica, e dallo stallo delle trattative viennesi sul JCPOA. Non più tardi di qualche giorno fa il sistema informatico pubblico iraniano è stato oggetto di un attacco che ha ingenerato ira e disorientamento, così come accaduto del resto con gli svariati incidenti che hanno avuto per oggetto gli impianti nucleari di Teheran.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è oiler-vietnamita-iraniane-1024x455.jpg

Che l’Iran sia un grande Paese, erede di una tradizione di Stato e di potere unica, è fuori di dubbio; quello che è certo è che le difficoltà conseguenti alla diffusione dell’epidemia di Covid e ad una campagna vaccinale forse non così efficiente hanno prostrato una popolazione già allo stremo.

Il passaggio da una leadership progressista come quella di Rohani ad una più ortodossa come quella di Raisi, ha bisogno di un supporto politico e sociale che richiede la necessità di creare elementi di discontinuità che inducano ad apprezzare il presente proiettandolo nel futuro, ed esaltando gli elementi ideologici e nazionalisti.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è Iranian-General-Qassem-Soleimani-with-Iraqi-Militia-in-Aleppo-Syria-fighting-ISIS.-Another-Great-Iranian-State-Media-Propaganda-Photo-Op..jpg

L’eliminazione di Soleimani ha lasciato un segno indelebile, ed anche ora risulta indispensabile affermare una volitività decisa anche se non supportata da reali capacità. Francamente, riesce difficile credere ad una debacle americana: molto più probabile una drole de guerre di Teheran che, specialmente sul mare, non dispone di assetti particolarmente all’altezza. Un curioso evento da seguire nella sua improbabilità.

Gino Lanzara

pubblicato originariamente da DIFESAONLINE

Una sorpresa per te su Amazon Music unlimited   Scopri i vantaggi di Amazon Prime

 

Alcune delle foto presenti in questo blog possono essere state prese dal web, citandone ove possibile gli autori e/o le fonti. Se qualcuno desiderasse specificarne l’autore o rimuoverle, può scrivere a infoocean4future@gmail.com e provvederemo immediatamente alla correzione dell’articolo
,

PAGINA PRINCIPALE
print
(Visited 233 times, 1 visits today)
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Legenda

Legenda

livello elementare articoli per tutti

livello medio articoli che richiedono conoscenze avanzate

livello difficile articoli specialistici

Traduzione

La traduzione dei testi è fornita da Google translator in 42 lingue diverse. Non si assumono responsabilità sulla qualità della traduzione

La riproduzione, anche parziale, a fini di lucro, e la pubblicazione per qualunque utilizzo degli articoli e delle immagini pubblicate è sempre soggetta ad autorizzazione da parte dell’autore degli stessi che può essere contattato tramite la seguente email: infoocean4future@gmail.com


If You Save the Ocean
You Save Your Future

OCEAN4FUTURE

Salve a tutti. Permettetemi di presentare in breve questo sito. OCEAN4FUTURE è un portale, non giornalistico, che pubblica articoli e post di professionisti e accademici che hanno aderito ad un progetto molto ambizioso: condividere la cultura del mare in tutte le sue forme per farne comprendere la sua importanza.

Affrontiamo ogni giorno tematiche diverse che vanno dalla storia alle scienze, dalla letteratura alle arti.
Gli articoli e post pubblicati rappresentano l’opinione dei nostri autori e autrici (non necessariamente quella della nostra redazione), sempre nel pieno rispetto della libertà di opinione di tutti.
La redazione, al momento della ricezione degli stessi, si riserva di NON pubblicare eventuale materiale ritenuto da un punto di vista qualitativo non adeguato e/o non in linea per gli scopi del portale. Grazie di continuare a seguirci e condividere i nostri articoli sulla rete.

Andrea Mucedola
Direttore OCEAN4FUTURE

Chi c'é online

24 visitatori online

Ricerca multipla

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Filter by Categories
archeologia
Archeologia
Associazioni per la cultura del mare
Astronomia e Astrofisica
astronomia e astrofisica
Biologia
biologia e ecologia marina
Cartografia e nautica
Chi siamo
Conoscere il mare
Didattica
Didattica a distanza
disclaimer
Ecologia
Emergenze ambientali
Fotografia
Geologia
geopolitica
geopolitica
Gli uomini dei record
I protagonisti del mare
Il mondo della vela
L'immersione scientifica
La pesca
La pirateria
La subacquea ricreativa
Lavoro subacqueo - OTS
Le plastiche
letteratura del mare
Malacologia
Marina mercantile
Marine militari
marine militari
Materiali
Medicina subacquea
meteorologia e climatologia
Meteorologia e stato del mare
nautica e navigazione
Normative
Ocean for future
OCEANO
Oceanografia
per conoscerci
Pesca non compatibile
Programmi
Prove
Recensioni
Relitti Subacquei
Reportage
SAVE THE OCEAN BY OCEANDIVER campaign 4th edition
Scienze del mare
scienze marine
Sicurezza marittima
storia
Storia della subacquea
storia della Terra
Storia Navale
subacquea
subacquea
Subacquei militari
Sviluppi della scienza
Sviluppo compatibile
Tecnica
Uncategorized
Uomini di mare
Video

I più letti di oggi

 i nodi fondamentali

I nodi fanno parte della cultura dei marinai ... su Amazon puoi trovare molti libri sul mare e sulla sua cultura :) clicca sull'immagine ed entra in un nuovo mondo :)

Follow me on Twitter – Seguimi su Twitter

Tutela della privacy – Quello che dovete sapere

> Per contatti di collaborazione inviate la vostra richiesta a infoocean4future@gmail.com specificando la vostra area di interesse
Share
Translate »