Ocean for Future

Ultima Clock Widget

  • :
  • :

che tempo che fa

Per sapere che tempo fa

Per sapere che tempo fa clicca sull'immagine
dati costantemente aggiornati

OCEAN4FUTURE

La conoscenza ti rende libero

su Amazon puoi trovare molti libri sulla storia del mare (ma non solo) e sulla sua cultura :) clicca sull'immagine ed entra in un nuovo mondo :)

i 100 libri da non perdere

NO PLASTIC AT SEA

NO PLASTIC AT SEA

Petizione OCEAN4FUTURE

Titolo : Impariamo a ridurre le plastiche in mare

Salve a tutti. Noi crediamo che l'educazione ambientale in tutte le scuole di ogni ordine e grado sia un processo irrinunciabile e che l'esempio valga più di mille parole. Siamo arrivati a oltre 4000 firme ma continuiamo a raccoglierle con la speranza che la classe politica al di là delle promesse comprenda realmente l'emergenza che viviamo, ed agisca,speriamo, con maggiore coscienza
seguite il LINK per firmare la petizione

Ultimi articoli

  Address: OCEAN4FUTURE

Scoperto un nuovo campo di sorgenti idrotermali lateralmente alla dorsale orientale pacifica

Reading Time: 4 minutes

.

livello elementare

.

ARGOMENTO: GEOLOGIA MARINA
PERIODO: XXI SECOLO
AREA: OCEANO PACIFICO
parole chiave: Black smoke, sorgenti idrotermali

 

Gli scienziati hanno inviato ROV subacquei nelle profondità del Pacifico, a circa 1,5 miglia (2,5 chilometri) di profondità ed hanno scoperto qualcosa di inaspettato: una distesa delle dimensioni di un campo da calcio di imponenti sorgenti idrotermali che spuntavano in un’area in cui questi camini sottomarini non erano mai stati visti.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è Black-smokers.jpeg

Secondo il team di ricerca della Lehigh University da queste strutture geologiche, che si sviluppano verticalmente nella tipica forma di candelabri raggiungendo dimensioni ragguardevoli (da 10 a 12 metri), sgorgano gettiti d’acqua ricchi di minerali che raggiungono temperature superiori ai 368 gradi Celsius. La presenza di un’attività geologica di questo tipo, con temperature così elevate, suggerisce che un’eruzione vulcanica potrebbe verificarsi nel sito nei prossimi anni. Il nuovo campo di sorgenti idrotermali si trova a circa 200 miglia (321 km) al largo della costa del Messico occidentale, nell’East Pacific Rise, un’enorme catena di vulcani sottomarini che si estende dal Golfo di California all’Antartide.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è rov-misura-black-smoke.jpg

misure effettuate dal Rov – Foto: Woods Hole Oceanographic Institution, National Deep Submergence Facility, team veicolo filoguidato Jason, National Science Foundation

Siamo rimasti sbalorditi dal fatto che non solo il campo fosse molto attivo, ma che abbia un’area più ampia e una temperatura di origine più calda di qualsiasi altro campo idrotermale conosciuto lungo questa porzione dell’East Pacific Rise che è stato studiato negli ultimi 30 anni“, ha dichiarato Daniel Fornari, un geologo marino presso la Woods Hole Oceanographic Institution.

I risultati della ricerca sono stati pubblicati in uno studioDiscovery of active off-axis hydrothermal vents at 9° 54′N East Pacific Rise” condotto da Jill M. McDermott et alii, pubblicato il ​​21 luglio sulla rivista Proceedings of National Academy of Sciences, che fa parte di un progetto di ricerca triennale, finanziato dalla divisione di scienze oceaniche, geologia marina e geofisica della National Science Foundation degli Stati Uniti.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è misura-delle-temperature.jpg

Il ROV Jason del WHOI campiona le emissioni dei fluidi emessi dalle sorgenti idrotermali e ne misura la temperatura (368°C), utilizzando uno strumento in titanio per l’analisi nel laboratorio della Lehigh University. Foto: Woods Hole Oceanographic Institution, National Deep Submergence Facility, team veicolo filoguidato Jason, National Science Foundation

Secondo il Monterey Bay Aquarium Research Institute l’East Pacific Rise segna una regione in cui le placche tettoniche nella crosta terrestre si stanno allargando mentre la roccia fusa vi si sta precipitando per colmare il divario. Il movimento del magma innesca eruzioni vulcaniche e crea crepe nella crosta, permettendo all’acqua di infiltrarsi nelle fratture, di essere surriscaldata dalla roccia calda sottostante e quindi di risalire attraverso il fondo del mare, formando questi geyser sottomarini.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è 3-d-map-of-part-of-the-east-pacific-rise-dr-ken-macdonaldscience-photo-library.jpg

3-d Mappa tridimensionale  di parte dell’East Pacific Rise – photo credit dottor Ken Macdonald/science Photo Library  

La maggior parte delle prese d’aria idrotermali scoperte sull’East Pacific Rise sono state trovate lungo l’asse della cresta, ovvero lungo il confine della placca dove si verifica la diffusione, dove l’attività magmatica ha formato una depressione larga da 50 a 100 metri. Il nuovo campo è stato scoperto a circa 750 metri a est delle sorgenti idrotermali precedentemente note.

Queste sorgenti “fuori asse” probabilmente derivano il loro calore da una fonte diversa rispetto a quelle trovate lungo l’asse. La scoperta suggerisce che ci sono più prese d’aria idrotermali nelle profondità marine di quanto si pensasse una volta e che queste, attualmente sottovalutate, potrebbero essere significative su scala globale.

C’è ancora molto da scoprire sulle bocche di acque profonde lungo la dorsale oceanica globale, sia in termini di dove si trovano che di caratteristiche geologiche, geochimiche e biologiche“, ha scritto l’autore principale Jill McDermott, oceanografa chimica e membro della facoltà del Dipartimento di Scienze della Terra e dell’Ambiente della Lehigh University.

La scoperta di un grande campo di sfiato idrotermale fuori asse attivo e ad alta temperatura sull’East Pacific Rise fa ipotizzare che le sorgenti idrotermali sono più diffuse nella regione delle creste medio oceaniche di quanto si pensasse in precedenza. La scoperta ha quindi importanti implicazioni per la comprensione dei controlli fondamentali sulla posizione dello sfiato e sull’idrologia dei sistemi idrotermali lungo la cresta di queste dorsali a rapida diffusione. Il sito scoperto fornisce un punto di convalida per osservazioni e modelli che richiedono una significativa perdita di calore idrotermale oltre l’asse di diffusione immediata. Trovare un campo di sorgenti idrotermali fuori asse attivo implica che le loro popolazioni possono fornire una fonte di fauna colonizzante agli ecosistemi idrotermali sull’asse dopo le eruzioni vulcaniche del fondo marino.

McDermott ha dichiarato “Spero che il nostro studio motiverà sforzi di ricerca futuri per indirizzare la mappatura delle aree fuori asse lungo la cresta della dorsale oceanica globale per quantificare meglio l’entità dello sfiato idrotermale fuori asse rispetto a quello in asse“.

La ricerca negli abissi continua.

 

 

Una sorpresa per te su Amazon Music unlimited   Scopri i vantaggi di Amazon Prime

 

Alcune delle foto presenti in questo blog possono essere state prese dal web, citandone ove possibile gli autori e/o le fonti. Se qualcuno desiderasse specificarne l’autore o rimuoverle, può scrivere a infoocean4future@gmail.com e provvederemo immediatamente alla correzione dell’articolo

 

PAGINA PRINCIPALE
print
(Visited 68 times, 1 visits today)
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Legenda

Legenda

livello elementare articoli per tutti

livello medio articoli che richiedono conoscenze avanzate

livello difficile articoli specialistici

Traduzione

La traduzione dei testi è fornita da Google translator in 42 lingue diverse. Non si assumono responsabilità sulla qualità della traduzione

La riproduzione, anche parziale, a fini di lucro, e la pubblicazione per qualunque utilizzo degli articoli e delle immagini pubblicate è sempre soggetta ad autorizzazione da parte dell’autore degli stessi che può essere contattato tramite la seguente email: infoocean4future@gmail.com


If You Save the Ocean
You Save Your Future

OCEAN4FUTURE

Salve a tutti. Permettetemi di presentare in breve questo sito. OCEAN4FUTURE è un portale, non giornalistico, che pubblica articoli e post di professionisti e accademici che hanno aderito ad un progetto molto ambizioso: condividere la cultura del mare in tutte le sue forme per farne comprendere la sua importanza.

Affrontiamo ogni giorno tematiche diverse che vanno dalla storia alle scienze, dalla letteratura alle arti.
Gli articoli e post pubblicati rappresentano l’opinione dei nostri autori e autrici (non necessariamente quella della nostra redazione), sempre nel pieno rispetto della libertà di opinione di tutti.
La redazione, al momento della ricezione degli stessi, si riserva di NON pubblicare eventuale materiale ritenuto da un punto di vista qualitativo non adeguato e/o non in linea per gli scopi del portale. Grazie di continuare a seguirci e condividere i nostri articoli sulla rete.

Andrea Mucedola
Direttore OCEAN4FUTURE

Chi c'é online

15 visitatori online

Ricerca multipla

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Filter by Categories
Archeologia
Associazioni per la cultura del mare
Astronomia e Astrofisica
Biologia
Cartografia e nautica
Chi siamo
Climatologia
Conoscere il mare
Didattica
Didattica a distanza
disclaimer
Ecologia
Emergenze ambientali
Fotografia
Geologia
geopolitica
Gli uomini dei record
I protagonisti del mare
Il mondo della vela
L'immersione scientifica
La pesca
La pirateria
La subacquea ricreativa
Lavoro subacqueo - OTS
Le plastiche
Letteratura del mare
Malacologia
Marina mercantile
Marine militari
Materiali
Medicina
Medicina subacquea
Meteorologia e stato del mare
nautica e navigazione
Normative
Ocean for future
OCEANO
Oceanografia
per conoscerci
Personaggi
Pesca non compatibile
Programmi
Prove
Recensioni
Reportage
SAVE THE OCEAN BY OCEANDIVER campaign 4th edition
Scienze del mare
Sicurezza marittima
Storia della subacquea
Storia della Terra
Storia Navale
Storia navale del Medioevo (post 476 d.C. - 1492)
Storia Navale dell'età antica (3.000 a.C. - 476 d.C,)
Storia navale dell'età moderna (post 1492 - oggi)
Storia navale della prima guerra mondiale (1914-1918)
Storia navale della seconda guerra mondiale (1939 - 1945)
Storia navale Romana
Subacquea
Subacquei militari
Sviluppi della scienza
Sviluppo compatibile
Tecnica
Uomini di mare
Video
Wellness - Benessere

I più letti di oggi

 i nodi fondamentali

I nodi fanno parte della cultura dei marinai ... su Amazon puoi trovare molti libri sul mare e sulla sua cultura :) clicca sull'immagine ed entra in un nuovo mondo :)

Follow me on Twitter – Seguimi su Twitter

Tutela della privacy – Quello che dovete sapere

> Per contatti di collaborazione inviate la vostra richiesta a infoocean4future@gmail.com specificando la vostra area di interesse
Share
Translate »