If you save the Ocean You save the Planet

Eventi

  • No events

OCEAN4FUTURE

La conoscenza ti rende libero

su Amazon puoi trovare molti libri sulla storia del mare (ma non solo) e sulla sua cultura :) clicca sull'immagine ed entra in un nuovo mondo :)

i 100 libri da non perdere

NO PLASTIC AT SEA

NO PLASTIC AT SEA

Petizione OCEAN4FUTURE

Titolo : Impariamo a ridurre le plastiche in mare

Salve a tutti. Noi crediamo che l'educazione ambientale in tutte le scuole di ogni ordine e grado sia un processo irrinunciabile e che l'esempio valga più di mille parole. Siamo arrivati a oltre 4000 firme ma continuiamo a raccoglierle con la speranza che la classe politica al di là delle promesse comprenda realmente l'emergenza che viviamo, ed agisca,speriamo, con maggiore coscienza
seguite il LINK per firmare la petizione

Ultimi articoli

  Address: OCEAN4FUTURE

The surprising Truth of Shark Attacks di Shobani Anjana

Reading Time: 3 minutes

In 1968 a survey was conducted in Australia to determine what single word arouse the most intense emotions. Words such as murder, death, love and passion were tested. The hands down winner? Shark.

Jaws-movie-posterSeven years later, the movie Jaws created images so vivid that many Americans who saw it simply stayed on beach and out of the water that summer. Then, just when they thought it was safe to go into the water once again, Hollywood unleashed a second movie, Jaws 2. Fortunately, fear of shark attack is out of all proportion to the danger. The average swimmer’s chances of being victimized by a shark are about one in five million. Yet myths and misconceptions about sharks persist.

squali 1One person who has done much to set the record straight is H. David Baldridge, a U.S. Navy officer – scientist and author of the book Shark Attack. Baldridge recently did a computer assisted examination of The Navy’s Shark Attack File (SAF), the most comprehensive collection of its kind in the world. He concentrated on 1,165 documented shark attacks.


Here are some of the old wive’s tales he helped dispel:
There are about 100 shark attacks each year, most of which are fatal.

Wrong. In recent years the number of documented attacks worldwide has averaged 28, and the mortality rate has steadily decreased, thanks to better medical attention, from 46 per cent in 1940 to between 10 and 20 percent today.

When a shark attacks one person, it will attack others nearby.
Generally untrue. Sharks tend to select one person for attack and ignore others. Thus the risk to rescuers in a shark attack is extremely slight. There are many shark attaching beaches are found in Northern America.

A shark circles its victim before attacking.
In two out of three cases, the shark was never seen before he attacked. In half the cases where it was seen, it was heading straight for the victim. The often-quoted ability of a ‘a single drop of blood’ to drive a shark into a frenzy is difficult to accept. Many sharks attack unwounded swimmers, and then swim away, leaving the victim bleeding profusely.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è SQUALI.jpg

Sharks attack people because they are hungry.
Baldridge’s most startling conclusion is that only a fraction of shark attacks is motivated by hunger. Although sharks aren’t picky eaters (They have been known to eat tin cans), two-thirds of all shark attacks on people have involved a single bite followed by abandonment of the attack. A pattern of behavior hardly characteristic of a predator bent on killing for food.

Why, then, do sharks attack?
In murky water it may simply be a case of mistaken identity. Perhaps the best explanation is that they perceive their victim as a threat. “The only way a shark can warn you is with its mouth and teeth”, says Baldridge. Attacks of this kind may be generated by a swimmer who unwittingly trespasses on a shark’s territory or cuts off its escape route.

Actually the main predators are Humans
Sharks kill when they need to eat … but they are killed for their fin for a soup and left to die still alive in the water … Who is the worst predator? 
PLEASE NO SHARK FINNING 

 

Alcune delle foto presenti in questo blog possono essere state prese dal web, pur rispettando la netiquette, citandone ove possibile gli autori e/o le fonti. Se qualcuno desiderasse specificarne l’autore o rimuoverle, può scrivere a infoocean4future@gmail.com e provvederemo immediatamente alla correzione dell’articolo

 

PAGINA PRINCIPALE


Source: Free Articles from ArticlesFactory.com

print
(Visited 95 times, 1 visits today)
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Legenda

Legenda

livello elementare articoli per tutti

livello medio articoli che richiedono conoscenze avanzate

livello difficile articoli specialistici

Traduzione

La traduzione dei testi è fornita da Google translator in 42 lingue diverse. Non si assumono responsabilità sulla qualità della traduzione

La riproduzione, anche parziale, a fini di lucro, e la pubblicazione per qualunque utilizzo degli articoli e delle immagini pubblicate è sempre soggetta ad autorizzazione da parte dell’autore degli stessi che può essere contattato tramite la seguente email: infoocean4future@gmail.com


If You Save the Ocean
You Save Your Future

OCEAN4FUTURE

Salve a tutti. Permettetemi di presentare in breve questo sito. OCEAN4FUTURE è un portale, non giornalistico, che pubblica articoli e post di professionisti e accademici che hanno aderito ad un progetto molto ambizioso: condividere la cultura del mare in tutte le sue forme per farne comprendere la sua importanza.

Affrontiamo ogni giorno tematiche diverse che vanno dalla storia alle scienze, dalla letteratura alle arti.
Gli articoli e post pubblicati rappresentano l’opinione dei nostri autori e autrici (non necessariamente quella della nostra redazione), sempre nel pieno rispetto della libertà di opinione di tutti.
La redazione, al momento della ricezione degli stessi, si riserva di NON pubblicare eventuale materiale ritenuto da un punto di vista qualitativo non adeguato e/o non in linea per gli scopi del portale. Grazie di continuare a seguirci e condividere i nostri articoli sulla rete.

Andrea Mucedola
Direttore OCEAN4FUTURE

Chi c'é online

5 visitatori online

Ricerca multipla

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages
Filter by Categories
Archeologia
archeologia
Associazioni per la cultura del mare
Astronomia e Astrofisica
astronomia e astrofisica
Biologia
biologia e ecologia marina
Cartografia e nautica
Chi siamo
Conoscere il mare
Didattica
Didattica a distanza
disclaimer
Ecologia
Emergenze ambientali
Fotografia
Geologia
geopolitica
geopolitica
Gli uomini dei record
I protagonisti del mare
Il mondo della vela
L'immersione scientifica
La pesca
La pirateria
La subacquea ricreativa
Lavoro subacqueo - OTS
Le plastiche
letteratura del mare
Malacologia
Marina mercantile
marine militari
Marine militari
Materiali
Medicina subacquea
meteorologia e climatologia
Meteorologia e stato del mare
nautica e navigazione
Normative
Ocean for future
OCEANO
Oceanografia
per conoscerci
Pesca non compatibile
Programmi
Prove
Recensioni
Relitti Subacquei
Reportage
SAVE THE OCEAN BY OCEANDIVER campaign 4th edition
Scienze del mare
scienze marine
Sicurezza marittima
storia
Storia della subacquea
storia della Terra
Storia Navale
subacquea
subacquea
Subacquei militari
Sviluppi della scienza
Sviluppo compatibile
Tecnica
Uncategorized
Uomini di mare
Video

I più letti di oggi

 i nodi fondamentali

I nodi fanno parte della cultura dei marinai ... su Amazon puoi trovare molti libri sul mare e sulla sua cultura :) clicca sull'immagine ed entra in un nuovo mondo :)

Follow me on Twitter – Seguimi su Twitter

Tutela della privacy – Quello che dovete sapere

> Per contatti di collaborazione inviate la vostra richiesta a infoocean4future@gmail.com specificando la vostra area di interesse
Share
Translate »