Ocean for Future

Ultima Clock Widget

  • :
  • :

che tempo che fa

Per sapere che tempo fa

Per sapere che tempo fa clicca sull'immagine
dati costantemente aggiornati

OCEAN4FUTURE

La conoscenza ti rende libero

su Amazon puoi trovare molti libri sulla storia del mare (ma non solo) e sulla sua cultura :) clicca sull'immagine ed entra in un nuovo mondo :)

i 100 libri da non perdere

NO PLASTIC AT SEA

NO PLASTIC AT SEA

Petizione OCEAN4FUTURE

Titolo : Impariamo a ridurre le plastiche in mare

Salve a tutti. Noi crediamo che l'educazione ambientale in tutte le scuole di ogni ordine e grado sia un processo irrinunciabile e che l'esempio valga più di mille parole. Siamo arrivati a oltre 4000 firme ma continuiamo a raccoglierle con la speranza che la classe politica al di là delle promesse comprenda realmente l'emergenza che viviamo, ed agisca,speriamo, con maggiore coscienza
seguite il LINK per firmare la petizione

Ultimi articoli

  Address: OCEAN4FUTURE

L’eredità di Shinzo Abe, l’ultimo leader del nuovo Giappone

Reading Time: 4 minutes

.

livello elementare

.

ARGOMENTO: GEOPOLITICA
PERIODO: XXI SECOLO
AREA: OCEANO PACIFICO
parole chiave: Giappone, Abenomics

 

Shinzo Abe, uno degli ultimi Grandi del mondo, l’uomo politico che aveva saputo scegliere sempre il momento giusto, barcamenandosi dalla Casa Bianca di Washington alla  Grande Sala del popolo di Pechino, nella mattinata di venerdì 8 luglio 2022 è stato ucciso dalla mano di un folle mentre stava tenendo un comizio elettorale sul piazzale della stazione dei treni a Nara, nel sudovest del Giappone. Due colpi sparati con un’arma rudimentale a canne mozze non per motivi politici ma per non chiari rancori contro un’organizzazione religiosa con cui, tra l’altro, Abe non aveva rapporti. 

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è morte-abe-shinzo.jpg

Abe veniva da una famiglia politica da cui aveva ereditato una forte capacità diplomatica. Suo nonno Nobusuke Kishi fu primo ministro (dal 1957 al 1960), mentre suo padre Shintaro Abe fu ministro degli esteri dal 1982 al 1986.

Un’eredità che, nonostante le difficoltà del III millennio, permise ad Abe di essere il premier giapponese del dopoguerra più longevo, ricoprendo l’incarico per otto anni, dal 2006 al 2007 e in seguito tra il 2012 e il 2020 quando annunciò le sue dimissioni nell’agosto 2020, per motivi di salute legati ad una colite ulcerosa, una malattia intestinale cronica. Gli successe poi Yoshihide Suga, leader del Partito Liberal Democratico (LDP), che fu poi sostituito da Fumio Kishida.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è shinzo-abe.jpg

Durante il suo mandato, Abe aveva lasciato un segno indelebile nelle politiche estere ed economiche del paese, rafforzando i legami con gli alleati del Giappone all’estero e tentando di rivitalizzare l’economia giapponese con il suo marchio di fabbrica “Abenomics”.

L’Abenomics avrebbe dovuto bandire la deflazione e stimolare la crescita attraverso spese generose, politiche monetarie radicali e riforme strutturali. In realtà Abe non aveva mai raggiunto i suoi obiettivi ambiziosi di aumentare l’inflazione al 2% all’anno. Prima che entrasse in carica, i prezzi erano in calo da quattro anni consecutivi e dopo crebbero in quasi tutti i sette anni di mandato.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è Abenimics-has-the-following-aims.jpg

L’Abenomics è una serie di iniziative macroeconomiche iniziate nel 2013 per sollevare il Giappone dalla ormai decennale depressione economica. L’iniziativa si basa su tre direttrici politiche: monetaria (deprezzando lo yen per incentivare l’export giapponese minacciato da quello cinese), fiscale (tassi di interesse negativi per disincentivare il risparmio) e di crescita,  basate su una politica monetaria espansiva per aumentare l’inflazione tanto da raggiungere e mantenere la soglia del 2%, con un aumento di 1,5% della spesa pubblica (raggiungendo l’11,5% nel deficit pubblico). Gli analisti sono convinti che nel medio-lungo periodo gli effetti si allineeranno con le aspettative,  permettendo al Giappone di tornare sulla scena mondiale in maniera competitiva e contrastare lo scomodo gigante cinese 

Di rilievo la sua capacità diplomatica, sempre vigorosa e abile, da nazionalista dichiarato, era riuscito a condurre una politica estera astuta senza far sconti agli avversari storici ma anche agli alleati, riuscendo a radunare i governi della regione per contrastare la potenza militare ed economica della Cina senza però mai provocare indebitamente Pechino.

Quando l’America si ritirò  dal TPP, Abe prese il timone per mantenere in vita il progetto, rafforzando la cooperazione militare con le maggiori  democrazie asiatiche. Non fu facile, il suo mandato tumultuoso fu spesso ostacolato da controversie politiche e dal peggioramento delle relazioni con la vicina Corea del Sud. Tuttavia Abe era  riuscito a sopravvivere a tutto. Le sue politiche economiche, che lo avevano aiutato a essere rieletto nel 2012, e la sua posizione intransigente sulla storia revisionista del Giappone portarono molti osservatori a descriverlo come un leader nazionalista di destra. Uno dei suoi obiettivi più controversi fu la revisione dell’articolo 9 della costituzione, che stabilisce che “il popolo giapponese rinuncia per sempre alla guerra come diritto sovrano della nazione“. L’articolo era stato aggiunto alla nuova costituzione giapponese dopo la fine della seconda guerra mondiale. Per volere degli Stati Uniti, una clausola della costituzione vietava al paese di mantenere un esercito, una marina o un’aviazione. Abe riuscì a girare intorno al divieto, creando le basi di un nuovo Giappone, meno dipendente dall’alleato americano e pronto a difendere i propri interessi economici sul mare.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è shinzo-abe-su-nave-giapponese.jpg

Una sfida che Abe ha vinto … il Giappone c’è e si presenta come protagonista del III millennio nel Pacifico, attualmente l’oceano politicamente più bollente da un punto di vista geopolitico, in particolare per la sicurezza marittima. Per chiudere questo breve epitaffio, voglio citare Lanzara: ” Abe ha trattato da pari con USA e Russia, non ha mostrato timori reverenziali, ma un’intelligenza politica non comune. Ha avuto il coraggio di chiedere scusa ai Paesi segnati da imprese imperialiste che, di certo, non possono conferire onore a chi intende portare civiltà; lo ha fatto guardando avanti, non è da tutti …  Le linee politiche sono state tracciate, e toccano tutti gli aspetti salienti della vita giapponese: economia, società, difesa con la proposta di revisione di una Costituzione che, alla luce degli eventi deve necessariamente essere rivista per poter garantire stabilità e sicurezza.” 

La strada è stata tracciata e ora tocca ai suoi successori seguirla.

Andrea Mucedola

 

Una sorpresa per te su Amazon Music unlimited   Scopri i vantaggi di Amazon Prime

 

Alcune delle foto presenti in questo blog possono essere state prese dal web, citandone ove possibile gli autori e/o le fonti. Se qualcuno desiderasse specificarne l’autore o rimuoverle, può scrivere a infoocean4future@gmail.com e provvederemo immediatamente alla correzione dell’articolo

 

PAGINA PRINCIPALE
print
(Visited 72 times, 1 visits today)
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Legenda

Legenda

livello elementare articoli per tutti

livello medio articoli che richiedono conoscenze avanzate

livello difficile articoli specialistici

Traduzione

La traduzione dei testi è fornita da Google translator in 42 lingue diverse. Non si assumono responsabilità sulla qualità della traduzione

La riproduzione, anche parziale, a fini di lucro, e la pubblicazione per qualunque utilizzo degli articoli e delle immagini pubblicate è sempre soggetta ad autorizzazione da parte dell’autore degli stessi che può essere contattato tramite la seguente email: infoocean4future@gmail.com


If You Save the Ocean
You Save Your Future

OCEAN4FUTURE

Salve a tutti. Permettetemi di presentare in breve questo sito. OCEAN4FUTURE è un portale, non giornalistico, che pubblica articoli e post di professionisti e accademici che hanno aderito ad un progetto molto ambizioso: condividere la cultura del mare in tutte le sue forme per farne comprendere la sua importanza.

Affrontiamo ogni giorno tematiche diverse che vanno dalla storia alle scienze, dalla letteratura alle arti.
Gli articoli e post pubblicati rappresentano l’opinione dei nostri autori e autrici (non necessariamente quella della nostra redazione), sempre nel pieno rispetto della libertà di opinione di tutti.
La redazione, al momento della ricezione degli stessi, si riserva di NON pubblicare eventuale materiale ritenuto da un punto di vista qualitativo non adeguato e/o non in linea per gli scopi del portale. Grazie di continuare a seguirci e condividere i nostri articoli sulla rete.

Andrea Mucedola
Direttore OCEAN4FUTURE

Chi c'é online

13 visitatori online

Ricerca multipla

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Filter by Categories
Archeologia
Associazioni per la cultura del mare
Astronomia e Astrofisica
Biologia
Cartografia e nautica
Chi siamo
Climatologia
Conoscere il mare
Didattica
Didattica a distanza
disclaimer
Ecologia
Emergenze ambientali
Fotografia
Geologia
geopolitica
Gli uomini dei record
I protagonisti del mare
Il mondo della vela
L'immersione scientifica
La pesca
La pirateria
La subacquea ricreativa
Lavoro subacqueo - OTS
Le plastiche
Letteratura del mare
Malacologia
Marina mercantile
Marine militari
Materiali
Medicina
Medicina subacquea
Meteorologia e stato del mare
nautica e navigazione
Normative
Ocean for future
OCEANO
Oceanografia
per conoscerci
Personaggi
Pesca non compatibile
Programmi
Prove
Recensioni
Reportage
SAVE THE OCEAN BY OCEANDIVER campaign 4th edition
Scienze del mare
Sicurezza marittima
Storia della subacquea
Storia della Terra
Storia Navale
Storia navale del Medioevo (post 476 d.C. - 1492)
Storia Navale dell'età antica (3.000 a.C. - 476 d.C,)
Storia navale dell'età moderna (post 1492 - oggi)
Storia navale della prima guerra mondiale (1914-1918)
Storia navale della seconda guerra mondiale (1939 - 1945)
Storia navale Romana
Subacquea
Subacquei militari
Sviluppi della scienza
Sviluppo compatibile
Tecnica
Uomini di mare
Video

I più letti di oggi

 i nodi fondamentali

I nodi fanno parte della cultura dei marinai ... su Amazon puoi trovare molti libri sul mare e sulla sua cultura :) clicca sull'immagine ed entra in un nuovo mondo :)

Follow me on Twitter – Seguimi su Twitter

Tutela della privacy – Quello che dovete sapere

> Per contatti di collaborazione inviate la vostra richiesta a infoocean4future@gmail.com specificando la vostra area di interesse
Share
Translate »