If you save the Ocean You save the Planet

Eventi

  • No events

OCEAN4FUTURE

La conoscenza ti rende libero

su Amazon puoi trovare molti libri sulla storia del mare (ma non solo) e sulla sua cultura :) clicca sull'immagine ed entra in un nuovo mondo :)

i 100 libri da non perdere

NO PLASTIC AT SEA

NO PLASTIC AT SEA

Petizione OCEAN4FUTURE

Titolo : Impariamo a ridurre le plastiche in mare

Salve a tutti. Noi crediamo che l'educazione ambientale in tutte le scuole di ogni ordine e grado sia un processo irrinunciabile e che l'esempio valga più di mille parole. Siamo arrivati a oltre 4000 firme ma continuiamo a raccoglierle con la speranza che la classe politica al di là delle promesse comprenda realmente l'emergenza che viviamo, ed agisca,speriamo, con maggiore coscienza
seguite il LINK per firmare la petizione

Ultimi articoli

  Address: OCEAN4FUTURE

Silfra: Immergersi fra due continenti

Reading Time: 6 minutes

.

livello elementare

.

ARGOMENTO: REPORTAGE
PERIODO: XXI SECOLO
AREA: ISLANDA
parole chiave: Silfra
.

 

Qualche giorno fa abbiamo pubblicato sulla pagina del gruppo di Facebook OCEAN4FUTURE magazine una fotografia di un subacqueo, Scott Fitzsimmons, immortalato, mentre nuotava nelle limpide acque islandesi, a sfiorare con una mano una roccia, appartenente alla placca tettonica europea e con l’altra quella nordamericana. Una foto ricorrente tra i tanti subacquei che ogni anno si recano in Islanda, nella spaccatura di Silfra, per vivere questa esperienza unica.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è silfra-fissure-1024x576.jpg

Questo luogo di immersione, chiamato la spaccatura di Silfra, si trova nel Parco Nazionale di Thingvellir in Islanda. La sua peculiarità è nel fatto che si tratta dell’unico posto al mondo in cui un nuotatore può immergersi o fare snorkeling direttamente tra due placche continentali. 

Un luogo unico al mondo
La spaccatura si formò nel 1789 a seguito di violenti terremoti che accompagnarono il movimento divergente delle due placche tettoniche. Ma partiamo dal principio. La dorsale medio-atlantica fa parte della catena montuosa più lunga del mondo, che si trova per la maggior parte sotto l’Oceano Atlantico, che va dal nord-est della Groenlandia fino all’Atlantico meridionale per una distanza di ben 65.000 km. La maggior parte della linea di cresta si trova a 2.500 metri sotto il livello del mare, ma ci sono aree in cui sale in superficie per creare isole, come le Azzorre e l’Islanda. Di fatto la sua cresta divide le placche tettoniche nordamericane ed eurasiatiche e le placche continentali sudamericane e africane. Questa “deriva” sta comunque continuando, e comporta che la distanza tra le placche sta  aumentando di due centimetri all’anno.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è falda-isalnda.jpg

un subacqueo, Scott Fitzsimmons, viene fotografato mentre tocca con una mano una roccia, appartenente alla placca tettonica europea e con l’altra quella nordamericana … una situazione unica al mondo

In realtà quei terremoti aprirono diverse fessure nell’area di Thingvellir, ma quella di Silfra è particolare perché interessa una sorgente sotterranea alimentata dall’acqua di disgelo del vicino ghiacciaio Langjökull. L’acqua, filtrata attraverso le porose strutture laviche sotterranee, necessita di 30-100 anni prima di raggiungere la sorgente che va poi ad alimentare Silfra. Per questo motivo l’acqua è talmente pura che può essere bevuta lungo l’escursione.

Le acque del Parco Nazionale di Thingvellir in Islanda sono veramente cristalline ed i fortunati subacquei possono godere di oltre 100 metri di visibilità orizzontale. La spaccatura di Silfra è composta da quattro sezioni distinte e uniche, conosciute come: Silfra Big Crack, Silfra Hall, Silfra Cathedral e Silfra Lagoon.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è silfra-buceo-diving-en-islandia.jpg Le prime tre sezioni sono canyon profondi ed estesi, che a volte si estendono in sistemi di grotte oscure e ancora in parte inesplorate. Questa serie di fessure incredibilmente profonde nella terra è seguita da una laguna poco profonda con campi di alghe verdi. Qui i subacquei e gli amanti dello snorkeling possono vedere l’intera area della laguna con una visibilità di circa 100 metri.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è green-algae-troll-hair-silfra-dive-is-1199x899-q80-1024x768.jpg

Sebbene le immersioni a Silfra offrano condizioni di immersione notevoli grazie alla limpidezza delle acque, che ne fanno uno dei corpi idrici naturali più incontaminati al mondo, la loro temperatura è decisamente bassa, pressoché costante tra i 2 – 4 °C.  Il lago Thingvellir, che fa parte del parco nazionale, ha una grande abbondanza di specie ittiche che vivono in quelle acque fredde, in particolare le trote la cui pesca è molto praticata nel lago. Nonostante ciò, i pesci di solito non si avventurano molto nella spaccatura di Silfra per cui è raro vederli durante l’immersione. Questo non vuol dire che non ci sia vita … anzi ve ne è in abbondanza.
Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è wideangle-lagoon-diver-reflection-1199x797-q80-1024x681.jpg

La maggior parte è però costituita da piante o da micro invertebrati, che non sono visibili con l’occhio umano. Silfra ospita un anfipode chiamato Crymostygius thingvallensis che si trova solo nel lago Thingvellir e nelle fessure circostanti, come Silfra. Per quanto riguarda la vita dei pesci, nel lago vivono tre diverse specie di pesci: la trota fario, il salmerino alpino e lo spinarello, tuttavia solo il salmerino alpino visita la fessura, in particolare, durante la stagione degli amori in agosto e settembre.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è arctic-char-silfra-iceland-1199x859-q80-1024x734.jpg

Per tutto il resto dell’anno, gli unici pesci che vivono nella fessura di Silfra sono il salmerino nano, una sottospecie del salmerino alpino. Questi variano in dimensioni da pochi centimetri, a circa 10 centimetri al massimo, e vivono nei recessi più scuri vicino alle rocce e come tali non sono spesso avvistati da subacquei o snorkelisti.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è diver-shining-light-in-silfra-canyon-1199x800-q80-1024x683.jpg

Immergersi tra due continenti
Le immersioni a Silfra sono iniziate nel 1966 quando un insegnante della Stýrimannaskóli (“Scuola marinara”) di Reykjavík, Þröstur Sigtryggson, da poco brevettato istruttore subacqueo negli Stati Uniti, ebbe l’idea di creare un corso per principianti per imparare questo nuovo sport. Dopo aver completato il corso, il gruppo incominciò ad immergersi a Silfra e nelle spaccature circostanti di Thingvallavatn. Una curiosità: quegli indomiti subacquei usavano mute umide, poiché all’epoca le mute stagne non erano impiegate dai subacquei ricreativi.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è tomas-knutsson.jpgFra di loro Tómas Knútsson, il fondatore di DIVE.IS, si immerse per la prima volta nella spaccatura di Silfra nel 1976, utilizzando la muta umida. Ed iniziò ad usare la muta stagna solo nel 1989. Silfra ottenne il riconoscimento internazionale come sito di immersione proprio grazie agli sforzi di Tómas negli anni ’90 e 2000. DIVE.IS offre pacchetti di immersione da 194 euro che includono bombole e pesi. In alternativa, se necessario, si può noleggiare tutta l’attrezzatura. Per un aggiornamento sui prezzi correnti contattate DIVE. IS via mail dive@dive.is. I subacquei per potersi immergere devono essere in possesso della certificazione per l’immersione con muta stagna oppure aver effettuato  almeno dieci immersioni con muta stagna registrate, negli ultimi due anni, che deve essere confermata con un documento firmato da un istruttore subacqueo.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è diver-fraser-cameron-flying-in-silfra-lagoon-sunreflections-by-anders-nyberg-1199x799-q80-1024x682.jpg

Come arrivarci
Viaggiare in Islanda è molto più facile in questi giorni. Le compagnie aeree Iceland Express effettuano un servizio giornaliero dall’aeroporto di Stansted nell’Essex a Kaflevik (a circa 50 km dalla capitale Reykjavik). I voli costano da 160 euro andata e ritorno e la durata del volo è di circa due ore. L’Hotel Kaflevik costa da 110 euro a notte a persona ed è a pochi minuti a piedi dal centro immersioni. In pratica, arrivati a Reykjavík è possibile raggiungere Silfra, nel Parco Nazionale di Thingvellir, con un viaggio di circa un’ora di auto, percorrendo strade sia asfaltate che sterrate. Esiste un parcheggio a pagamento a disposizione dei partecipanti ai tour di snorkeling e di immersioni. Maggiori informazioni si possono ottenere al centro informazioni all’incrocio tra la strada 36 (la strada principale da Reykjavík) e la strada 361 (la strada che entra nel parco). Il parco nazionale di Thingvellir dispone di una caffetteria, un negozio e servizi igienici. Presso Silfra sono disponibili anche dei servizi igienici esterni.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è the-entry-platform-into-silfra-anders-nyberg-1199x799-q80-1024x682.jpg

l’ingresso in acqua

L’ingresso in acqua per immergersi nella spaccatura di Silfra è a circa 100 metri a piedi dal parcheggio. I subacquei entrano in acqua scendendo una robusta e larga scala metallica, che termina in una piattaforma sommersa. La piattaforma consente ai subacquei di eseguire i controlli finali e di adattare il proprio assetto. Un’altra piattaforma sempre di metallo permette di uscire alla fine della spaccatura. Il percorso è ovviamente obbligato e non è consentito uscire in punti diversi dalle piattaforme di ingresso e uscita, se non in caso di emergenza. Il ritorno al parcheggio dalla piattaforma di uscita dista circa 400 metri.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è snorkelers-exit-platform-silfra-lagoon-anders-nyberg-1199x799-q80-1024x682.jpg

In sintesi, la spaccatura di Silfra è davvero un luogo straordinario per i subacquei e gli appassionati di viaggi, natura e geologia. Quindi non c’è da meravigliarsi se Silfra sia diventato popolare tra i subacquei di tutto il mondo ed il parco Nazionale Thingvellir sia stato certificato come Patrimonio mondiale dell’UNESCO.  

 

Le immagini dell’articolo sono state reperite sulla rete e, in particolare, sui siti di DIVE.IS e https://guidetoiceland.is/ che si consiglia di visitare.

 

Una sorpresa per te su Amazon Music unlimited   Scopri i vantaggi di Amazon Prime

 

Alcune delle foto presenti in questo blog possono essere state prese dal web, citandone ove possibile gli autori e/o le fonti. Se qualcuno desiderasse specificarne l’autore o rimuoverle, può scrivere a infoocean4future@gmail.com e provvederemo immediatamente alla correzione dell’articolo
,

PAGINA PRINCIPALE
.

print
(Visited 208 times, 1 visits today)
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Legenda

Legenda

livello elementare articoli per tutti

livello medio articoli che richiedono conoscenze avanzate

livello difficile articoli specialistici

Traduzione

La traduzione dei testi è fornita da Google translator in 42 lingue diverse. Non si assumono responsabilità sulla qualità della traduzione

La riproduzione, anche parziale, a fini di lucro, e la pubblicazione per qualunque utilizzo degli articoli e delle immagini pubblicate è sempre soggetta ad autorizzazione da parte dell’autore degli stessi che può essere contattato tramite la seguente email: infoocean4future@gmail.com


If You Save the Ocean
You Save Your Future

OCEAN4FUTURE

Salve a tutti. Permettetemi di presentare in breve questo sito. OCEAN4FUTURE è un portale, non giornalistico, che pubblica articoli e post di professionisti e accademici che hanno aderito ad un progetto molto ambizioso: condividere la cultura del mare in tutte le sue forme per farne comprendere la sua importanza.

Affrontiamo ogni giorno tematiche diverse che vanno dalla storia alle scienze, dalla letteratura alle arti.
Gli articoli e post pubblicati rappresentano l’opinione dei nostri autori e autrici (non necessariamente quella della nostra redazione), sempre nel pieno rispetto della libertà di opinione di tutti.
La redazione, al momento della ricezione degli stessi, si riserva di NON pubblicare eventuale materiale ritenuto da un punto di vista qualitativo non adeguato e/o non in linea per gli scopi del portale. Grazie di continuare a seguirci e condividere i nostri articoli sulla rete.

Andrea Mucedola
Direttore OCEAN4FUTURE

Chi c'é online

12 visitatori online

Ricerca multipla

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Filter by Categories
archeologia
Archeologia
Associazioni per la cultura del mare
Astronomia e Astrofisica
astronomia e astrofisica
Biologia
biologia e ecologia marina
Cartografia e nautica
Chi siamo
Conoscere il mare
Didattica
Didattica a distanza
disclaimer
Ecologia
Emergenze ambientali
Fotografia
Geologia
geopolitica
geopolitica
Gli uomini dei record
I protagonisti del mare
Il mondo della vela
L'immersione scientifica
La pesca
La pirateria
La subacquea ricreativa
Lavoro subacqueo - OTS
Le plastiche
letteratura del mare
Malacologia
Marina mercantile
Marine militari
marine militari
Materiali
Medicina subacquea
meteorologia e climatologia
Meteorologia e stato del mare
nautica e navigazione
Normative
Ocean for future
OCEANO
Oceanografia
per conoscerci
Pesca non compatibile
Programmi
Prove
Recensioni
Relitti Subacquei
Reportage
SAVE THE OCEAN BY OCEANDIVER campaign 4th edition
Scienze del mare
scienze marine
Sicurezza marittima
storia
Storia della subacquea
storia della Terra
Storia Navale
subacquea
subacquea
Subacquei militari
Sviluppi della scienza
Sviluppo compatibile
Tecnica
Uncategorized
Uomini di mare
Video

I più letti di oggi

 i nodi fondamentali

I nodi fanno parte della cultura dei marinai ... su Amazon puoi trovare molti libri sul mare e sulla sua cultura :) clicca sull'immagine ed entra in un nuovo mondo :)

Follow me on Twitter – Seguimi su Twitter

Tutela della privacy – Quello che dovete sapere

> Per contatti di collaborazione inviate la vostra richiesta a infoocean4future@gmail.com specificando la vostra area di interesse
Share
Translate »