If you save the Ocean You save the Planet

Eventi

OCEAN4FUTURE

La conoscenza ti rende libero

su Amazon puoi trovare molti libri sulla storia del mare (ma non solo) e sulla sua cultura :) clicca sull'immagine ed entra in un nuovo mondo :)

i 100 libri da non perdere

NO PLASTIC AT SEA

NO PLASTIC AT SEA

Petizione OCEAN4FUTURE

Titolo : Impariamo a ridurre le plastiche in mare

Salve a tutti- Noi crediamo che l'educazione ambientale in tutte le scuole di ogni ordine e grado sia un processo irrinunciabile. Crediamo che l'esempio valga più di mille parole. Siamo arrivati a oltre 4000 firme ma continuiamo con la speranza che la classe politica comprenda l'emergenza in cui siamo, speriamo con maggiore coscienza
seguite il LINK per firmare la petizione

Ultimi articoli

  Address: OCEAN4FUTURE

Riprendono le ricerche nell’ambito della campagna ArcheoEgadi

Reading Time: 4 minutes

.

livello elementare
.
ARGOMENTO: ARCHEOLOGIA
PERIODO: XXI SECOLO
AREA: SICILIA OCCIDENTALE
parole chiave: Archeologia, Sovrintendenza del mare della Regione siciliana, Li Vigni, Tusa, RPM Nautical Foundation, Hercules 

 

Sono riprese il 24 ottobre, con l’arrivo della nave oceanografica Hercules della RPM Nautical Foundation, le attività di ricerca sottomarina nell’ambito della campagna ArcheoEgadi 2020 condotta dalla Soprintendenza del Mare della Regione Siciliana.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è rostro-egadi-12_photo-kirill-egoru-1.jpg

foto del rostro egadi 12 – photo credit kirill egoru

Seppur fortemente condizionata dalle restrizioni anti-Covid, che ha impedito ai partner statunitensi di partecipare fisicamente alle attività di ricerca, la campagna si potrà effettuare, dal momento che la nave Hercules della RPM ha una dotazione tecnologica e un equipaggio composto da tecnici europei che consente di continuare la mappatura di nuovi tratti al largo di Capo Grosso di Levanzo.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è nave-hercules-2-1024x768.jpeg

nave oceanografica Hercules della RPM Nautical Foundation

Notevole l’attività programmata
Una prima campagna di ricerca, che si è svolta dal 26 luglio all’8 agosto con l’ausilio degli esperti altofondisti della Global Underwater Explorers (GUE), con il supporto navale della Guardia di Finanza e logistico dell’Area Marina Protetta delle Isole Egadi, ha permesso il recupero, a circa 100 metri di profondità,  del rostro navale Egadi 17, di una spada in ferro, di monete, elmi e paragnatidi in bronzo che appartenevano a componenti della flotta romana del III secolo a.C.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è Rostro-Egadi12__photo-Luca-Palezza_GUE-1024x576.jpg

Attività didattica
Dal 6 al 12 settembre   si è tenuta a Favignana la Seconda Summer School Archaeometry and Underwater Archaeology intitolata a Sebastiano Tusa in collaborazione con l’Università di Palermo e Labor Artis CR Diagnostica.
Dal 5 al 10 ottobre  è stata la volta dell’annuale ArcheoCamp di Archeologia Subacquea della sezione italiana della GUE svoltasi per la parte pratica  sul sito del Relitto di Cala Minnola, una nave oneraria di età romana perdutasi col suo carico di anfore vinarie a poca distanza da Levanzo.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è Relitto-di-Cala-Minnola.jpg

Relitto di Cala Minnola

Il sito, non solo permette ad appassionati subacquei di esercitarsi nelle tecniche immersive e nel rilievo tecnico dell’areale, ma comporta un puntuale monitoraggio dello stato di conservazione del carico per scoraggiare eventuali tentativi di depredazione.

Malgrado le innumerevoli difficoltà, epidemiologiche ed economiche – ha dichiarato la Soprintendente del Mare Valeria Li Vigni – proseguiamo a lavorare con impegno nel solco tracciato da Sebastiano Tusa. Il nostro obiettivo resta quello di riuscire a programmare quanto prima una nuova stagione di ricerca che consenta di sviluppare programmi per accrescere la conoscenza e provvedere alla tutela e valorizzazione dei luoghi che custodiscono il nostro patrimonio sommerso”.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è valeria-livigni1.jpgLa dottoressa Valeria Li Vigni è stata recentemente nominata Presidente nazionale dei Gruppi archeologici subacquei che aderiscono ai GAI (Gruppi Archeologici Italiani) continuando la strada aperta dal marito, Sebastiano Tusa, prematuramente scomparso. In passato, nel 1997, fu incaricata di gestire la sezione Etno-antropologica della Soprintendenza di Trapani, dove diresse il restauro dei gruppi statuari dei “Misteri” di Erice e di Trapani, documentando le risposte sociali ai cambiamenti delle feste tradizionali, le processioni e le attività preparatorie. Dal 2001 al 2010 diresse il Museo Regionale di Storia Naturale di Palazzo d’Aumale, di Terrasini, e poi fu nominata direttore del Parco archeologico industriale e museo della zolfara di Lercara Friddi. Dal 2010 al 2013 diresse il Museo Interdisciplinare Regionale Agostino Pepoli di Trapani per poi occuparsi, dal 2013 al 2019, del Polo Regionale d’arte moderna e contemporanea di Palazzo Riso di Palermo, dove ha progettato e prodotto numerosi eventi culturali e scientifici a livello nazionale e internazionale, portando il museo a livelli europei. Da Settembre 2019 è stata nominata Soprintendente del mare della Regione siciliana avviando una valorizzazione degli itinerari subacquei della Soprintendenza del mare. Ha curato numerosi libri e cataloghi articoli pubblicati in riviste specializzate, periodici e video-documentari.

 

Alcune delle foto presenti in questo blog possono essere state prese dal web, pur rispettando la netiquette, citandone ove possibile gli autori e/o le fonti. Se qualcuno desiderasse specificarne l’autore o rimuoverle, può scrivere a infoocean4future@gmail.com e provvederemo immediatamente alla correzione dell’articolo

 

PAGINA PRINCIPALE
print
(Visited 50 times, 1 visits today)
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Legenda

Legenda

livello elementare articoli per tutti

livello medio articoli che richiedono conoscenze avanzate

livello difficile articoli specialistici

Translate:

Traduzione

La traduzione dei testi è fornita da Google translator in 42 lingue diverse. Non si assumono responsabilità sulla qualità della stessa

La riproduzione, anche parziale, a fini di lucro e la pubblicazione e qualunque altro utilizzo degli articoli e delle immagini pubblicate è sempre soggetta ad autorizzazione da parte dell’autore degli stessi che può essere contattato tramite

infoocean4future@gmail.com


If You Save the Ocean
You Save Your Future

OCEAN4FUTURE

Salve a tutti. Permettetemi di presentare in breve questo sito. OCEAN4FUTURE è un portale, non giornalistico, che pubblica articoli e post di professionisti e accademici che hanno aderito ad un progetto molto ambizioso: condividere la cultura del mare in tutte le sue forme per farne comprendere la sua importanza.

Affrontiamo ogni giorno tematiche diverse che vanno dalla storia alle scienze, dalla letteratura alle arti.
Gli articoli e post pubblicati rappresentano l’opinione dei nostri autori e autrici (non necessariamente quella della nostra redazione), sempre nel pieno rispetto della libertà di opinione di tutti.
La redazione, al momento della ricezione degli stessi, si riserva di NON pubblicare eventuale materiale ritenuto da un punto di vista qualitativo non adeguato e/o non in linea per gli scopi del portale. Grazie di continuare a seguirci e condividere i nostri articoli sulla rete.

Andrea Mucedola
Direttore OCEAN4FUTURE

Chi c'é online

16 visitatori online

Ricerca multipla

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages
Filter by Categories
Archeologia
Associazioni per la cultura del mare
Astronomia e Astrofisica
Biologia
Cartografia e nautica
Chi siamo
Conoscere il mare
Didattica
disclaimer
Ecologia
Emergenze ambientali
Fotografia
Geologia
geopolitica
Gli uomini dei record
I protagonisti del mare
Il mondo della vela
L'immersione scientifica
La pesca
La pirateria
La subacquea ricreativa
Lavoro subacqueo - OTS
Le plastiche
Malacologia
Marina mercantile
Marine militari
marine militari
Materiali
Medicina subacquea
Meteorologia e stato del mare
Normative
Ocean for future
OCEANO
Oceanografia
per conoscerci
Pesca non compatibile
Programmi
Prove
Recensioni
Relitti Subacquei
Reportage
SAVE THE OCEAN BY OCEANDIVER campaign 4th edition
Scienze del mare
Sicurezza marittima
Storia della subacquea
Storia Navale
subacquea
Subacquei militari
Sviluppi della scienza
Sviluppo compatibile
Tecnica
Uncategorized
Uomini di mare
Video

I più letti di oggi

 i nodi fondamentali

I nodi fanno parte della cultura dei marinai ... su Amazon puoi trovare molti libri sul mare e sulla sua cultura :) clicca sull'immagine ed entra in un nuovo mondo :)

Follow me on Twitter – Seguimi su Twitter

Tutela della privacy – Quello che dovete sapere

> Per contatti di collaborazione inviate la vostra richiesta a infoocean4future@gmail.com specificando la vostra area di interesse
Share