If you save the Ocean You save the Planet

NO PLASTIC AT SEA

NO PLASTIC AT SEA

Petizione OCEAN4FUTURE

Titolo : Impariamo a ridurre le plastiche in mare

Salve a tutti- Noi crediamo che l'educazione ambientale in tutte le scuole di ogni ordine e grado sia un processo irrinunciabile. Crediamo che l'esempio valga più di mille parole. Siamo arrivati a oltre 4000 firme ma continuiamo con la speranza che la classe politica comprenda l'emergenza in cui siamo, speriamo con maggiore coscienza
seguite il LINK per firmare la petizione

Ultimi articoli

  Address: OCEAN4FUTURE

su Amazon puoi trovare molti libri sul mare e sulla sua cultura :) clicca sull'immagine ed entra in un nuovo mondo :)

Recensioni librarie: Ricerche per mare – la cultura afferente al mare – Sovraintendenza del mare siciliana

livello elementare
.
ARGOMENTO: RECENSIONE

PERIODO: XXI SECOLO
AREA: SICILIA
parole chiave: recensione libraria

E’ con vivo piacere che recensisco questa pregevole pubblicazione realizzata a seguito di un progetto editoriale dell’ Assessore dei Beni culturali e dell’Identità siciliana – Regione Siciliana, Sebastiano Tusa (all’epoca Soprintendente del mare) e dalla sempre attivissima Alessandra de Caro. Una splendida opera, presentata alla rassegna internazionale di Ustica, edita dalla Sovraintendenza del mare siciliana, che si presenta ricca di contenuti e di splendide immagini. Nella prefazione Vittorio Sgarbi, allora Assessore dei Beni culturali e dell’Identità siciliana – Regione Siciliana, ci ricorda che ci sono tanti modi per capire chi siamo stati. Il più diretto, quello che ci insegna l’archeologia, è scavare. Missioni di scavi per trovare, a diversi livelli, sottoterra, civiltà perdute, monumenti di altri tempi. Ma alcune delle scoperte più importanti non sono sottoterra ma sott’acqua, vengono dal mare, per millenni luogo di circolazione molto più ampia e frequentata delle vie di terra.

Sebastiano Tusa, Assessore dei Beni culturali e dell’Identità siciliana – Regione Siciliana

Il professor Sebastiano Tusa ci ricorda l’importanza del mare. Al di là dell’immensa e svariata serie di risorse materiali che ci ha offerto ed offre all’Uomo ve ne sono altre che attengono alla sfera sovrastrutturale che hanno nei millenni rifornito ed animato l’immensa enciclopedia di miti, leggende e culti ad esso ispirati o, comunque, legati. Se nell’ambito delle tecniche di sfruttamento delle risorse marine il progresso è stato veloce ed impetuoso (forse troppo visto il depauperamento odierno di tali risorse), non altrettanto lo è stato in quello delle credenze e dei culti legati al mare. Premesse importanti che vengono poi evidenziate negli articoli interni.

Il perché di questa pubblicazione ci viene sottolineato dalla dottoressa Alessandra de Caro nel suo scritto, I Ricercatori silenziosi, che riporto di seguito.

Nella nostra vita, nelle storie di ognuno di noi ci sono emozioni, fatti, che seppure all’apparenza semplici, vanno custoditi, stretti, nel nostro cuore e non si raccontano perché si ha paura che nel rivelarli possano allontanarsi da noi e “svanire” per sempre. E poi… invece… Ci sono storie, eventi, fatti, che non vanno tenuti nascosti in un cassetto ma al contrario devono essere divulgati per fare conoscere la nostra Storia, le nostre origini, la nostra identità o forse, per noi siciliani, sarebbe più giusto dire le nostre identità. Ed è solo studiando, ricercando, conoscendo, riscoprendo la nostra memoria che possiamo guardare al futuro.”

Ricordo bene quando, appena arrivata alla Soprintendenza del Mare, uno dei “ricercatori silenziosi”, accendendo il suo computer mi fece vedere le ricerche condotte negli anni per l’ufficio. Sullo schermo apparvero una serie di files relativi a una gran quantità di materiale archivistico pazientemente riprodotto. Il mio pensiero immediato fu che bisognasse portarli alla luce e pubblicarli, opinione condivisa anche dal Soprintendente del Mare, Sebastiano Tusa. Si tratta di documenti inediti, frutto dello studio meticoloso e paziente dei colleghi catalogatori, importanti elementi del variopinto mosaico di professionalità che è la Soprintendenza del Mare dell’Assessorato Regionale dei Beni culturali e dell’Identità siciliana, che da anni “silenziosamente” si dividono tra archivi e biblioteche alla ricerca di notizie, fonti, vicende. Luoghi che sono “depositi preziosi” dove scovare trame che possano raccontare e aiutare a ricostruire il passato più o meno recente. Una indagine attenta, tra le “polverose e secolari casseforti” che permette, tassello dopo tassello, di scrivere nuove pagine di storia, riportando in vita un ricco e variegato patrimonio culturale – materiale e immateriale – “afferente al mare” che contraddistingue questa nostra regione fatta di acqua e di terra e i suoi legami con altri paesi.

La scienza del mare è studio di rotte, di venti, di correnti, di mappature e di misurazione di temperature e di venti, ma è anche storia di naufragi, di galeoni affondati, di miti e di racconti leggendari. Da quelli di paleo astronautica che narrano che in tempi antichi esseri di altri mondi abbiano costruito città sottomarine per nascondersi all’Uomo. Altri ancora che lasciano immaginare come dal mare siano giunti i fondatori di tutte le civiltà (il riferimento è agli Oannes, gli uomini-pesce mesopotamici). La storia e la cultura sono incise nelle cose, nei sassi, nei volti, negli sguardi e nelle voci degli uomini, nei colori, negli odori e nei suoni dei paesaggi. Non dobbiamo mai dimenticare che dietro una testimonianza, un reperto ritrovato, c’è sempre una storia che l’uomo, nel corso dei millenni, ha lasciato dietro di sé durante il suo passaggio, nel suo “viaggio” per mare sia fatto per spirito di avventura, che per lavoro o per sfuggire a una guerra.

Alessandra de Caro

Mare, Storia e Didattica.
Il mare come museo diffuso che in questo libro viene raccontato in due sezioni. La prima,  il Mare delle tradizioni, è costituita da alcuni significativi articoli che spaziano nel vasto panorama dell’etno-antropologia,  toccando temi che uniscono ancestrali bisogni dell’Uomo all’elemento liquido, acqua, mare. Argomenti che, talune volte, sono stati proposti e pubblicati nel REIS (Registro delle Eredità Immateriali della Sicilia) curato oggi dal Centro del Catalogo dell’Assessorato regionale dei Beni culturali, una prestigiosa vetrina che raccoglie in diversi Libri tutti i “saperi” tradizionali della nostra isola. La sezione intitolata il Mare degli Archivi invece, comprende brevi saggi di storia moderna e contemporanea che affrontano particolari vicende legate al mare. Una parte di questi contributi, realizzati a partire dal 2011 all’interno della attività di studio e di ricerca documentale promossa da questa Soprintendenza, sono stati oggetto di convegni, giornate di studio e incontri culturali organizzati presso l’Arsenale della Marina Regia. 


Gli Archivi, scrigni della memoria, e lo stretto rapporto instaurato con la scuola.

Negli ultimi anni l’istituzione scolastica ha sentito sempre di più il bisogno di svolgere attività di ricerca da impiegare nella didattica, così come del resto i musei e le biblioteche si sono rivolti alla scuola considerando gli alunni i primi referenti con cui dialogare perché diventino consapevoli cittadini di domani. Per venire incontro a questo nuovo spirito di condivisione è stato dedicato un piccolo spazio ai “segreti” della Casa del Mare, l’Arsenale della Real Marina, una delle sedi della Soprintendenza del Mare, in questi anni diventato un luogo di riferimento della città di Palermo. Questa pubblicazione, dunque, è stata fortemente voluta nella convinzione che la Cultura non è settoriale e che, per essere definita tale, deve abbracciare tutte le discipline collegandole fra loro, non dimenticando mai che la conoscenza è un diritto di tutti. Operando in una struttura come la nostra, dove i compiti principali sono la ricerca, la protezione e la valorizzazione dei beni che costituiscono il patrimonio sommerso archeologico, naturalistico, storico e demo-etno-antropologico, è altresì importante che l’interesse istituzionale venga rivolto anche alla incentivazione e divulgazione delle tematiche sopra esposte che costituiscono certamente un settore determinante dei beni culturali.

Immergendomi nei documenti dei miei colleghi, ho avuto la sensazione di trovarmi con loro tra gli “scaffali” della cultura nel suo significato più ampio e subito mi è venuto in mente un pensiero di Giorgio Bergamini, riportato nella prefazione del meraviglioso Breviario del Mediterraneo di Predrag Matvejevìc, che recita:

… ogni autentico Ulisse contemporaneo deve indossare, più che la casacca del marinaio, la vestaglia della camera e avventurarsi in una biblioteca, oltre – o più – che fra isole sperdute: l’Ulisse odierno deve essere esperto della lontananza del mito e della latitanza della vita vera …

Ed è proprio quello che ho “indossato” io, viaggiando tra queste ricerche che hanno permesso di realizzare queste preziose pagine.

Il volume, pubblicato in numero limitato, può essere richiesto alla Sovraintendenza del mare siciliana.

PAGINA PRINCIPALE - HOME PAGE

print

(Visited 133 times, 1 visits today)
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Legenda

Legenda

livello elementare articoli per tutti

livello medio articoli che richiedono conoscenze avanzate

livello difficile articoli specialistici

Translate:

Traduzione

La traduzione dei testi è fornita da Google translator in 42 lingue diverse. Non si assumono responsabilità sulla qualità della stessa

La riproduzione, anche parziale, a fini di lucro e la pubblicazione e qualunque altro utilizzo del presente articolo e delle immagini contenute è sempre soggetta ad autorizzazione da parte dell’autore che può essere contattato tramite

infoocean4future@gmail.com


If You Save the Ocean
You Save Your Future

OCEAN4FUTURE

Salve a tutti. Permettimi di presentare in breve questo sito. OCEAN4FUTURE è un portale, non giornalistico, che pubblica articoli e post di professionisti e accademici che hanno aderito ad un progetto molto ambizioso: condividere la cultura del mare in tutte le sue forme per farne comprendere la sua importanza.

Affrontiamo ogni giorno tematiche diverse che vanno dalla storia alle scienze, dalla letteratura alle arti.
Gli articoli e post pubblicati rappresentano l’opinione dei nostri autori e autrici (non necessariamente quella della nostra redazione), sempre nel pieno rispetto della libertà di opinione di tutti.
La redazione, al momento della ricezione degli stessi, si riserva di NON pubblicare eventuale materiale ritenuto da un punto di vista qualitativo non adeguato e/o non in linea per gli scopi del portale. Grazie di continuare a seguirci e condividere i nostri articoli sulla rete.

Andrea Mucedola
Direttore OCEAN4FUTURE

Chi c'é online

12 visitatori online

Ricerca multipla

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages
Filter by Categories
Archeologia
Associazioni per la cultura del mare
Astronomia e Astrofisica
Biologia
Cartografia e nautica
Chi siamo
Conoscere il mare
Didattica
disclaimer
Ecologia
Emergenze ambientali
Fotografia
Geologia
geopolitica
Gli uomini dei record
I protagonisti del mare
Il mondo della vela
L'immersione scientifica
La pesca
La pirateria
La subacquea ricreativa
Lavoro subacqueo - OTS
Le plastiche
Malacologia
Marina mercantile
Marine militari
marine militari
Materiali
Medicina subacquea
Meteorologia e stato del mare
Normative
Ocean for future
OCEANO
Oceanografia
per conoscerci
Pesca non compatibile
Programmi
Prove
Recensioni
Relitti Subacquei
Reportage
SAVE THE OCEAN BY OCEANDIVER campaign 4th edition
Scienze del mare
Sicurezza marittima
Storia della subacquea
Storia Navale
subacquea
Subacquei militari
Sviluppi della scienza
Sviluppo compatibile
Tecnica
Uncategorized
Uomini di mare
Video

For English readers

 


Do you like what you read and see on our site? OCEAN4FUTURE is a free blog, totally  independent, followed by million of people every year. Although mostly written in Italian Language,  ALL posts may be read in English, and other 36 languages.


We consistently publish Ocean news and perspectives from around the World that you may don’t get anywhere else, and we want to be able to provide you an unfattered reading.

Support us sharing our post links with your friends and, please consider a one-time donation in any amount you choose using one of the donation link in the portal.

Thanks  and stay with us.

OCEAN4FUTURE

 i nodi fondamentali

I nodi fanno parte della cultura dei marinai ... su Amazon puoi trovare molti libri sul mare e sulla sua cultura :) clicca sull'immagine ed entra in un nuovo mondo :)

Follow me on Twitter – Seguimi su Twitter

Tutela della privacy – Quello che dovete sapere

Share