If you save the Ocean You save the Planet

NO PLASTIC AT SEA

NO PLASTIC AT SEA

Petizione OCEAN4FUTURE

Titolo : Impariamo a ridurre le plastiche in mare

Salve a tutti- Noi crediamo che l'educazione ambientale in tutte le scuole di ogni ordine e grado sia un processo irrinunciabile. Crediamo che l'esempio valga più di mille parole. Siamo arrivati a oltre 4000 firme ma continuiamo con la speranza che la classe politica comprenda l'emergenza in cui siamo, speriamo con maggiore coscienza
seguite il LINK per firmare la petizione

Ultimi articoli

  Address: OCEAN4FUTURE

su Amazon puoi trovare molti libri sul mare e sulla sua cultura :) clicca sull'immagine ed entra in un nuovo mondo :)

Reportage: documentata una forma di foresìa tra meduse e granchi di Pasquale Vassallo

livello elementare
.
ARGOMENTO: REPORTAGE
PERIODO: XXI SECOLO
AREA: FOTOGRAFIA
parole chiave: ecologia, foresia

 

Lunedì mattina, verso le sei del mattino, sono entrato in mare. È ancora buio e calmo. Ero lì, dove un tempo vivevano i Romani, dove mi sarei goduto quel paradiso nelle prime ore dell’alba. Amo immergermi nel mare solo con muta, maschera, pinne e la mia inseparabile macchina fotografica.

Intorno a me solo pace, silenzio, le prime luci dell’alba e le dolci onde della marea. Alcuni colpi di pinna ed incontro la mia prima medusa. Faccio alcune foto ma niente di speciale. Di solito faccio il mio solito percorso tra resti di strutture romane e grotte semisommerse. Ed è proprio all’interno di una di esse, girandomi verso l’ingresso, che mi ritrovo circondato da molte meduse. Sono solo nel mezzo.

.
Comincio a scattare foto, e nel brusio dell’euforia noto che tra i loro tentacoli ci sono altre piccole creature marine. Alcuni pesci più piccoli trovano riparo nei tentacoli delle meduse, in modo che i pesci più grandi non provino a mangiarli. Alcune altre specie ospiti, che hanno catturato la mia attenzione, sono quei granchi della famiglia Liocarcinus vernalis, che saltano sulle meduse che si avvicinano al fondo, solo per ottenere un “passaggio” per nuove destinazioni lontane dal Golfo.

Il Liocarcinus vernalis è un granchio di sabbia della famiglia dei Portunidae. È un granchio che vive nei fondali sabbiosi e fangosi, ino ad una profondità di 100 metri, ma è anche un ottimo nuotatore, presente in tutte le acque marine costiere italiane. Ha un carapace che può arrivare fino a 40 millimetri di larghezza, ed è tipicamente grigio-gialla, con peluria sporadica. Il segmento terminale della quarta zampa posteriore è appiattito, e viene utilizzato per scavare una fossa in cui il granchio si nasconde. Le sue fosse sono particolarmente visibili agli ecoscandagli, restituendo una eco molto forte.

Le meduse sono delle Rhizostoma pulmo, comunemente chiamate Polmone di mare, della famiglia delle Rhizostomatidae. Le avrete viste in molti, si tratta di una specie pelagica, molto diffusa in Mediterraneo, di grosse dimensioni che può raggiungere anche i 10 chilogrammi di peso, rappresentando la più grande del mar Mediterraneo. Di solito non provoca al contatto gravi conseguenze perché i suoi tentacoli non risultano urticanti per l’Uomo. Però in acqua di solito rilascia una sostanza tossica che può causare piccole abrasioni.

Nei giorni seguenti, sono tornato più volte in mare in diversi momenti della giornata, per approfittare di questo evento, mai notato prima. Continuavo ad uscire dall’acqua con il viso e le labbra gonfie. Sinceramente anche ora, che sto mettendo giù queste parole, sento ancora l’effetto dei loro tentacoli urticanti. Ciò non ha rallentato minimamente le mie immersioni con queste creature affascinanti, che con i loro movimenti sinuosi e delicati restano fissi nella mia testa, ma soprattutto nel mio cuore.

Foresìa
Presentati i due attori, parliamo di ciò che ho potuto osservare. Questo evento che avviene tra questi due organismi, tra la medusa ed il granchio, viene definito “foresìa”, ed è un vero e proprio trasporto attivo, dove un organismo (il granchio), che viene definito con il nome foronte, si fa trasportare da un altro (la medusa) senza arrecare danno a quest’ultimo. Il beneficio per il foronte è quello di colonizzare più rapidamente nuove zone e, molto più probabilmente, allontanarsi dalla zona precedente, forse frequentata da troppi predatori. Un vero spettacolo della natura.

 

Pasquale Vassallo
Fotografo subacqueo, laureato in produzioni marine presso l’università “Federico II” di Napoli, studioso dell’ecosistema marino, nasce a Napoli nel 1970. Ha imparato sin da piccolo ad amare il mare e ad immergersi in apnea alla ricerca di polpi e ricci. Con il passare degli anni, la passione per il grande blu, si è evoluta in pura esplorazione del mondo sommerso. Autodidatta, inizia la sua attività di fotosub con una Nikonos III nel 1989, orientandosi sempre più verso la fotografia d’interesse biologico, favorito dalla ricchezza dei fondali del golfo di Napoli. Le sue foto ed i suoi articoli sono stati pubblicati su importanti riviste nazionali e internazionali, tra queste: National Geographic, Tauchen, Dive Master, Discovery Magazine, Le Figarò, GeoMagazine e molte altre.

Numerosi i premi e riconoscimenti in tutto il mondo, tra cui il prestigioso “Plongeur dʼOr” nel 2011 di Marsiglia. Un suo portfolio è stato pubblicato nel numero 100 della rivista Asian Diver; alcune sue immagini sono state inserite nell’edizione unica della rivista “Scuba Diver Ocean Planet” dedicata agli artisti che hanno lasciato un segno nella fotografia subacquea. E’ anche collaboratore della nota agenzia fotografica francese, BiosPhoto. Nel 2016 è il fotografo della prima guida al Parco Archeologico sommerso di Baia, realizzata in collaborazione con il Centro Sub Campi Flegrei, presentata allʼADEX di Singapore.

PAGINA PRINCIPALE - HOME PAGE

print

(Visited 208 times, 1 visits today)
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Legenda

Legenda

livello elementare articoli per tutti

livello medio articoli che richiedono conoscenze avanzate

livello difficile articoli specialistici

Translate:

Traduzione

La traduzione dei testi è fornita da Google translator in 37 lingue diverse. Non si assumono responsabilità sulla qualità della stessa

La riproduzione, anche parziale, a fini di lucro e la pubblicazione e qualunque altro utilizzo del presente articolo e delle immagini contenute è sempre soggetta ad autorizzazione da parte dell’autore che può essere contattato tramite

infoocean4future@gmail.com


If You Save the Ocean
You Save Your Future

OCEAN4FUTURE

Salve a tutti. Permettimi di presentare in breve questo sito. OCEAN4FUTURE è un portale, non giornalistico, che pubblica articoli e post di professionisti e accademici che hanno aderito ad un progetto molto ambizioso: condividere la cultura del mare in tutte le sue forme per farne comprendere la sua importanza.

Affrontiamo ogni giorno tematiche diverse che vanno dalla storia alle scienze, dalla letteratura alle arti.
Gli articoli e post pubblicati rappresentano l’opinione dei nostri autori e autrici (non necessariamente quella della nostra redazione), sempre nel pieno rispetto della libertà di opinione di tutti.
La redazione, al momento della ricezione degli stessi, si riserva di NON pubblicare eventuale materiale ritenuto da un punto di vista qualitativo non adeguato e/o non in linea per gli scopi del portale. Grazie di continuare a seguirci e condividere i nostri articoli sulla rete.

Andrea Mucedola
Direttore OCEAN4FUTURE

Chi c'é online

15 visitatori online

Ricerca multipla

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages
Filter by Categories
Archeologia
Associazioni per la cultura del mare
Astronomia e Astrofisica
Biologia
Cartografia e nautica
Chi siamo
Conoscere il mare
Didattica
disclaimer
Ecologia
Emergenze ambientali
Fotografia
Geologia
geopolitica
Gli uomini dei record
I protagonisti del mare
Il mondo della vela
L'immersione scientifica
La pesca
La pirateria
La subacquea ricreativa
Lavoro subacqueo - OTS
Le plastiche
Malacologia
Marina mercantile
marine militari
Marine militari
Materiali
Medicina subacquea
Meteorologia e stato del mare
Normative
Ocean for future
OCEANO
Oceanografia
per conoscerci
Pesca non compatibile
Programmi
Prove
Recensioni
Relitti Subacquei
Reportage
SAVE THE OCEAN BY OCEANDIVER campaign 4th edition
Scienze del mare
Sicurezza marittima
Storia della subacquea
Storia Navale
subacquea
Subacquei militari
Sviluppi della scienza
Sviluppo compatibile
Tecnica
Uncategorized
Uomini di mare
Video

For English readers

 


Do you like what you read and see on our site? OCEAN4FUTURE is a free blog, totally  independent, followed by million of people every year. Although mostly written in Italian Language,  ALL posts may be read in English, and other 36 languages.


We consistently publish Ocean news and perspectives from around the World that you may don’t get anywhere else, and we want to be able to provide you an unfattered reading.

Support us sharing our post links with your friends and, please consider a one-time donation in any amount you choose using one of the donation link in the portal.

Thanks  and stay with us.

OCEAN4FUTURE

 i nodi fondamentali

I nodi fanno parte della cultura dei marinai ... su Amazon puoi trovare molti libri sul mare e sulla sua cultura :) clicca sull'immagine ed entra in un nuovo mondo :)

Follow me on Twitter – Seguimi su Twitter

Tutela della privacy – Quello che dovete sapere

Share