If you save the Ocean You save the Planet

NO PLASTIC AT SEA

NO PLASTIC AT SEA

Petizione OCEAN4FUTURE

Titolo : Impariamo a ridurre le plastiche in mare

Salve a tutti- Noi crediamo che l'educazione ambientale in tutte le scuole di ogni ordine e grado sia un processo irrinunciabile. Crediamo che l'esempio valga più di mille parole. Siamo arrivati a oltre 4000 firme ma continuiamo con la speranza che la classe politica comprenda l'emergenza in cui siamo, speriamo con maggiore coscienza
seguite il LINK per firmare la petizione

Ultimi articoli

  Address: OCEAN4FUTURE

su Amazon puoi trovare molti libri sul mare e sulla sua cultura :) clicca sull'immagine ed entra in un nuovo mondo :)

Ocean4future: 2015 SAVE THE OCEAN by Oceandiver campaign opening letter

savetheoceanlogo 01Gentili amici,

ci siamo conosciuti, all’EUDISHOW 2015 a Bologna. Con l’occasione ho avuto la possibilità di illustrarvi le nostre finalità  e di proporvi di unirvi a noi in questa missione per la protezione dell’ambiente marino e delle sue creature.  Noi riteniamo che, al di là delle facili ideologie esista la necessità di passare dal dire al fare. Non c’è molto tempo il pianeta sta soffrendo ed i mari hanno raggiunto un livello di inquinamento dalle plastiche inimmaginabile. Nonostante gli sforzi di molti, siamo circondati da un assordante silenzio da parte dei più, come se certi problemi non li toccassero. Specialmente in Oriente, molti paradisi tropicali sono diventati ricettacolo di rifiuti e la situazione sta peggiorando anche nei nostri mari.

plastic asiaDurante le nostre conferenze divulgative abbiamo verificato che il problema di base è una limitata e superficiale conoscenza dei problemi unita ad una cattiva educazione civica. Quest’approccio comporta comportamenti  sbagliati, ritenuti da molti minimali, che creano un danno continuo e durevole all’ambiente. Con il vostro aiuto vogliamo cercare di spezzare questo circolo vizioso.  Voglio proporvi un esempio banale ma significativo : lasciare rifiuti in spiaggia è un comportamento estivo molto diffuso. Molti non sanno che per bio-degradarli i ci vogliono periodi molto lunghi, dipendenti dal tipo di materiale, a volte secoli.  Non è solo un problema estetico o igienico; i materiali plastici a causa dell’erosione meccanica si riducono in particelle sempre più piccole che vengono poi raccolte dalle correnti marine in vortici che possono  arrivare ad estensioni importanti.

tempo decomposizione

Le particelle, oltre ad essere ingerite dagli animali marini e dagli uccelli, raccolgono nei loro micro-pori alcuni contaminanti chimici estremamente  dannosi per la salute dell’Uomo. Quando ingerite dai pesci o da altri animali o vegetali edibili, entrano nella catena alimentare facendoci assimilare, inconsapevolmente,  sostanze altamente cancerogene che non possono essere eliminate dal nostro organismo e si accumulano nelle cellule. Un altro elemento estivo (ma non solo) altamente pericoloso per la salute, che viene troppo spesso minimizzato, è l’abbandono dei filtri delle sigarette. Non tutti sanno che le cicche sono ricche di sostanze altamente tossiche che una volta sul terreno si diffondono insidiosamente nell’ambiente diffondendo i loro veleni. In altre parole, abbandonando rifiuti, per pigrizia e scarsa sensibilità, ci stiamo lentamente avvelenando. Questo sarebbe evitabile ponendo una maggiore attenzione nelle nostre azioni quotidiane. Certo immaginare un mondo senza plastiche è ancora un sogno lontano ma si può porre maggiore attenzione nel loro smaltimento attraverso la raccolta differenziata o, dove non esista, portandoci a casa i rifiuti per poi smaltirli in maniera intelligente. Dove questa non esista avremo una ragione di più per pretenderla da coloro che a tutti i livelli dovrebbero preoccuparsene seriamente. La nostra salute non ha prezzo.

bimbo su spiagge inquinate

Certo immaginare un mondo senza plastiche è ancora un sogno lontano ma si può porre maggiore attenzione nel loro smaltimento attraverso una raccolta differenziata o, dove non esista, portandoci a casa i rifiuti per poi smaltirli in maniera intelligente. Dove questa non esista avremo una ragione di più per pretenderla da coloro che a tutti il livelli dovrebbero preoccuparsene seriamente.

Basta poco per ridurre queste contaminazioni … solo una maggiore consapevole attenzione da parte di tutti. SAVE THE OCEAN by Oceandiver attraverso le sue pagine sui social network, il sito www.ocean4future.org ed i suoi volontari sparsi in tutto il mondo cerca di mandare questi messaggi nelle scuole, nei diving e nelle spiagge.

betty Driscoll

photo Betty Driscoll

Stiamo organizzando raccolte sulle spiagge e nuove conferenze ma in questa battaglia senza fine abbiamo bisogno di soldati.Contiamo sulla Vostra buona volontà e capacità di comprendere pienamente il rischio a cui stiamo andando incontro. Aiutateci in questo sforzo, diffondete queste informazioni e seguiteci sulle nostre pagine diffondendo questi semplici ma concreti messaggi. Ricordatevi che Il futuro appartiene a noi combattete la pigrizia e la superficialità siate protagonisti del vostro domani.

Andrea Oceandiver

 IMG_0440

TI ASPETTIAMO … IL MARE HA BISOGNO DI TE

 

print

(Visited 64 times, 1 visits today)
Share

Legenda

Legenda

livello elementare articoli per tutti

livello medio articoli che richiedono conoscenze avanzate

livello difficile articoli specialistici

Translate:

Traduzione

La traduzione dei testi è fornita da Google translator in 42 lingue diverse. Non si assumono responsabilità sulla qualità della stessa

La riproduzione, anche parziale, a fini di lucro e la pubblicazione e qualunque altro utilizzo del presente articolo e delle immagini contenute è sempre soggetta ad autorizzazione da parte dell’autore che può essere contattato tramite

infoocean4future@gmail.com


If You Save the Ocean
You Save Your Future

OCEAN4FUTURE

Salve a tutti. Permettimi di presentare in breve questo sito. OCEAN4FUTURE è un portale, non giornalistico, che pubblica articoli e post di professionisti e accademici che hanno aderito ad un progetto molto ambizioso: condividere la cultura del mare in tutte le sue forme per farne comprendere la sua importanza.

Affrontiamo ogni giorno tematiche diverse che vanno dalla storia alle scienze, dalla letteratura alle arti.
Gli articoli e post pubblicati rappresentano l’opinione dei nostri autori e autrici (non necessariamente quella della nostra redazione), sempre nel pieno rispetto della libertà di opinione di tutti.
La redazione, al momento della ricezione degli stessi, si riserva di NON pubblicare eventuale materiale ritenuto da un punto di vista qualitativo non adeguato e/o non in linea per gli scopi del portale. Grazie di continuare a seguirci e condividere i nostri articoli sulla rete.

Andrea Mucedola
Direttore OCEAN4FUTURE

Chi c'é online

4 visitatori online

Ricerca multipla

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages
Filter by Categories
Archeologia
Associazioni per la cultura del mare
Astronomia e Astrofisica
Biologia
Cartografia e nautica
Chi siamo
Conoscere il mare
Didattica
disclaimer
Ecologia
Emergenze ambientali
Fotografia
Geologia
geopolitica
Gli uomini dei record
I protagonisti del mare
Il mondo della vela
L'immersione scientifica
La pesca
La pirateria
La subacquea ricreativa
Lavoro subacqueo - OTS
Le plastiche
Malacologia
Marina mercantile
Marine militari
marine militari
Materiali
Medicina subacquea
Meteorologia e stato del mare
Normative
Ocean for future
OCEANO
Oceanografia
per conoscerci
Pesca non compatibile
Programmi
Prove
Recensioni
Relitti Subacquei
Reportage
SAVE THE OCEAN BY OCEANDIVER campaign 4th edition
Scienze del mare
Sicurezza marittima
Storia della subacquea
Storia Navale
subacquea
Subacquei militari
Sviluppi della scienza
Sviluppo compatibile
Tecnica
Uncategorized
Uomini di mare
Video

For English readers

 


Do you like what you read and see on our site? OCEAN4FUTURE is a free blog, totally  independent, followed by million of people every year. Although mostly written in Italian Language,  ALL posts may be read in English, and other 36 languages.


We consistently publish Ocean news and perspectives from around the World that you may don’t get anywhere else, and we want to be able to provide you an unfattered reading.

Support us sharing our post links with your friends and, please consider a one-time donation in any amount you choose using one of the donation link in the portal.

Thanks  and stay with us.

OCEAN4FUTURE

 i nodi fondamentali

I nodi fanno parte della cultura dei marinai ... su Amazon puoi trovare molti libri sul mare e sulla sua cultura :) clicca sull'immagine ed entra in un nuovo mondo :)

Follow me on Twitter – Seguimi su Twitter

Tutela della privacy – Quello che dovete sapere

Share