If you save the Ocean You save the Planet

NO PLASTIC AT SEA

NO PLASTIC AT SEA

Petizione OCEAN4FUTURE

Titolo : Impariamo a ridurre le plastiche in mare

Salve a tutti- Noi crediamo che l'educazione ambientale in tutte le scuole di ogni ordine e grado sia un processo irrinunciabile. Crediamo che l'esempio valga più di mille parole. Siamo arrivati a oltre 4000 firme ma continuiamo con la speranza che la classe politica comprenda l'emergenza in cui siamo, speriamo con maggiore coscienza
seguite il LINK per firmare la petizione

Ultimi articoli

  Address: OCEAN4FUTURE

L’Unione europea in prima linea nell’azione globale volta a garantire una migliore governance degli oceani

our ocean 2017 0

Si riporta il Comunicato stampa dell’Unione Europea  in lingua italiana
Per altri linguaggi –  for other available languages :
EN FR DE DA ES NL SV PT FI EL CS ET HU LT LV MT PL SK SL BG RO HR

Commissione europea – Comunicato stampa

L’Unione europea in prima linea nell’azione globale volta a garantire una migliore governance degli oceani – Malta, 6 ottobre 2017

our ocean 2017 -1

Nel quadro della conferenza organizzata dall’Unione europea a Malta, i soggetti pubblici e privati si sono impegnati a destinare più di sei miliardi di EUR al miglioramento della gestione dei nostri oceani. Durante la conferenza Our Ocean 2017, organizzata congiuntamente a Malta dall’Alta rappresentante/Vicepresidente Federica Mogherini e da Karmenu Vella, commissario per l’Ambiente, gli affari marittimi e la pesca, la Commissione europea ha annunciato iniziative finanziate dall’UE per oltre 550 milioni di EUR per far fronte alle minacce globali riguardanti gli oceani.

Gli impegni annunciati a Malta dalla Commissione e dagli altri soggetti pubblici e privati provenienti da più di 112 paesi di tutto il mondo hanno superato i 6 miliardi di EUR. Le risorse saranno investite per rinvigorire la lotta contro l’inquinamento marino e ampliare le zone protette, migliorare la sicurezza degli oceani, promuovere le iniziative a favore dell’economia blu e della pesca sostenibile e intensificare l’impegno dell’UE contro i cambiamenti climatici, in linea con l’accordo di Parigi e con gli obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030. I partecipanti hanno inoltre annunciato la creazione di nuove zone marine protette che si estendono su una superficie di oltre 2,5 milioni di km²², corrispondente a più della metà dell’Unione europea.

our oceam 2017 - 2

L’elenco completo degli oltre 400 impegni registrati (36 assunti dall’UE, oltre 200 dai governi dei paesi terzi, più di 100 dalle imprese e molti altri da ONG, fondazioni, istituti di ricerca e organizzazioni internazionali) è disponibile online.

Frans Timmermans, primo Vicepresidente della Commissione, ha dichiarato: La Commissione europea ha dimostrato con promesse concrete il suo forte impegno a favore della sostenibilità, della sicurezza e della prosperità dei nostri oceani. Se gli oceani sono a rischio vuol dire che anche noi lo siamo, perché gli oceani nutrono il nostro pianeta e i popoli che lo abitano e ci uniscono ai nostri partner di tutto il mondo.

our ocean 2017 mogherini

L’Alta rappresentante/Vicepresidente Federica Mogherini ha dichiaratoil mare è un bene comune globale. È il nostro oceano perché appartiene all’umanità, ad ogni essere umano. Tutti siamo responsabili della protezione di questo bene comune, dobbiamo custodirlo come un bene prezioso ed evitare che si trasformi in una minaccia. L’Unione europea ritiene che un mondo globalizzato richieda una governance globale più cooperativa. Noi crediamo nella forza della diplomazia e ci investiamo – crediamo e investiamo nella forza delle regole comuni e delle istituzioni internazionali. È difficile, addirittura impossibile, immaginare una governance globale senza una governance degli oceani basata sulla cooperazione”.

our ocean 4

Il commissario Karmenu Vella ha dichiarato: “Tre anni fa il Presidente Juncker mi ha chiesto di delineare il ruolo che poteva svolgere l’UE nella gestione globale degli oceani. Penso che, insieme, siamo riusciti a definirlo. Le nostre politiche che riguardano la terra, ad esempio il nostro impegno per l’economia circolare e la riduzione dei rifiuti di plastica, e quelle che riguardano il mare, ad esempio in materia di inquinamento marino, aree protette e sfruttamento dell’energia pulita generata dagli oceani, lo dimostrano chiaramente. L’Unione europea sta guadagnando rispetto e ispira l’azione in tutto il pianeta“.

Il commissario Neven Mimica ha dichiarato: “Questi due giorni ci hanno permesso di concretizzare gli impegni che abbiamo assunto in materia di sviluppo sostenibile degli oceani. I piccoli pescatori di tutto il mondo hanno più possibilità di pescare in modo sicuro, legale e sostenibile. Le catene alimentari sono più sicure, le zone costiere più protette. La nostra azione in materia di cambiamenti climatici si fa concreta. Per molti dei nostri partner dei paesi in via di sviluppo, la governance sostenibile degli oceani significa la possibilità di sopravvivenza. Il cammino da percorrere è ancora lungo, ma ci stiamo muovendo nella direzione giusta“.

our ocean 2017 - 3

La conferenza Our Ocean ha riunito soggetti pubblici e privati dei sei continenti, che hanno sposato collettivamente la causa del miglioramento della governance degli oceani e del loro uso sostenibile. Gli impegni dell’UE si estendono ben oltre i confini geografici e mirano a promuovere un utilizzo internazionale sostenibile degli oceani in tutto il mondo, concentrandosi in particolare sui paesi in via di sviluppo.
Per la prima volta, la conferenza ha registrato impegni significativi da parte di imprese del settore privato, tra cui Airbus, Unilever, Procter & Gamble, PepsiCo, Marks & Spencer, Carrefour, Royal Caribbean Cruises, AXA, Sky e tante altre.

Il seguito dato agli impegni verrà monitorato e comunicato in occasione della prossima conferenza Our Ocean che si terrà in Indonesia nel 2018.

Contesto
Nelle conferenze precedenti, organizzate dai governi degli Stati Uniti (2014, 2016) e del Cile (2015), i partecipanti hanno assunto un’ampia gamma di impegni ed hanno promesso di investire miliardi di euro.
Nel quadro della conferenza Our Ocean 2017 sono stati affrontati i temi delle zone marine protette, della sostenibilità della pesca, dell’inquinamento marino e dei cambiamenti climatici. Quest’anno la Commissione europea ha inoltre introdotto i temi dell’economia blu e della sicurezza marittima. La conferenza ha indotto i partecipanti di tutto il mondo ad assumere impegni significativi. Puntando su impegni, partenariati e iniziative di alto livello, l’UE continua a stimolare e ispirare gli sforzi degli altri attori internazionali, ad esempio per la realizzazione degli obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030. La conferenza va inoltre ad integrare l’iniziativa dell’UE sulla governance internazionale degli oceani, che definisce un programma sul futuro degli oceani di tutto il mondo, basato su 50 azioni concrete.

Per ulteriori informazioni

Our Ocean 2017

Scheda informativa: L’UE in prima linea con un’azione ambiziosa per mari più puliti e più sicuri

NOTA: L’Unione europea lancia un’azione globale per i nostri oceani

 

 

 

Press contacts:

Enrico BRIVIO (+32 2 295 61 72)
Iris PETSA (+32 2 299 33 21)
Adam KAZNOWSKI (+ 32 2 298 93 59)
Tim McPHIE (+ 32 2 295 86 02)

General public inquiries: Europe Direct by phone 00 800 67 89 10 11 or by email

print

(Visited 45 times, 1 visits today)
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Legenda

Legenda

livello elementare articoli per tutti

livello medio articoli che richiedono conoscenze avanzate

livello difficile articoli specialistici

Translate:

Traduzione

La traduzione dei testi è fornita da Google translator in 37 lingue diverse. Non si assumono responsabilità sulla qualità della stessa

La riproduzione, anche parziale, a fini di lucro e la pubblicazione e qualunque altro utilizzo del presente articolo e delle immagini contenute è sempre soggetta ad autorizzazione da parte dell’autore che può essere contattato tramite

infoocean4future@gmail.com


If You Save the Ocean
You Save Your Future

OCEAN4FUTURE

Salve a tutti. Permettimi di presentare in breve questo sito. OCEAN4FUTURE è un portale, non giornalistico, che pubblica articoli e post di professionisti e accademici che hanno aderito ad un progetto molto ambizioso: condividere la cultura del mare in tutte le sue forme per farne comprendere la sua importanza.

Affrontiamo ogni giorno tematiche diverse che vanno dalla storia alle scienze, dalla letteratura alle arti.
Gli articoli e post pubblicati rappresentano l’opinione dei nostri autori e autrici (non necessariamente quella della nostra redazione), sempre nel pieno rispetto della libertà di opinione di tutti.
La redazione, al momento della ricezione degli stessi, si riserva di NON pubblicare eventuale materiale ritenuto da un punto di vista qualitativo non adeguato e/o non in linea per gli scopi del portale. Grazie di continuare a seguirci e condividere i nostri articoli sulla rete.

Andrea Mucedola
Direttore OCEAN4FUTURE

Chi c'é online

3 visitatori online

Ricerca multipla

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages
Filter by Categories
Archeologia
Associazioni per la cultura del mare
Astronomia e Astrofisica
Biologia
Cartografia e nautica
Chi siamo
Conoscere il mare
Didattica
disclaimer
Ecologia
Emergenze ambientali
Fotografia
Geologia
geopolitica
Gli uomini dei record
I protagonisti del mare
Il mondo della vela
L'immersione scientifica
La pesca
La pirateria
La subacquea ricreativa
Lavoro subacqueo - OTS
Le plastiche
Malacologia
Marina mercantile
marine militari
Marine militari
Materiali
Medicina subacquea
Meteorologia e stato del mare
Normative
Ocean for future
OCEANO
Oceanografia
per conoscerci
Pesca non compatibile
Programmi
Prove
Recensioni
Relitti Subacquei
Reportage
SAVE THE OCEAN BY OCEANDIVER campaign 4th edition
Scienze del mare
Sicurezza marittima
Storia della subacquea
Storia Navale
subacquea
Subacquei militari
Sviluppi della scienza
Sviluppo compatibile
Tecnica
Uncategorized
Uomini di mare
Video

For English readers

 


Do you like what you read and see on our site? OCEAN4FUTURE is a free blog, totally  independent, followed by million of people every year. Although mostly written in Italian Language,  ALL posts may be read in English, and other 36 languages.


We consistently publish Ocean news and perspectives from around the World that you may don’t get anywhere else, and we want to be able to provide you an unfattered reading.

Support us sharing our post links with your friends and, please consider a one-time donation in any amount you choose using one of the donation link in the portal.

Thanks  and stay with us.

OCEAN4FUTURE

 i nodi fondamentali

Follow me on Twitter – Seguimi su Twitter

Tutela della privacy – Quello che dovete sapere

Share