If you save the Ocean You save the Planet

NO PLASTIC AT SEA

NO PLASTIC AT SEA

Petizione OCEAN4FUTURE

Titolo : Impariamo a ridurre le plastiche in mare

Salve a tutti- Noi crediamo che l'educazione ambientale in tutte le scuole di ogni ordine e grado sia un processo irrinunciabile. Crediamo che l'esempio valga più di mille parole. Siamo arrivati a oltre 4000 firme ma continuiamo con la speranza che la classe politica comprenda l'emergenza in cui siamo, speriamo con maggiore coscienza
seguite il LINK per firmare la petizione

Ultimi articoli

  Address: OCEAN4FUTURE

su Amazon puoi trovare molti libri sul mare e sulla sua cultura :) clicca sull'immagine ed entra in un nuovo mondo :)

Hans Hass

livello elementare
.
ARGOMENTO: PROTAGONISTI DELLA SUBACQUEA
PERIODO: XX SECOLO
AREA: na
parole chiave: fotografia, tridente d’oro

hans-hasseHans Heinrich Romulus Hass nacque il 23 gennaio 1919 a Vienna, Austria. Biologo marino e pioniere della ripresa cinematografica subacquea ebbe, tra i tanti meriti, quello di portare immagini della vita marina al pubblico mondiale divenendo di fatto un protagonista dell’esplorazione degli abissi del mare. Suo padre era un avvocato e Hans Hass aveva inizialmente seguito la sua strada intraprendendo gli studi di legge.  Fu un incontro con il subacqueo / aviatore americano Guy Gilpatric, durante una vacanza sulla Riviera nel 1938,  che gli fece cambiare i suoi orizzonti.

gilpatric

Guy Gilpatric

Tutto iniziò  in quell’estate del 1938 quando,  seguendo la sua passione per la pesca subacquea, si recò lungo le coste del Mediterraneo ed iniziò a fotografare sott’acqua con una fotocamera di serie da lui stesso scafandrata, prima in bianco e nero e poi, per la prima volta nella storia della fotografia subacquea, a colori. Dopo aver effettuato alcuni viaggi nel Mar dei Caraibi, dal 1938 al 1939, scrisse i suoi primi articoli di zoologia; nel 1940 Hass decise di lasciare gli studi giuridici e di passare dalla facoltà di  legge agli studi di zoologia che lo affascinavano. Si laureò ed ottenne un dottorato di ricerca all’Università di Berlino in piena guerra, nel 1943, presso la Facoltà di Biologia della Friedrich Wilhelm University di Berlino (ora Humboldt University).

La sua tesi di laurea fu di fatto la prima ricerca scientifica effettuata utilizzando un’apparecchiatura di immersione autonoma. Nelle sue prime immersioni usava dei rebreather ARO sviluppati per lui da una fabbrica tedesca, la Dräger, realizzati con il sacco polmone di respirazione sulla schiena invece che sul petto. Hass e il suo team di ricercatori effettuarono, dal 1942 al 1953, oltre 2000 immersioni utilizzando rebreather ad ossigeno.

pirsch-unter-wasser-hass

Di lui si ricordano in particolare le fotografie e riprese cinematografiche subacquee in Mar Rosso (divenuto grazie a lui importante mèta dei praticanti dell’immersione) e i primi documentari sugli squali. In quegli anni  avventurosi, armato solo di una cinepresa, si impegnò nelle riprese sottomarine lungo le coste delle Indie occidentali, proseguendo con altre spedizioni per esplorare i banchi di coralli del mar Rosso, nei Caraibi e nelle Galapàgos. La passione travolgente per il mare condizionò  la sua vita e la sua attività di pioniere proseguì di pari passo a quella di ricercatore e divulgatore.

Nel 1947 il suo film Uomini tra gli squali venne proiettato a Zurigo, e nel 1948 venne pubblicato il libro omonimo. Seguiranno altri libri e numerosissime pubblicazioni, elencate in calce all’articolo. Nel 1950 progettò il primo flash subacqueo e nel 1951 riceve il premio per i documentari alla Biennale di Venezia e nel 1959 il premio Oscar. Nel 1950 fondò in Liechtestein l’Istituto internazionale per la ricerca sottomarina e scrisse più di 30 libri.

rolleimarin800

Nel 1954 sviluppò la custodia Rolleimarin per la Rolleiflex, custodia utilizzata per oltre un ventennio dai fotografi subacquei. Una vita avventurosa, guidata da un forte ego che ne fece un protagonista non rese facile la sua convivenza con gli altri.

Lotte

hass Si sposò due volte, e la sua seconda moglie, la bellissima Charlotte “Lotte” Baierl, fu la prima modella subacquea della storia. Insieme crearono  la serie televisiva della BBC, Diving to Adventure (1956) e il mondo subacqueo d’avventura (1958). Quando Hans Hass cercava una segretaria per il suo ufficio a Vienna nell’estate del 1947, si presentò al suo ufficio la giovane Lotte. Aveva appena superato l’esame di liceo ed era una grande fan di Hans Hass. Il sogno di Lotte era di poter partecipare ad una spedizione. Si allenò in segreto in piscina e si immerse nei laghi intorno a Vienna imparando non solo a prendere confidenza con l’acqua ma a gestire con competenza la telecamera subacquea. Quindi, con ostinazione, chiese ripetutamente di essere inclusa nello staff delle sue spedizioni. Hass era contrario e fu solo dietro le insistenze di una società cinematografica, la Sascha Wiener, che Hass dovette cedere alla sua richiesta. L’occasione fu la spedizione in Mar Rosso,  nel 1950, che portò Hass a vincere l’Oscar con il film “Sotto il Mar Rosso” che potrete vedere integralmente nel video.

Lotte fu molto attiva, sia come fotografa subacquea che come modella e, per la gioia del pubblico, indossò un costume da bagno dalla foggia audace per quell’epoca. Partecipando alle spedizioni successive, tra cui la famosa Unternehmen Xarifa, Lotte acquisì una così grande notorietà che le furono offerti contratti a Hollywood che lei però rifiutò.

1952-Lotte-fotografata-durante-un-viaggio-in-Australia

1952- Lotte fotografata durante un viaggio in Australia -all photographs courtesy The Hans Hass Institute – All rights reserved.

hans hass 2017Nel 1977, Hass ricevette il titolo onorario di professore dal ministro austriaco della scienza Hertha Firnberg e, nel 1998, l’onorificenza austriaca per la scienza e l’arte. In un’intervista, Hass riconobbe la sua rivalità con il forse più noto scienziato francese Jacques Cousteau. Secondo l’obituario di New York Times, Hass disse allo storico Tim Ecott che “For Cousteau there exists only Cousteau. He never acknowledged others or corrected the impression that he wasn’t the first in diving or underwater photography“. Uno scontro tra titani, entrambi dotati di un carattere molto forte. Negli ultimi anni Hass si dedicò alla difesa dell’ambiente, soprattutto di quello marino, e morì all’età di 94 anni, il 16 giugno 2012 a Vienna. Lotte lo seguì, all’età di 86 anni, nel 2015.

La teoria dell’energon

Hass formulò una curiosa teoria  chiamata  “energon”, che suggeriva che tutte le forme di vita hanno una struttura comune. Secondo Hass, senza energia non esiste alcun movimento, nessuna azione o qualsiasi tipo di attività, quanto meno un’organizzazione, struttura, sviluppo e riproduzione. Questa teoria era quindi anche vera per il mondo animale e vegetale in continuo movimento per aumentare il suo livello energetico. Solo nel caso una struttura abbia un equilibrio energetico positivo può sopravvivere altrimenti scompare. Decisamente bizzarra.

Tra le sue opere:

  • 1939: Jagd unter Wasser mit Harpune und Kamera (Hunt under water with harpoon and camera)
  • 1941: Unter Korallen und Haien (Among corals and sharks)
  • 1942: Fotojagd am Meeresgrund (Photo-hunt at the sea-bottom)
  • 1947: Drei Jäger auf dem Meeresgrund (Three hunters on the sea-bottom)
  • 1949: Menschen und Haie (Humans and sharks)
  • 1952: Manta, Teufel im Roten Meer (Manta, devil in the Red Sea): English version: Manta, Under the Red Sea with Spear and Camera, English translation by James Cleugh, 1952, Rand McNally & Co., Library of Congress Card Cat. No. 53-6152.
  • 1954: Ich fotografierte in den 7 Meeren (I photographed in the 7 seas)
  • 1957: Wir kommen aus dem Meer (We come from the sea)
  • 1958: Fische und Korallen (Fish and corals)
  • 1961: Expedition ins Unbekannte (Expedition into the unknown)
  • 1968: Wir Menschen. Das Geheimnis unseres Verhaltens (We humans. The secret of our behaviour)
  • 1970: Energon: Das verborgene Geheimnis (Energon: The hidden secret)
  • 1971: In unberührte Tiefen. Die Bezwingung der tropischen Meere. (Into untouched depths. Conquest of the tropical seas)
  • 1972: Vorstoss in die Tiefe. Ein Magazin über Abenteuer bei der Erforschung der Meere. (Raid into the depth. A magazine over adventures with the study of the seas)
  • 1973: Welt unter Wasser. Der abenteuerliche Vorstoss des Menschen ins Meer. (World under water. The adventurous raid of humans in the sea)
  • 1976: Eroberung der Tiefe. Das Meer – seine Geheimnisse, seine Gefahren, seine Erforschung. (Conquest of the deeps. The sea – its secrets, its dangers, its research)
  • 1976: Der Hans-Hass-Tauchführer. Das Mittelmeer. Ein Ratgeber für Sporttaucher und Schnorchler. (The Hans Hass dive guide. The Mediterranean. An adviser for sport divers and snorkellers.)
  • 1977: Der Hai. Legende eines Mörders. (The shark. Legend of a killer)
  • 1978: Die Schöpfung geht weiter. Station Mensch im Strom des Lebens. (The creation continues. Station of humans in the river of the life)
  • 1979: Wie der Fisch zum Menschen wurde. Die faszinierende Entwicklungsgeschichte unseres Körpers. (How fish became humans. The fascinating history of the development of our body)
  • 1980: Im Roten Meer. Wiederkehr nach 30 Jahren. (In the Red Sea. Return after 30 years)
  • 1985: Stadt und Lebensqualität. (City and quality of life)
  • 1986: Abenteuer unter Wasser. Meine Erlebnisse und Forschungen im Meer. (Adventure under water. My experiences and research in the sea)
  • 1987: Der Ball und die Rose (The ball and the rose)
  • 1988: Der Hai im Management. Instinkte steuern und kontrollieren. (The shark in the management. Instincts steer and control)
  • 1991: Vorstoss in unbekannte Meere (Push into unknown seas)
  • 1994: Die Hyperzeller. Das neue Menschenbild der Evolution. (The Hyper-cellars. The new human picture of evolution)
  • 1996: Aus der Pionierzeit des Tauchens. In unberührte Tiefen. (From the pioneer time of diving. Into untouched depths)
  • 2004: Erinnerungen und Abenteuer. (Memories and adventures)

hans-hass-con-lotteSulla vita di Lotte consiglio la lettura dell’ottimo articolo apparso su www.serialdiver.com,  Da oggi sono un uomoscritto da Rossella Paternò

 

 

 

 

PAGINA PRINCIPALE - HOME PAGE 

print

(Visited 242 times, 1 visits today)
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Legenda

Legenda

livello elementare articoli per tutti

livello medio articoli che richiedono conoscenze avanzate

livello difficile articoli specialistici

Translate:

Traduzione

La traduzione dei testi è fornita da Google translator in 42 lingue diverse. Non si assumono responsabilità sulla qualità della stessa

La riproduzione, anche parziale, a fini di lucro e la pubblicazione e qualunque altro utilizzo del presente articolo e delle immagini contenute è sempre soggetta ad autorizzazione da parte dell’autore che può essere contattato tramite

infoocean4future@gmail.com


If You Save the Ocean
You Save Your Future

OCEAN4FUTURE

Salve a tutti. Permettimi di presentare in breve questo sito. OCEAN4FUTURE è un portale, non giornalistico, che pubblica articoli e post di professionisti e accademici che hanno aderito ad un progetto molto ambizioso: condividere la cultura del mare in tutte le sue forme per farne comprendere la sua importanza.

Affrontiamo ogni giorno tematiche diverse che vanno dalla storia alle scienze, dalla letteratura alle arti.
Gli articoli e post pubblicati rappresentano l’opinione dei nostri autori e autrici (non necessariamente quella della nostra redazione), sempre nel pieno rispetto della libertà di opinione di tutti.
La redazione, al momento della ricezione degli stessi, si riserva di NON pubblicare eventuale materiale ritenuto da un punto di vista qualitativo non adeguato e/o non in linea per gli scopi del portale. Grazie di continuare a seguirci e condividere i nostri articoli sulla rete.

Andrea Mucedola
Direttore OCEAN4FUTURE

Chi c'é online

12 visitatori online

Ricerca multipla

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages
Filter by Categories
Archeologia
Associazioni per la cultura del mare
Astronomia e Astrofisica
Biologia
Cartografia e nautica
Chi siamo
Conoscere il mare
Didattica
disclaimer
Ecologia
Emergenze ambientali
Fotografia
Geologia
geopolitica
Gli uomini dei record
I protagonisti del mare
Il mondo della vela
L'immersione scientifica
La pesca
La pirateria
La subacquea ricreativa
Lavoro subacqueo - OTS
Le plastiche
Malacologia
Marina mercantile
Marine militari
marine militari
Materiali
Medicina subacquea
Meteorologia e stato del mare
Normative
Ocean for future
OCEANO
Oceanografia
per conoscerci
Pesca non compatibile
Programmi
Prove
Recensioni
Relitti Subacquei
Reportage
SAVE THE OCEAN BY OCEANDIVER campaign 4th edition
Scienze del mare
Sicurezza marittima
Storia della subacquea
Storia Navale
subacquea
Subacquei militari
Sviluppi della scienza
Sviluppo compatibile
Tecnica
Uncategorized
Uomini di mare
Video

For English readers

 


Do you like what you read and see on our site? OCEAN4FUTURE is a free blog, totally  independent, followed by million of people every year. Although mostly written in Italian Language,  ALL posts may be read in English, and other 36 languages.


We consistently publish Ocean news and perspectives from around the World that you may don’t get anywhere else, and we want to be able to provide you an unfattered reading.

Support us sharing our post links with your friends and, please consider a one-time donation in any amount you choose using one of the donation link in the portal.

Thanks  and stay with us.

OCEAN4FUTURE

 i nodi fondamentali

I nodi fanno parte della cultura dei marinai ... su Amazon puoi trovare molti libri sul mare e sulla sua cultura :) clicca sull'immagine ed entra in un nuovo mondo :)

Follow me on Twitter – Seguimi su Twitter

Tutela della privacy – Quello che dovete sapere

Share