If you save the Ocean You save the Planet

NO PLASTIC AT SEA

NO PLASTIC AT SEA

Petizione OCEAN4FUTURE

Titolo : Impariamo a ridurre le plastiche in mare

Salve a tutti- Noi crediamo che l'educazione ambientale in tutte le scuole di ogni ordine e grado sia un processo irrinunciabile. Crediamo che l'esempio valga più di mille parole. Siamo arrivati a oltre 4000 firme ma continuiamo con la speranza che la classe politica comprenda l'emergenza in cui siamo, speriamo con maggiore coscienza
seguite il LINK per firmare la petizione

Ultimi articoli

  Address: OCEAN4FUTURE

su Amazon puoi trovare molti libri sul mare e sulla sua cultura :) clicca sull'immagine ed entra in un nuovo mondo :)

Ocean4future: Istruzioni per la campagna NO PLASTIC AT SEA … save your future

livello elementare

logo 6

Se leggi questa pagina significa che hai compreso il problema e sei interessato a questa campagna. La situazione è critica ed in tutto il mondo si moltiplicano attività divulgative e di impegno sociale. Anche noi vogliamo fare la nostra parte e stiamo cercando di andare oltre la rete e passare ai fatti. A tal fine ho lanciato questa campagna basata su tre progetti:

  • Divulgazione
  • Azione diretta
  • Media

Attenzione
non è assolutamente necessario che partecipiate a tutte tre i progetti. Non avrete vincoli di alcun genere. Potrete organizzare eventi secondo le vostre disponibilità. In pratica,  scegliete tranquillamente il progetto che riterrete più adatto alle vostre possibilità ed esigenze. Noi Vi staremo vicini e pubblicizzeremo al massimo le Vostre attività.
Ribadisco, a meno di un vostro esplicito diniego, tutti i partecipanti ed i loro eventuali loghi saranno menzionati su www.ocean4future.org.
Qualora i vostri impegni non lo consentano, aiutateci con una modesta donazione di 5 euro/dollari seguendo questo link. Quanto raccolto sarà usato solo per le spese della campagna. Prego specificare nella causale NO PLASTIC AT SEA. 

plastic sushi

Scendiamo ora nei particolari esecutivi.

Divulgazione
Ognuno di voi può essere un testimone verso le vostre comunità, ambienti di lavoro, amicizie. Comunità, diving school, scuole di ogni ordine e grado sono solo alcuni dei posti dove potete disseminare queste informazioni.
COME: da WWW.OCEAN4FUTURE.ORG potrete stampare gli articoli sull’argomento per poter confezionare le vostre conferenze. L’obiettivo è divulgare il problema. Bisogna far comprendere come piccoli gesti come quello di non abbandonare i rifiuti nell’ambiente possono contribuire a mitigare l’impatto.
DOVE: scuole, circoli, associazioni, oratori, gruppi di amici in pratica ovunque possiate parlare di questo problema. Se avrete bisogno di consulenze cercheremo di mandarvi o segnalarvi uno specialista di supporto. Se li farete nelle scuole cercate di coinvolgere anche gli insegnanti. Un educazione continua è necessaria.

papen 5

Marisa Papen ha realizzato un calendario per sollecitare l’attenzione dell’opinione pubblica sull’abuso delle plastiche.

Azione Diretta
Potrà essere espletata con due attività diverse:
a. monitoraggio ambientale (singolo o di gruppo)
effettuato attraverso la raccolta statistica dei rifiuti osservati.
COME: piantate un bastoncino sulla sabbia (punto A) , legateci una corda e stendetela tesa per 20 metri, legandola dall’altro capo ad un altro bastoncino (punto B). Se potete, identificate il punto di partenza e di fine (molti smartphone vi possono dare anche le coordinate GPS) e la direzione angolare fra i due (presa con una piccola bussola). Quello che avrete disegnato sulla spiaggia si chiama transetto. Per semplificarvi la vita, andate paralleli al bagnasciuga della spiaggia. Quindi partite dal punto A e segnate sul modello, ogni cinque metri, i rifiuti osservati (tipo e quantità a destra e sinistra). Il monitoraggio può essere esteso a più transetti. Questo è un metodo ma potrete usare liberamente un altro che vi risulti più semplice. L’importante è che al termine possiate essere in grado di mettere insieme i dati e inviarceli infoocean4future@gmail.com.
Noi consigliamo il seguente formato (in rosso un esempio di compilazione), basato su analoghi esistenti.

Luogo / where Data /  when effettuato da / who did it POC / punto  di contatto (email)
Beach YYY, località, provincia, nazione 1/3/2017 Gruppo sub xxxx Andy Diver/
andy.diver@yahoo.co.uk
Nr. of transects-numero transetti 5 Distance from the sea shore / distanza dal bagnasciuga 50 mtrs / 50 metri
Punto di partenza / departing point Coordinates
latitude/long.
Punto di arrivo/  point of arrival Coordinates

latitude/long.

Tipologia – litter types % Rimossi/ collected (Y/N) Problemi riscontrati /Problems
plastiche / plastic 20% Si/Y  
Carte /paper 20% Si/Y none
Metalli /metals 5% No/N  
Legno / wood 3% No/N  
Cicche /cigarette butts 50% No/N  
Altro/ other 2% Si/Y  

DOVE: Spiagge e litorali compresi laghi, fiumi e alto mare

b. raccolta dei rifiuti sulle spiagge o sui fondali.
Questa attività necessita di coordinamento con le autorità locali che potrebbero aiutarVi con le loro risorse disponibili. Il dove ed il come dovranno essere sempre coordinati in loco.

I risultati delle raccolte dovranno essere inviati sempre a andy.diver@yahoo.co.uk con lo stesso formato usato per i monitoraggi (possibilmente aggiungendo la quantità dei rifiuti raccolti e maggiori informazioni su coloro che hanno collaborato). I dati sulle raccolte effettuate saranno conteggiati alla data del 31 dicembre 2017.

Bali DUMP AREA

non ci sono eccezioni … questa spiaggia si trova a Bali, nella splendida Indonesia le plastiche stanno soffocando tutti gli ecosistemi

 

Media: la rete è una fonte inesauribile di informazioni che devono essere sempre controllate per evitare false notizie. La possibilità di informare i vari lettori è potenziata dall’uso multimediale, con foto e video che spesso parlano da soli. Noi ci proviamo pubblicando articoli e foto che possono dare un’informazione corretta sulle emergenze ambientali. Le plastiche in mare sono un problema di dimensioni enormi che necessita interventi di mitigazione attraverso sia l’educazione ad un controllo oculato dello smaltimento dei rifiuti, sia con interventi correttivi di sostegno agli sforzi delle Autorità preposte.

COME: oltre alla disseminazione di informazioni sulle pagine di Facebook e con messaggi su Twitter,  anche quest’anno effettueremo la (V) campagna mediatica SAVE THE OCEAN BY OCEANDIVER. In supporto alla campagna NO PLASTIC AT SEA, quest’anno sarà centrata sul problema delle plastiche in mare. Famosi fotografi, come Christian Vizl Mc Gregor, Alberto Balbi e Cristian Coulombe, hanno già aderito e molti altri si uniranno. Visti i grandi numeri dell’anno scorso, ci aspettiamo che i messaggi verranno recepiti da molti. Le vostre foto dovranno essere inviate a infoocean4future@gmail.com entro il 1 maggio 2017 con modalità analoghe a quelle degli anni scorsi (formato e numero di foto) che saranno comunque comunicate a parte.

Chiunque potrà partecipare e le foto, corredate da un vostro messaggio, saranno pubblicate su FB.

Grazie per il vostro aiuto. Insieme si può fare.

oceandiverAndrea Mucedola
Ocean4future
infoocean4future@gmail.com

PAGINA PRINCIPALE - HOME PAGE

print

(Visited 437 times, 1 visits today)
Share

2 commenti

  1. Cédric lavoie Cédric lavoie
    01/04/2017    

    No plastic in the sea

  2. 23/01/2017    

    Buongiorno a Tutti, coinvolgerò la Guardia Costiera Ausiliaria Lago Maggiore ,della quale faccio parte, per lo sviluppo del progetto in loco. Grazie. A presto Agostino Calò .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Legenda

Legenda

livello elementare articoli per tutti

livello medio articoli che richiedono conoscenze avanzate

livello difficile articoli specialistici

Translate:

Traduzione

La traduzione dei testi è fornita da Google translator in 42 lingue diverse. Non si assumono responsabilità sulla qualità della stessa

La riproduzione, anche parziale, a fini di lucro e la pubblicazione e qualunque altro utilizzo del presente articolo e delle immagini contenute è sempre soggetta ad autorizzazione da parte dell’autore che può essere contattato tramite

infoocean4future@gmail.com


If You Save the Ocean
You Save Your Future

OCEAN4FUTURE

Salve a tutti. Permettimi di presentare in breve questo sito. OCEAN4FUTURE è un portale, non giornalistico, che pubblica articoli e post di professionisti e accademici che hanno aderito ad un progetto molto ambizioso: condividere la cultura del mare in tutte le sue forme per farne comprendere la sua importanza.

Affrontiamo ogni giorno tematiche diverse che vanno dalla storia alle scienze, dalla letteratura alle arti.
Gli articoli e post pubblicati rappresentano l’opinione dei nostri autori e autrici (non necessariamente quella della nostra redazione), sempre nel pieno rispetto della libertà di opinione di tutti.
La redazione, al momento della ricezione degli stessi, si riserva di NON pubblicare eventuale materiale ritenuto da un punto di vista qualitativo non adeguato e/o non in linea per gli scopi del portale. Grazie di continuare a seguirci e condividere i nostri articoli sulla rete.

Andrea Mucedola
Direttore OCEAN4FUTURE

Chi c'é online

8 visitatori online

Ricerca multipla

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages
Filter by Categories
Archeologia
Associazioni per la cultura del mare
Astronomia e Astrofisica
Biologia
Cartografia e nautica
Chi siamo
Conoscere il mare
Didattica
disclaimer
Ecologia
Emergenze ambientali
Fotografia
Geologia
geopolitica
Gli uomini dei record
I protagonisti del mare
Il mondo della vela
L'immersione scientifica
La pesca
La pirateria
La subacquea ricreativa
Lavoro subacqueo - OTS
Le plastiche
Malacologia
Marina mercantile
Marine militari
marine militari
Materiali
Medicina subacquea
Meteorologia e stato del mare
Normative
Ocean for future
OCEANO
Oceanografia
per conoscerci
Pesca non compatibile
Programmi
Prove
Recensioni
Relitti Subacquei
Reportage
SAVE THE OCEAN BY OCEANDIVER campaign 4th edition
Scienze del mare
Sicurezza marittima
Storia della subacquea
Storia Navale
subacquea
Subacquei militari
Sviluppi della scienza
Sviluppo compatibile
Tecnica
Uncategorized
Uomini di mare
Video

For English readers

 


Do you like what you read and see on our site? OCEAN4FUTURE is a free blog, totally  independent, followed by million of people every year. Although mostly written in Italian Language,  ALL posts may be read in English, and other 36 languages.


We consistently publish Ocean news and perspectives from around the World that you may don’t get anywhere else, and we want to be able to provide you an unfattered reading.

Support us sharing our post links with your friends and, please consider a one-time donation in any amount you choose using one of the donation link in the portal.

Thanks  and stay with us.

OCEAN4FUTURE

 i nodi fondamentali

I nodi fanno parte della cultura dei marinai ... su Amazon puoi trovare molti libri sul mare e sulla sua cultura :) clicca sull'immagine ed entra in un nuovo mondo :)

Follow me on Twitter – Seguimi su Twitter

Tutela della privacy – Quello che dovete sapere

Share