If you save the Ocean You save the Planet

NO PLASTIC AT SEA

NO PLASTIC AT SEA

Petizione OCEAN4FUTURE

Titolo : Impariamo a ridurre le plastiche in mare

Salve a tutti- Noi crediamo che l'educazione ambientale in tutte le scuole di ogni ordine e grado sia un processo irrinunciabile. Crediamo che l'esempio valga più di mille parole. Siamo arrivati a oltre 4000 firme ma continuiamo con la speranza che la classe politica comprenda l'emergenza in cui siamo, speriamo con maggiore coscienza
seguite il LINK per firmare la petizione

Ultimi articoli

  Address: OCEAN4FUTURE

“Beach litter” lungo la costa laziale

,
livello elementare
.
ARGOMENTO: EMERGENZE AMBIENTALI
PERIODO: XXI SECOLO
AREA: MAR MEDITERRANEO
parole chiave: plastiche
.

creature-del-mare-0L’Associazione onlus “Creature del mare” si pone come obiettivo la sensibilizzazione delle Amministrazioni locali e dei cittadini al riciclo, riduzione e riuso dei rifiuti marini abbandonati sulle spiagge e sui fondali delle aree marine della Regione Lazio.

Il progetto è condotto  tramite l’effettuazione di monitoraggi qualitativi e quantitativi dei rifiuti spiaggiati, collaborando con altre Associazioni per il monitoraggio dei rifiuti in mare. Sulla base della Direttiva Europea 2008/56ce, la strategia dell’ambiente marino prevede, entro il 2020, il raggiungimento del “buono stato ecologico” per le acque marine di ogni stato membro, sulla base di 11 descrittori qualitativi. In particolare il descrittore 10 è quello relativo ai rifiuti presenti nel nostro mare e sulle nostre spiagge ed ha come obiettivo che le proprietà e le quantità di rifiuti marini non  provochino danni all’ambiente costiero e marino.

creature-del-mare-1

esempio di monitoraggio

Diventa quindi fondamentale attuare  strategie e politiche per ridurre la quantità di rifiuti e l’impatto negativo che continuano ad avere sull’ecosistema e sulla popolazione.

I danni provocati dai rifiuti marini vertono principalmente su quattro settori:

  • Organismi marini: la fauna e la flora marina risultano compromesse in particolare dai macro-rifiuti che causano la moria delle tartarughe marine con una altissima percentuale (80%) e rappresentano un rischio elevati anche per la vita di cetacei e uccelli marini;

980x

  • Economia: danni meccanici alle attrezzature di pesca e allo stock ittico;
  • Turismo: riduzione del valore estetico delle spiagge che si riflette negativamente col turismo

plastic-rubbish-on-ramsey-beach

  • Salute pubblica: avvelenamento delle specie ittiche compromettendo la catena alimentare

Ecco una mappa che riporta i monitoraggi ad oggi (2017) effettuati sul litorale romano.

creaature-del-mare-2

Questi monitoraggi rientrano nella Citizen Science, ovvero in quel complesso di attività collegate ad una ricerca scientifica a cui partecipano semplici cittadini. Negli ultimi 20 anni, la Citizen Science ha riscosso molto successo in tutto il mondo e vede la partecipazione di scienziati dilettanti o non professionisti in progetti di ricerca scientifica con l’obiettivo di effettuare una sistematica raccolta e analisi di dati.

“Creature del mare” onlus invita dunque, ogni cittadino, associazione o diving interessato al grave problema dell’inquinamento marino da rifiuti, a effettuare un monitoraggio di un tratto di spiaggia di 100 metri, suddividendola in 50 transetti, distanziati di due metri, contando i rifiuti, procedendo ortogonalmente alla linea di costa. In alternativa potrete immergervi nella fascia di mare antistante la spiaggia monitorando e registrando i rifiuti presenti.

img_1273

rifiuti plastici abbandonati (occultati) tra i resti archeologici di Torre Astura. I bidoni erano solo a 10 metri di distanza … la foto si commenta da sola – anno 2015

Futuri dati possono essere inviati all’Associazione, compilando il modulo interattivo, cliccando sui tasti “rifiuti marini” e/o “rifiuti spiaggiati”, che trovate sul nostro sito web. L’Associazione ha iniziato a raccogliere i primi dati che purtroppo risultano drammatici. Il nostro scopo è quello di realizzare una mappa interattiva che ci aiuti a capire quali siano i siti più inquinati della Regione Lazio con lo scopo di incentivare Amministrazioni e cittadini ad impegnarsi per ridurre i danni. Non mancate le numerose giornate ecologiche sul littorale che l’associazione periodicamente organizza (pubblicizzate anche su FB).

 MAPPA INTERATTIVA

www.creaturedelmare.onweb.it

www.creaturedelmare.onweb.it/it/s-o-s-rifiuti-marini

 

valentina-bracciaValentina Braccia
presidente Associazione ONLUS Creature del mare
Educatrice ambientale con una laurea in scienze naturali, specializzazione cetologia, un master in etica e sostenibilità ambientale per la gestione dei sistemi ambientali ed uno in grafica.

 

 

 

PAGINA PRINCIPALE - HOME PAGE
 
 
print
(Visited 105 times, 1 visits today)
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Legenda

Legenda

livello elementare articoli per tutti

livello medio articoli che richiedono conoscenze avanzate

livello difficile articoli specialistici

Translate:

Traduzione

La traduzione dei testi è fornita da Google translator in 37 lingue diverse. Non si assumono responsabilità sulla qualità della stessa

La riproduzione, anche parziale, a fini di lucro e la pubblicazione e qualunque altro utilizzo del presente articolo e delle immagini contenute è sempre soggetta ad autorizzazione da parte dell’autore che può essere contattato tramite

infoocean4future@gmail.com


If You Save the Ocean
You Save Your Future

OCEAN4FUTURE

Salve a tutti. Permettimi di presentare in breve questo sito. OCEAN4FUTURE è un portale, non giornalistico, che pubblica articoli e post di professionisti e accademici che hanno aderito ad un progetto molto ambizioso: condividere la cultura del mare in tutte le sue forme per farne comprendere la sua importanza.

Affrontiamo ogni giorno tematiche diverse che vanno dalla storia alle scienze, dalla letteratura alle arti.
Gli articoli e post pubblicati rappresentano l’opinione dei nostri autori e autrici (non necessariamente quella della nostra redazione), sempre nel pieno rispetto della libertà di opinione di tutti.
La redazione, al momento della ricezione degli stessi, si riserva di NON pubblicare eventuale materiale ritenuto da un punto di vista qualitativo non adeguato e/o non in linea per gli scopi del portale. Grazie di continuare a seguirci e condividere i nostri articoli sulla rete.

Andrea Mucedola
Direttore OCEAN4FUTURE

Chi c'é online

0 visitatori online

Ricerca multipla

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages
Filter by Categories
Archeologia
Associazioni per la cultura del mare
Astronomia e Astrofisica
Biologia
Cartografia e nautica
Chi siamo
Conoscere il mare
Didattica
disclaimer
Ecologia
Emergenze ambientali
Fotografia
Geologia
geopolitica
Gli uomini dei record
I protagonisti del mare
Il mondo della vela
L'immersione scientifica
La pesca
La pirateria
La subacquea ricreativa
Lavoro subacqueo - OTS
Le plastiche
Malacologia
Marina mercantile
Marine militari
marine militari
Materiali
Medicina subacquea
Meteorologia e stato del mare
Normative
Ocean for future
OCEANO
Oceanografia
per conoscerci
Pesca non compatibile
Programmi
Prove
Recensioni
Relitti Subacquei
Reportage
SAVE THE OCEAN BY OCEANDIVER campaign 4th edition
Scienze del mare
Sicurezza marittima
Storia della subacquea
Storia Navale
subacquea
Subacquei militari
Sviluppi della scienza
Sviluppo compatibile
Tecnica
Uncategorized
Uomini di mare
Video

For English readers

 


Do you like what you read and see on our site? OCEAN4FUTURE is a free blog, totally  independent, followed by million of people every year. Although mostly written in Italian Language,  ALL posts may be read in English, and other 36 languages.


We consistently publish Ocean news and perspectives from around the World that you may don’t get anywhere else, and we want to be able to provide you an unfattered reading.

Support us sharing our post links with your friends and, please consider a one-time donation in any amount you choose using one of the donation link in the portal.

Thanks  and stay with us.

OCEAN4FUTURE

 i nodi fondamentali

Follow me on Twitter – Seguimi su Twitter

Tutela della privacy – Quello che dovete sapere

Share