If you save the Ocean You save the Planet

NO PLASTIC AT SEA

NO PLASTIC AT SEA

Petizione OCEAN4FUTURE

Titolo : Impariamo a ridurre le plastiche in mare

Salve a tutti- Noi crediamo che l'educazione ambientale in tutte le scuole di ogni ordine e grado sia un processo irrinunciabile. Crediamo che l'esempio valga più di mille parole. Siamo arrivati a oltre 4000 firme ma continuiamo con la speranza che la classe politica comprenda l'emergenza in cui siamo, speriamo con maggiore coscienza
seguite il LINK per firmare la petizione

Ultimi articoli

  Address: OCEAN4FUTURE

su Amazon puoi trovare molti libri sul mare e sulla sua cultura :) clicca sull'immagine ed entra in un nuovo mondo :)

Recensioni librarie: Textbook of Hyperbaric Medicine, esce la VI edizione … un legittimo orgoglio italiano

livello elementare

 

Riferimento alla presentazione di Vincenzo Zanon per SIMSI

iperbarica

E’ con grande piacere che pubblico un estratto dell’articolo di Vincenzo Zanon, apparso su SIMSI,  sull’uscita della sesta edizione di questo importante testo di Medicina Iperbarica (Textbook of Hyperbaric Medicine), spesso riferito col solo nome dell’Autore ossia: “KKJ”.

Ma apriamo una breve parentesi. Come e quando nacque la medicina iperbarica in Italia?
La medicina iperbarica e subacquea nacque in Italia nel lontano 1938, precisamente a Genova quando il professor Molfino della Clinica del Lavoro creò un gruppo di medicina subacquea. Successivamente, nel 1952 inizia il primo trattamento terapeutico ricompressivo dei palombari e cassonisti, mentre nel 1956 è attiva la prima camera multi-posto grazie ai dott. Zannini e Odaglia. Bisognerà aspettare il 1963 affinché venga istituito il I° corso di Medicina subacquea per i medici.

odaglia_01Odaglia, insignito del Tridente d’oro dell’Accademia Internazionale di Scienze e Tecniche Subacquee, è un medico genovese (per precisione nato a Rapallo) che fu un pioniere della medicina subacquea in Italia. Dal 1952, col collega Zannini, curando negli impianti iperbarici palombari e i primi subacquei equipaggiati con Aro, sviluppò a Genova e per molti anni, ricerche sulla fisiopatologia subacquea. Con pionieri delle attività subacquee come Ferraro, Marcante ed altri, nel 1956 fondò a Genova il CIRS, primo Centro studi e ricerche. Di rilievo nel 1953 lo studio. assieme a Marcante, degli aspetti fisiopatologici di una nuova manovra di compensazione dell’orecchio medio, la cosiddetta manovra Marcante-Odaglia, che fu poi largamente impiegata dai subacquei di tutto il mondo. Nel 1976 fu fondata la Società Italiana di medicina subacquea ed iperbarica (nel 1978 presieduta da Odaglia) che sviluppò i vantaggi dell’ossigenoterapia in iperbarismo per il trattamento delle varie malattie da decompressione.

Un lungo cammino verso l’eccellenza
Il cammino delle applicazioni iperbariche non fu scevro di incidenti; ricordiamo tutti il terribile evento della camera Galeazzi del 31 ottobre 1997 dove persero tragicamente la vita undici persone a causa di mancanza di controlli e inefficienza di alcuni sistemi di sicurezzache. L’incidente fece nascere molte polemiche in merito agli standard qualitativi che causarono una mancanza di fiducia da parte dei pazienti per questa disciplina medica. In seguito, facendo tesoro delle esperienze maturate,  il livello di sicurezza fu ottimizzato facendola diventare una branca della medicina di altissima specializzazione e di alto profilo scientifico, come riconosciuto dalla comunità scientifica internazionale. Molti dei nostri medici sono considerati luminari a livello, e questa sesta edizione del Textbook of Hyperbaric Medicine ce lo dimostra. Uno sguardo su questa nuova edizione lo potrete dare cliccando a questo link.

orgoglio_italiano-768x996Se ne consiglia l’acquisto, perché no,  come un bel regalo di Natale a tutti i cultori della materia ma anche ai subacquei che vogliono approfondire con un testo di primo ordine questo argomento. Ne esiste anche una versione e-book (che potrete ordinare qui).

Perché orgoglio italiano?
Zanon ci specifica con un certo orgoglio che i capitoli 40 (pg. 541-544) e 43 (pg. 567-575) sono stati rispettivamente curati da medici italiani:

  • il primo: dedicato al pre-trattamento e al pre-condizionamento con l’OTI (Ossigeno Terapia Iperbarica), dal Prof/A Gerardo Bosco e dal Professor Enrico M. Camporesi
  • il secondo: dedicato a aspetti applicativi della OTI in medicina militare, dai Dr.i Fabio Faralli, Alberto Fiorito, e dal Prof/A Gerardo Bosco (attuale Vice-Presidente della UHMS).

Com’è noto la SIMSI è divenuta, da statuto, un’associazione aperta anche a personale tecnico e infermieristico di formazione iperbarica. Il testo rappresenta  un patrimonio fondamentale e un indubbio valore aggiunto affinché le sedute di Ossigenoterapia Iperbarica siano effettuate con canoni di sempre maggiore sicurezza e efficacia. Nell’intento di vedere nel prossimo futuro, una maggiore e sempre più attiva partecipazione all’attività scientifica della propria associazione anche da parte di tutto  il personale tecnico-infermieristico iperbarico (con una maggiore presenza di poster e presentazioni ai Congressi ed eventi nazionali od internazionali), segnala a chi l’avesse persa, un’interessante presentazione su “La valutazione critica di un articolo scientifico”.

 

PAGINA PRINCIPALE - HOME PAGE

print

(Visited 134 times, 1 visits today)
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Legenda

Legenda

livello elementare articoli per tutti

livello medio articoli che richiedono conoscenze avanzate

livello difficile articoli specialistici

Translate:

Traduzione

La traduzione dei testi è fornita da Google translator in 37 lingue diverse. Non si assumono responsabilità sulla qualità della stessa

La riproduzione, anche parziale, a fini di lucro e la pubblicazione e qualunque altro utilizzo del presente articolo e delle immagini contenute è sempre soggetta ad autorizzazione da parte dell’autore che può essere contattato tramite

infoocean4future@gmail.com


If You Save the Ocean
You Save Your Future

OCEAN4FUTURE

Salve a tutti. Permettimi di presentare in breve questo sito. OCEAN4FUTURE è un portale, non giornalistico, che pubblica articoli e post di professionisti e accademici che hanno aderito ad un progetto molto ambizioso: condividere la cultura del mare in tutte le sue forme per farne comprendere la sua importanza.

Affrontiamo ogni giorno tematiche diverse che vanno dalla storia alle scienze, dalla letteratura alle arti.
Gli articoli e post pubblicati rappresentano l’opinione dei nostri autori e autrici (non necessariamente quella della nostra redazione), sempre nel pieno rispetto della libertà di opinione di tutti.
La redazione, al momento della ricezione degli stessi, si riserva di NON pubblicare eventuale materiale ritenuto da un punto di vista qualitativo non adeguato e/o non in linea per gli scopi del portale. Grazie di continuare a seguirci e condividere i nostri articoli sulla rete.

Andrea Mucedola
Direttore OCEAN4FUTURE

Chi c'é online

18 visitatori online

Ricerca multipla

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages
Filter by Categories
Archeologia
Associazioni per la cultura del mare
Astronomia e Astrofisica
Biologia
Cartografia e nautica
Chi siamo
Conoscere il mare
Didattica
disclaimer
Ecologia
Emergenze ambientali
Fotografia
Geologia
geopolitica
Gli uomini dei record
I protagonisti del mare
Il mondo della vela
L'immersione scientifica
La pesca
La pirateria
La subacquea ricreativa
Lavoro subacqueo - OTS
Le plastiche
Malacologia
Marina mercantile
Marine militari
marine militari
Materiali
Medicina subacquea
Meteorologia e stato del mare
Normative
Ocean for future
OCEANO
Oceanografia
per conoscerci
Pesca non compatibile
Programmi
Prove
Recensioni
Relitti Subacquei
Reportage
SAVE THE OCEAN BY OCEANDIVER campaign 4th edition
Scienze del mare
Sicurezza marittima
Storia della subacquea
Storia Navale
subacquea
Subacquei militari
Sviluppi della scienza
Sviluppo compatibile
Tecnica
Uncategorized
Uomini di mare
Video

For English readers

 


Do you like what you read and see on our site? OCEAN4FUTURE is a free blog, totally  independent, followed by million of people every year. Although mostly written in Italian Language,  ALL posts may be read in English, and other 36 languages.


We consistently publish Ocean news and perspectives from around the World that you may don’t get anywhere else, and we want to be able to provide you an unfattered reading.

Support us sharing our post links with your friends and, please consider a one-time donation in any amount you choose using one of the donation link in the portal.

Thanks  and stay with us.

OCEAN4FUTURE

 i nodi fondamentali

I nodi fanno parte della cultura dei marinai ... su Amazon puoi trovare molti libri sul mare e sulla sua cultura :) clicca sull'immagine ed entra in un nuovo mondo :)

Follow me on Twitter – Seguimi su Twitter

Tutela della privacy – Quello che dovete sapere

Share